°Gelo di Anguria

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

°Gelo di Anguria

Messaggioda lux_lucy » 30 giu 2007, 15:41

Gelo di anguria

ho preso ispirazione da una ricetta contenuta nel mio db, ma ho variato un poco le dosi (alla ricetta non avevo allegato nessun nome, mi spiace...) :oops:

Immagine


2 l di succo d'anguria
160 g di amido
200 g di zucchero (potete aumentare o ridurne il quantitativo in base alla dolcezza del succo d'anguria)
semi di 1 bacca di vaniglia

--------------------------------------------------------

Eliminate la scorza all'anguria, togliete i semi e tagliatela a cubetti che passerete al passaverdura. In una pentola miscelate l'amido, lo zucchero e i semini di vaniglia. Aggiungete a filo il succo d'anguria aiutandovi con una frusta al fine di evitare la formazione di grumi. Quando il composto sarà ben omogeneo mettetelo sul fuoco a fiamma bassa e continuate a mescolare con un cucchiaio di legno finchè non si vedono le prime bolle. Continuate a far cuocere per un paio di minuti, togliete dal fuoco. Versate la crema in un contenitore o in bagnato. Lasciate raffreddare e mettete in frigo per almeno 24 ore. Sformate.

:saluto:
Avatar utente
lux_lucy
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 9 giu 2007, 9:22
Località: verona

Gelo di anguria

Messaggioda Rossella » 30 giu 2007, 15:59

Grazie Lucy :D.
Mi permetto di aggiungere due parole per un dolce a me caro, in quanto dolce Siciliano chiamatoGelu'i muluni
La tradizione Palermitana serve questa preparazzione per la festa dellAssunzione a ferragosto, ma si gusta durante tutta la stagione estiva, fondamentale per questo dolce è l'essenza di gelsomino che si prepara tenendo i fiori in infusione in acqua per diverse ore

Immagine

questo è il mio gelo di anguria

1 litro di succo d' anguria
70 g di amido
130/150g di zucchero (potete aumentare o ridurne il quantitativo in base alla dolcezza del succo d' anguria)
cioccolato fondente a scaglie
granella di pistacchi

Fiori di gelsomino(si raccoglie APPENA sbocciato e si mette con poca acqua e si lascia in infusione ...poi si aggiunge all'anguria passata con stecca di cannella)
tutto come spiegato da lux_lucy
Versate la crema in un contenitore o in stampi monoporzione bagnati oppure spennellati con olio di mandorla, aggiungendo le gocce di cioccolato man mano che si riempiono gli stampi di gelo.
Lasciate raffreddare e mettete in frigo Sformate e, prima di servire, guarnire con:granella di pistacchio e qualche fiore di gelsomino e cannela, oppure con cioccolato a scaglie.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

domanda

Messaggioda lux_lucy » 30 giu 2007, 16:53

Rossella ha scritto:Grazie Lucy :D.
Mi permetto di aggiungere due parole per un dolce a me caro, in quanto dolce Siciliano chiamatoGelu'i muluni
La tradizione Palermitana serve questa preparazzione per la festa dellAssunzione a ferragosto, ma si gusta durante tutta la stagione estiva, fondamentale per questo dolce è l'essenza di gelsomino che si prepara tenendo i fiori in infusione in acqua per diverse ore





In effetti ho trovato questo dolce molto molto buono!!! Ti volevo chiedere una cosa: come puoi vedere dalla foto il mio gelo è risultato un po' "OPACO"...
Come si può ottenere un effetto diciamo così "trasparente"?

N.B: purtroppo dalle mie parti i migliori pistacchi che si possono trovare in circolazione sono quelli salatissimi e sottovuoto... :( il gelsomino poi..... non si sa neanche cosa sia.....

Dovrei passare dalla Sicilia!!!!

:)
Avatar utente
lux_lucy
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 9 giu 2007, 9:22
Località: verona

Re: domanda

Messaggioda Rossella » 30 giu 2007, 20:01

lux_lucy ha scritto:
In effetti ho trovato questo dolce molto molto buono!!! Ti volevo chiedere una cosa: come puoi vedere dalla foto il mio gelo è risultato un po' "OPACO"...
Come si può ottenere un effetto diciamo così "trasparente"?

N.B: purtroppo dalle mie parti i migliori pistacchi che si possono trovare in circolazione sono quelli salatissimi e sottovuoto... :( il gelsomino poi..... non si sa neanche cosa sia.....

Dovrei passare dalla Sicilia!!!!

:)

il gelo di anguria non ha la trasparenza di quei geli preparati con la colla di pesce, risulta molto lucido ma NON trasparente, diminuisci un pò di amido.
La prossima volta, in mancanza di pistacchio e di gelsomino, dai un tocco finale con cannella o cioccolato a scaglie, che ti consiglio di aggiungere dentro il gelo.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: domanda

Messaggioda lux_lucy » 1 lug 2007, 7:44

Rossella ha scritto:
il gelo di anguria non ha la trasparenza di quei geli preparati con la colla di pesce, risulta molto lucido ma NON trasparente, diminuisci un pò di amido.
La prossima volta, in mancanza di pistacchio e di gelsomino, dai un tocco finale con cannella o cioccolato a scaglie, che ti consiglio di aggiungere dentro il gelo.


Grazie! Metterò sicuramente in pratica i tuoi consigli!!!

Ciao!
Avatar utente
lux_lucy
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 9 giu 2007, 9:22
Località: verona

Messaggioda Rossella » 6 lug 2007, 18:26

Immagine
questo è quello che è rimasto della

la crostata di gelo classico dolce Palermitano

Pasta frolla di Elisabetta
400 gr di farina 00
200 gr di burro
130 gr di zucchero Zefiro
3 tuorli
30 gr di latte10 gr.
limone gratt.
1 pizzico di sale.
ho aggiunto un cucchiaino di lievito per dolci

Montare il burro e lo zucchero con gli aromi e il sale, aggiungere i tuorli e il latte, amalgamare e incorporare velocemente la farina setacciata, raccogliere l'impasto e formare un panetto piatto, tenere in frigo 8 ore(è meglio farla il giorno prima).
ho cotto il guscio da solo come di consueto, poi ho messo appena si è intiepidito cioccolato a pezzetti, il gelo di melone e rimesso in forno per altri 15 . circa.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda dolciricette » 7 lug 2007, 15:53

Si possono usare gli stampi in silicone per mettere la "crema" in frigo ??
Avatar utente
dolciricette
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 31 gen 2007, 14:52

Messaggioda Rossella » 7 lug 2007, 16:35

dolciricette ha scritto:Si possono usare gli stampi in silicone per mettere la "crema" in frigo ??

si tranquillamente!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda elisabetta » 7 lug 2007, 17:26

Bello quello stampo e anche il gelo e la crostata, la frolla era come la cercavi?
Avatar utente
elisabetta
 
Messaggi: 1155
Iscritto il: 26 nov 2006, 17:02
Località: vico equense

Messaggioda Rossella » 7 lug 2007, 19:15

elisabetta ha scritto:Bello quello stampo e anche il gelo e la crostata, la frolla era come la cercavi?

Si sono belli questi stampi, li ho presi a Firenze da Decoradolce, lo ricomprerò appena ci torno, perchè involontariamente Flavia ha fatto andare dell'acqua molto calda dentro lo stampo :sigh:
Per la frolla si è quella che mi avevi indicato tu con qualche piccolissimo accorgimento, venuta perfetta *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Frabattista » 7 lug 2007, 19:56

scusate la mia ignoranza, ma per amido intendete quello di mais o la frumina ?

ciao ancora! :D
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 957
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Messaggioda anavlis » 7 lug 2007, 19:59

frabattista ha scritto:scusate la mia ignoranza, ma per amido intendete quello di mais o la frumina ?

ciao ancora! :D


Non ho mai capito se c'è una differenza sostanziale tra amido di mais e quello di grano :lol:
Solitamente uso quello di grano, ma se ho quello di mais il risultato è uguale :wink:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda Frabattista » 7 lug 2007, 20:05

OK e grazie!!! :D
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 957
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Re: Gelo di Anguria

Messaggioda ugo » 12 mag 2008, 20:33

Grandioso il gelo di melone!quando lo preparo qui nel profondo nord apprezzano.
La mia prozia catanese ( classe 1900 credo!)diceva che l'infusione del gelsomino dovrebbe durare 2 giorni ...
io ho sempre fatto più alla svelta ma ricordo questo suggerimento che mi è tornato in mente.
:saluto: Ugo
Ciò che esisteva ai tempi di Careme,esiste ancor oggi ed esisterà per quanto tempo sarà dato alla cucina di vivere.
A.Escoffier Novembre 1902
Avatar utente
ugo
 
Messaggi: 670
Iscritto il: 11 gen 2008, 17:43

Re: Gelo di Anguria

Messaggioda cinzia cipri' » 2 giu 2008, 20:04

oh ecco! complimenti ugo!

metto anche le mie sperimentazioni come interno di un saccottino di pasta fillo, crema al limone e croccante di pistacchio (piu' tardi fotografero' anche i bicchieri fatti allo stesso modo)
Allegati
tn_DSC_3985.JPG
tn_DSC_3985.JPG (31.43 KiB) Osservato 409 volte
tn_DSC_3978.JPG
tn_DSC_3978.JPG (28.36 KiB) Osservato 409 volte
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Gelo di Anguria

Messaggioda Rossella » 2 giu 2008, 20:07

Arancina ha scritto:metto anche le mie sperimentazioni come interno di un saccottino di pasta fillo, crema al limone e croccante di pistacchio (piu' tardi fotografero' anche i bicchieri fatti allo stesso modo)

:shock: :shock:
urca che meraviglia, :D questa c'è la racconti per benino vero? *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Gelo di Anguria

Messaggioda cinzia cipri' » 2 giu 2008, 20:18

Rossella ha scritto:
Arancina ha scritto:metto anche le mie sperimentazioni come interno di un saccottino di pasta fillo, crema al limone e croccante di pistacchio (piu' tardi fotografero' anche i bicchieri fatti allo stesso modo)

:shock: :shock:
urca che meraviglia, :D questa c'è la racconti per benino vero? *smk*


e' una di quelle cose che nascono dagli avanzi.
ho preparato un tot di bicchieri ripieni di gelo con la glassa al limone e il croccante al pistacchio.
Ma mi era avanzato un po' di tutto: trppo poco per farci un bicchiere il gelo, troppa la glassa.
E poi c'era questa pasta fillo che stava ormai cercando di guadagnare la strada del cesto dell'immondizia...
Quindi ho preso tre fogli di pasta fillo e li ho sovrapposti alternandoli come una croce, li ho riempiti col gelo ancora caldo e ho attorcigliato su stessi i lembi.
Li ho lasciati cuocere in forno per 15 minuti a 180°
Ancora caldi ho versato sopra la glassa al limone e il croccante di pistacchio.
E ce lo siamo mangiato cosi', caldo invece di freddo: una nuova sensazione!
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Gelo di Anguria

Messaggioda cinzia cipri' » 3 giu 2008, 7:31

tn_DSC_4116.JPG
tn_DSC_4116.JPG (17.84 KiB) Osservato 386 volte
tn_DSC_4114.JPG
tn_DSC_4114.JPG (20.25 KiB) Osservato 385 volte
ecco la versione nel bicchiere
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Gelo di Anguria

Messaggioda miao » 3 giu 2008, 9:37

Mi spieghi il procedimento Arancina di come lo hai fatto? :|? grazie baci. *smk* Annamaria
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3594
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: Gelo di Anguria

Messaggioda miao » 3 giu 2008, 10:59

Grazie Arancina di aver rivisitato questo dolce di anguria *smk* "gelo di anguria"non ne ero a conoscenza, percio', ero in travaglio per una fetta di anguria :sigh: costata un capitale che anche a me sembrava dovesse prendere la strada de secchio :sigh: , qui' ora da noi le angurie costano ad 1 euro al kilogrammo e' la prima volta che la compro, pesava 4 kili meta' anguria, questa ricettuzza mi e' sembrata la manna dal cielo , per questo ringrazio le amiche sicule in primis e poi quante hanno dato modo alla ricetta di essere postata, mi accingo a farla i noccioli mi hanno dato un po' di problemi in quanto l'anguria ne era piena, comunque non ho desistito e per amor di patria ho avanzato...dalle alpi alle piramidi dal manzanarre al reno...il resto piu' non ricordo bene *smk* *smk* *smk* :fiori: baci a tutte .....Annamaria *smk* :fiori:
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3594
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Prossimo

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee