Girelle all'uvetta o pain raisins

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda anavlis » 12 mag 2016, 11:53

rosanna ha scritto:sì da Casolaro mi pare 15 euro ma anche al supermercato Grangusto (più care)


Da Arte Bianca circa €10, ma sono buonissime.

Quali altri frutti hai provato e che consigli? avrei preso anche i frutti di bosco ma erano esauriti.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10426
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda rosanna » 12 mag 2016, 14:22

le pere sono buone come anche le amarene . Tutto è eccellente


Le girelle che sono state in frigo 24 ore sono ...migliori delle altre , sono leggere
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4410
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda Rossella » 12 mag 2016, 16:15

rosanna ha scritto:le pere sono buone come anche le amarene . Tutto è eccellente


Le girelle che sono state in frigo 24 ore sono ...migliori delle altre , sono leggere

Stupende Rosanna, per le lunghe lievitazioni siamo sulla stessa linea d'onde :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda rosanna » 13 mag 2016, 14:07

Ross e a parte la bontà e leggerezza ...è così comodo
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4410
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda rosanna » 2 giu 2016, 15:44

le supergirelle di Adriano :-P o :p:

queste sono con crema e non sapendo mai quali scegliere ne faccio una parte con crema e l'altra con farcia di amaretti , nel cui impasto c'è un po' di liquore all'amaretto. Queste ultime con liquore le faccio lievitare a t.a. non sapendo se l'alcool modifica la lievitazione lunga in frigo (cosa che preferisco fare di solito)
Allegati
IMG_4350.JPG
IMG_4349.JPG
non se ne può fare a meno , conservate in freezer all'occorrenza un po' di calore e sono come appena sfornate
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4410
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda rosanna » 3 giu 2016, 13:55

dal blog di Adriano Profumo di lievito

Girelle con mele amaretti e uvetta

Ingredienti:
500gr farina W 250 (o farina all’11 – 12% di proteine, con buon assorbimento) (io Caputo blu W 240-260)
280gr latte intero
100gr di zucchero
90gr di burro (di cui metà fuso)
1 uovo + 1 tuorlo
8gr di lievito fresco
8gr di sale
½ stecca di vaniglia
1 cucchiaino di miele
2 cucchiai di liquore amaretto

2 mele grandicelle
Succo di limone

60gr di uva sultanina o mirtilli rossi
70gr rum (o altro liquore aromatico)
Una decina di amaretti sbriciolati

Farcia all’amaretto:
70gr di amaretti ridotti in polvere
30gr di zucchero
80gr di burro morbido
1 albume
8gr di fecola di patate
Un pizzico di sale

Glassa:
50gr di marmellata di pesche (o albicocche) setacciata
30gr di acqua
15gr di zucchero
15gr di glucosio
2gr (1 cucchiaino da caffè) di amido di mais

Facciamo rinvenire le uvette nel liquore tiepido.

Portiamo ad ebollizione il latte con la stecca di vaniglia privata dei semi.
Lasciamo intiepidire a 30°, poi uniamo il lievito, il miele e 250gr di farina.
Lasciamo gonfiare.

Uniamo l’uovo, quasi tutta la farina, metà dello zucchero ed avviamo la macchina con la foglia.
All’assorbimento inseriamo il tuorlo con lo zucchero e la farina rimanenti ed il sale
Lasciamo incordare a vel. 1,5, coliamo il burro fuso e freddo a filo ed i semini di vaniglia. Aggiungiamo anche il burro rimanente e, quando l’impasto risulterà bene in corda, montiamo il gancio e lavoriamo alla stessa velocità fino a che non pulirà la ciotola, inseriamo il liquore a filo e continuiamo ad impastare finche non si presenterà compatto, semilucido ed elastico.

Facciamo la prova del velo.

L’impasto può essere agevolmente lavorato a mano, lasciando i grassi alla fine e battendolo finchè non si presenti incordato.

Copriamo e lasciamo raddoppiare a temperatura ambiente (non meno di 20°) (con la lievitazione 12 ore o anche di più in frigo migliorano ancora diventano una nuvola)

Nel frattempo prepariamo la crema, mescolando a freddo tutti gli ingredienti.

Sbucciamo le mele, tagliamole a fettine sottilissime con una mandolina (o con un pelapatate) ed irroriamole con il succo di limone.

Stendiamo l’impasto con il matterello, diamo un’unica piegatura a tre come per la pasta sfoglia, ristendiamola in un rettangolo, per quanto possibile regolare, dello spessore di ca. 6mm, e con un lato che sia il triplo dell’altro.

Distribuiamo la crema (lasciando un dito libero su un lato lungo), le fettine di mela e le uvette scolate e gli amaretti sbriciolati.
Pennelliamo il lato scoperto con dell’albume ed arrotoliamo, stringendo bene, partendo dal lato opposto.

Tagliamo a fettine, utilizzando del nylon da pesca sottile o del filo di seta
e poniamole ben distanziate su una teglia rivestita di carta forno; copriamo con pellicola e trasferiamole a 28 fino al raddoppio.
Pennelliamo con albume ed inforniamo a 180°, fino a doratura (ca. 15’)
Nel frattempo, prepariamo la glassatura portando ad ebollizione tutti gli ingredienti eccetto l’amido.
Aggiungiamo l’amido stemperato in un cucchiaio d’acqua, riportiamo ad ebollizione e, poco dopo, spegniamo il fuoco. (per evitare di setacciare la marmellata, una volta portato il tutto ad ebollizione e prima di aggiungere l’amido, possiamo omogeneizzare con un frullatore ad immersione)

Glassiamo con un pennello le girelle all’uscita dal forno e lasciamo raffreddare su una gratella.
Si prestano molto bene al congelamento


in alternativa si possono farcire con crema pasticcera e mirtilli rossi , per le mie nipotine che non amano l'uvetta

la crema pasticcera :
500 ml latte
4 tuorli
150 gr. di zucchero
80 gr. di farina
scorza di un limone grattugiato
vaniglia
Allegati
image.jpeg
IMG_4555.JPG
24 ore ...dico 24 impasto lievitato in frigo,
non potendo lavorarlo prima :-)
Ultima modifica di rosanna il 3 giu 2016, 14:45, modificato 1 volta in totale.
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4410
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda Rossella » 3 giu 2016, 14:08

rosanna ha scritto:nessuno le fa ? :lol: solo io che vorrei evitare lievitati e non ci riesco ?

Sono bellissime Rosanna, sulla bontà non ho dubbi ^rodrigo^
Hai trascritto la ricetta di Adriano?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda Luciana_D » 4 giu 2016, 6:19

Splendide Rosanna :clap: :clap:
Tu e Adriano abinati siete dei miti : Love :
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda anavlis » 4 giu 2016, 6:33

Luciana_D ha scritto:Splendide Rosanna :clap: :clap:
Tu e Adriano abinati siete dei miti : Love :

Condivido!!! :clap: :clap: :clap:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10426
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda TeresaV » 7 giu 2016, 18:37

Fantastiche le tue girelle, Rosanna! :clap: :clap:
Mi piace anche la farcia di crema e mirtilli : Thumbup :
Avatar utente
TeresaV
 
Messaggi: 1348
Iscritto il: 17 gen 2013, 6:44
Località: Bruxelles

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda anavlis » 19 giu 2016, 6:54

Rosanna non è chiaro come aggiungere la fecola...
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10426
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda anavlis » 19 giu 2016, 20:35

fatte :=:! buonissime :-P o :p: aveva ragione Rosanna!!!

al posto delle mele ho messo albicocche - comprate ieri al mercato sode e dolci -
sopra ho spennellato confettura di albicocche (che avevo preparato) riscaldata con qualche cucchiaio di acqua a cui ho aggiunto la colla di pesce

Farina mediterranea di grano tenero tipo 1 del Mulino Del Ponte.

P1050430.JPG


P1050431.JPG


Adriano for ever ^rodrigo^
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10426
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda Rossella » 19 giu 2016, 20:59

Così mi costringente ad andare ad impastare, perché non le ho ancora provate |:P
Bravissime ^fleurs^
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda Luciana_D » 20 giu 2016, 18:12

Rossella ha scritto:Così mi costringente ad andare ad impastare, perché non le ho ancora provate |:P
Bravissime ^fleurs^

io\ si\ :lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda anavlis » 20 giu 2016, 18:46

Luciana_D ha scritto:
Rossella ha scritto:Così mi costringente ad andare ad impastare, perché non le ho ancora provate |:P
Bravissime ^fleurs^

io\ si\ :lol:


scrivi ancora con il singhiozzo? :ahaha: :ahaha: :ahaha: *smk*
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10426
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Girelle all'uvetta o pain raisins

Messaggioda Luciana_D » 23 giu 2016, 10:26

anavlis ha scritto:
Luciana_D ha scritto:
Rossella ha scritto:Così mi costringente ad andare ad impastare, perché non le ho ancora provate |:P
Bravissime ^fleurs^

io\ si\ :lol:


scrivi ancora con il singhiozzo? :ahaha: :ahaha: :ahaha: *smk*

si\ :ahaha:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Precedente

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee