Gli amidi in pasticceria

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Gli amidi in pasticceria

Messaggioda Rossella » 12 set 2016, 13:31

In pasticceria si utilizzano principalmente i seguenti quattro tipi di AMIDO:

frumento, patate, mais, riso.

L'amido di frumento è ottenuto mediante macinatura dei granelli di frumento (farina di frumento). Durante la gelatinizzazione forma una gelatina densa, facilmente estensibile, che manifesta una buona stabilità ed un fondente di media finezza. L'amido di frumento è uti­lizzato soprattutto per la diluizione del glutine nelle masse e nelle pa­ste. Quantità più piccole utilizzate come addensanti nelle creme pasticcere o in polvere, miglio­rano l’elasticità alla pressione e la spatolabilità delle creme.

L'amido di mais è un amido nativo, ricavato dai granelli di granoturco macinati ad umido. Il prodotto fisicamente si presenta sotto forma di polvere di colore bianco, insolubile in acqua fredda. Disperso in acqua fredda e sottoposto a successiva ebollizione, rigonfia, con una formazione di pasta che, raffreddandosi, gelifica per retro gradazione. Dato che l’amido di mais è strettamente legato al glutine, l'albumina, dopo essere stata ammorbidita, deve essere estratta per mezzo di un acido o di una soluzione alla soda prima che l'amido venga pulito. L'amido di mais forma una gelatina con struttura abbastanza corta, resistente alla pressione e con una debole estensibilità. È ottimo per addensare le cre­me, budini, cioccolate calde, semilavorati per pasticceria, biscotti, pastiglie. La sua stabilità e soprattutto la sua struttura corta (fondente) dona alle creme una gradevole consistenza.

L'amido di patate è ricavato da patate crude, frantumate. Riscaldato, for­ma una gelatina molto pesante, estensibile e densa. Per questo motivo è poco adatto alla preparazione di creme. È il più conveniente di tutti gli amidi, è utilizzato in paste e masse perché le qualità generali dell'amido sono importanti ma non sono delle particolari caratteristiche qualitative e degustative.

L'amido di riso è un amido nativo ottenuto dalla se­lezione dei chicchi di puro riso, allo stesso modo dell'amido di mais. Il prodotto può essere contraddistinto da due aspetti fisici: sottoforma di polvere bianca e in granuli poligonali, entrambi insolubili in acqua. Il suo principale utilizzo è quello di addensare, e in tutte le situazioni dove è richiesta la presenza di un legante che tonifichi. Prodotti speciali come pan di Spagna, prodotti da forno leggermente elastici, dessert di riso, budini, creme, ecc dona più elasticità e favorisce il dolce da trasporto.

Iginio Massari
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee