Gelati

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Gelati

Messaggioda ila » 19 lug 2007, 21:12

Stasera per finire anche il gelato al pistacchio:
Ho preso come base il fior di latte 200gr di latte, 200 gr di panna e 120 di zucchero e poi ho aggiunto una crema al pistacchio comprata da eataly spettacolare da quanto é buona. Ho aggiunto anche pistacchi tritati grossolanamente e alcuni interi
Inserito il tutto nella gelatiera e questo é il risultato

Immagine
Immagine

Le mie FOTO
Il mio blog
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 671
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda Rossella » 21 lug 2007, 7:46

Il gelato di Ila sarà buono, quello che non mi piace è la materia prima che è stata utitlizzata, il pistacchio, ma a onor del vero in pochi sanno cosa è un vero gelato al pistacchio e quanto è buono, in questo sono molto pignola.
Prego osservare il colore del VERO gelato al pistacchio :result^
Immagine
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 11628
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda ila » 21 lug 2007, 12:35

Rossella so che il vero colore del pistacchio non é il verde vivo ma sul marrone chiaro, ma ti assicuro che ho usato una pasta al pistacchio presa da eataly e teoricamente priva di coloranti...almeno cosí mi é stato detto...certo che da siciliana doc non potevi che difendere il gelato al pistacchio, anche perché effettivamente rispetto a quello mangiato a Monreale é tutta un'altra storia... :roll: :wink: Fai bene ad essere pignola su questo...
Ne faccio un'altro oggi o domani con altro gusto tutto per voi ok? :D
Immagine

Le mie FOTO
Il mio blog
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 671
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda Rossella » 21 lug 2007, 19:27

Gelato al pistacchio

Ingredienti:
1 pizzico di vaniglia(uso quella liquida naturale)
100gr. pistacchio
100 gr.zucchero
200 gr.latte
150 gr. panna

Tritare finemente (quasi al velo) i pistacchi sbucciati con lo zucchero.
Unite ai pistacchi la panna e montare. Unire piano il latte e la vaniglia.
Preparare il gelato con le istruzioni della tua gelatiera.

Faccio sempre la dose doppia (considera che la ricetta me l'ha data una pasticceria e io ho diviso x 100).

Roberta Parigi
Bronte

p.s.
affinchè il gelato mantenga la morbidezza e non indurisca troppo una volta messo in frezzer, ti consiglio di sostituisce il 30% di zucchero con un 20% di glucosio e 10% di zucchero invertito o miele.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 11628
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda ila » 21 lug 2007, 21:22

Grazie mille per la ricetta e i consigli Rossella, la prossima volta provo.
Sono tornata da eataly e non avavano piú la crema di pistacchi dell'altra volta, gli ritorna a settembre...dice che la fabbrica ora non la fa é troppo caldo... :? :roll:
Immagine

Le mie FOTO
Il mio blog
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 671
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Gelato alla vaniglia

Messaggioda wineless » 29 lug 2007, 20:16

Ingredienti:

370 g di latte
140 g di zucchero
4 tuorli
1 baccello di vaniglia

Preparazione:

Incidere il baccello in senso longitudinale, magari raschiandone un po' l'interno e mettere tutto nel pentolino con il latte.
Scaldare lentamente il latte da freddo fino al principio di ebollizione, quindi spegnere la fiamma e lasciare raffreddare.
Accendere la macchina per il gelato per raffreddarne il cestello.
Unire i tuorli allo zucchero e con delle fruste (elettriche si fa prima) ottenere una crema liscia. Unirvi il latte ormai freddo (altrimenti cuoce l'uovo e si forma un sacco di schiuma!). Mettere tutto nel gelataio, accendere le pale ed attendere che si crei la giusta consistenza.


L'ho servita con una cialda (industriale :oops: ), frutta fresca, sciroppo d'acero e olio e.v.o. - se vi viene da storcere il naso vi invito a provarlo, ne esce un gioco di profumi interessante!

Immagine
Adry :D
Avatar utente
wineless
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 25 lug 2007, 21:49
Località: Oltrepò Pavese

Messaggioda Sandra » 30 lug 2007, 14:41

Scusa Wineless, oltre all'olio cosa hai messo attorno?Frutta fresca e secca normale?Lo sciroppo di acero lo hai miscelato con olio, la frutta l'hai condita prima con sciroppo di acero?Qualche goccina di aceto "balsamico vero" sulla frutta potrebbe stare bene?

Mi hai fatto venire un 'idea, cambiero' invece la composizione!!I piatti italiani da presentazione non li ho :oops:

Sandra
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8070
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda wineless » 30 lug 2007, 16:36

Nel gelato non ho messo niente oltre a quello specificato in "ingredienti".
Lo sciroppo d'acero l'ho messo sopra il gelato, l'olio è solo il cerchio che si vede in foto (perchè risulti un divertimento olfattivo non invadente).
Agli angoli ci sono: fragola, albicocca, melone (con scaglie di cioccolato), banana.
Adry :D
Avatar utente
wineless
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 25 lug 2007, 21:49
Località: Oltrepò Pavese

° gelato di yogurt greco.

Messaggioda stroliga » 13 ott 2008, 8:36

La mia gelateria di fiducia produce uno yogurt greco da sballo, ma quando ho la voglia non posso mica farmi 15 km :lol:
e allora:

Immagine


Portare a bollore 180 ml di latte e 70 ml di panna fresca in cui far sciogliere 40 gr di zucchero.
Aggiungere 400 gr di yogurt GRECO e frullare bene.
Riporre in frigor fino alla preparazione del gelato nella gelatiera.....che ovviamente al momento giusto mi si è rotta ed ho quindi proceduto a mano :roll:
Io ho guarnito con stecca di cannella, fiore di borragine e miele di castagno.
****************************
Licia
“Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto, ma da quelle che non avete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

“Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non sarà sprecato: è quello il posto in cui devono stare.E adesso metteteci sotto le fondamenta.” David Thoreau
Avatar utente
stroliga
 
Messaggi: 1228
Iscritto il: 14 lug 2007, 8:27
Località: Bugliaga dentro- TRASQUERA - VB

Re: gelato di yogurt greco

Messaggioda Mariella Ciurleo » 13 ott 2008, 9:57

stroliga ha scritto:Riporre in frigor fino alla preparazione del gelato nella gelatiera.....che ovviamente al momento giusto mi si è rotta ed ho quindi proceduto a mano :roll:


Visto che non ho la gelatiera, potrebbe essere interessante sapere come hai proceduto a mano... :roll:

Un bacio *smk*
Mariella
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)
Avatar utente
Mariella Ciurleo
 
Messaggi: 372
Iscritto il: 4 dic 2006, 8:28
Località: Roma (Q.re Talenti)

Re: gelato di yogurt greco

Messaggioda Danidanidani » 13 ott 2008, 9:58

Licia,che vuol dire "ho dovuto procedere a mano"? Come si fa?...non ho la gelatiera :oops: :oops: :saluto: *smk*
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2728
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Re: gelato di yogurt greco

Messaggioda stroliga » 13 ott 2008, 10:14

Mariella Ciurleo ha scritto:
stroliga ha scritto:Riporre in frigor fino alla preparazione del gelato nella gelatiera.....che ovviamente al momento giusto mi si è rotta ed ho quindi proceduto a mano :roll:


Visto che non ho la gelatiera, potrebbe essere interessante sapere come hai proceduto a mano... :roll:

Un bacio *smk*


Danidanidani ha scritto:Licia,che vuol dire "ho dovuto procedere a mano"? Come si fa?...non ho la gelatiera :oops: :oops: :saluto: *smk*



OK ragazze,
semplicemente io ho, AVEVO :twisted: , una gelateria il cui contenitore si tiene nel surgelatore ed al momento del bisogno si riempe con il preparato per il gelato e si applica poi il motore che gira la "pala". Il motore è morto :sigh: ....ed allora IO ho girato la pala ogni tot minuti , e sono bastati circa 20 minuti :lol:

Altrimenti si può fare mettendo in surgelatore il"futuro gelato" in un contenitore qualsiasi , lasciar consolidare, togliere e rimescolare e fare questo passaggio più volte finchè il gelato non ha la consistenza voluta. :fiori:
****************************
Licia
“Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto, ma da quelle che non avete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

“Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non sarà sprecato: è quello il posto in cui devono stare.E adesso metteteci sotto le fondamenta.” David Thoreau
Avatar utente
stroliga
 
Messaggi: 1228
Iscritto il: 14 lug 2007, 8:27
Località: Bugliaga dentro- TRASQUERA - VB

Re: ° gelato di yogurt greco °

Messaggioda Sandra » 1 mag 2009, 8:44

Fatto!!Buono!!Lo gradirei solo un po' piu' zuccherato ma non é un problema,spruzzata di cannella e cucchiaino di yogurt lo trasformano in una lecornia :D
Grazie Licia
PS Se per renderlo piu' cremoso e morbido mettessi dello sciroppo di glucosio al posto dello zucchero normale,ne sapete qualcosa?Grazie!!
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8070
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Gelato casalingo

Messaggioda Nonna Tata » 31 ago 2011, 21:07

Ho una piccola gelatiera Philips, quella che si tiene in freezer, secondo me comodissima. Quest'anno ho prodotto parecchio gelato per i bambini, con questa ricetta
150 ml latte
180 g yogurt (bianco o alla frutta)
120 g zucchero
100 g frutta a pezzettini (fragole oppure pesche)
2 albumi.
Metto tutto in una ciotola, sminuzzo e monto con la frusta ad immersione. Accendo la gelatiera e verso il composto. In una mezz'ora il gelato è pronto.
Talvolta l'ho messo nei piccoli contenitori Tupper, è più comodo se se ne vuole usare uno per volta.
Vi metto le foto di quello alla fragola e quella alla pesca, brutte foto, come al solito...

Immagine

Uploaded with ImageShack.us


Immagine

Uploaded with ImageShack.us
Avatar utente
Nonna Tata
 
Messaggi: 730
Iscritto il: 28 set 2010, 20:19
Località: Paderna (AL) (ma da Genova)

Re: Gelato casalingo

Messaggioda nicodvb » 1 set 2011, 9:18

Belli, ma in freezer congelano o l'albume previene la cosa?
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 2992
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Gelato casalingo

Messaggioda Nonna Tata » 1 set 2011, 12:32

L'albume aiuta - un poco - ma purtroppo conservati in freezer induriscono comunque. Perfetto appena fatto, se l'ho conservato e voglio servirlo a tavola, lo metto in frigorifero circa un'ora prima.
Avatar utente
Nonna Tata
 
Messaggi: 730
Iscritto il: 28 set 2010, 20:19
Località: Paderna (AL) (ma da Genova)

Re: Gelato casalingo

Messaggioda Luciana_D » 6 set 2011, 6:36

Nonna Tata ha scritto:L'albume aiuta - un poco - ma purtroppo conservati in freezer induriscono comunque. Perfetto appena fatto, se l'ho conservato e voglio servirlo a tavola, lo metto in frigorifero circa un'ora prima.

Stefania,mi e' capitato di vedere Santin fare gelato e usa sempre glucosio.Mantiene il prodotto cremoso impedendo che si formino scristalli di ghiaccio.
Sono curiosa di vedere la tua gelatiera :D
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11529
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Gelato casalingo

Messaggioda anavlis » 6 set 2011, 8:09

Luciana_D ha scritto: mi e' capitato di vedere Santin fare gelato e usa sempre glucosio.Mantiene il prodotto cremoso impedendo che si formino scristalli di ghiaccio.

I gelatai artigianali usano zucchero invertito. Ottimo è anche il glucosio. L'obiettivo è quello che dice Luciana, contrastare la formazione dei cristalli di ghiaccio.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 11353
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Gelato casalingo

Messaggioda nicodvb » 6 set 2011, 14:00

E per chi non lo trova il miele è sostanzialmente zucchero invertito: una soluzione in cui glucosio e fruttosio sono sciolti in acqua ma non uniti a formare il saccarosio (zucchero da cucina).
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 2992
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Gelato casalingo

Messaggioda misskelly » 10 set 2011, 23:33

Anch'io ho una gelatiera, è della SIMAC ed il gelato è strepitoso...però lo mangiamo appena preparato, nel congelatore indurisce troppo...caffè, banana, melone,limone sono i più gettonati... :-P o :p: :-P o :p:
Giovanna ...e Spike
Avatar utente
misskelly
 
Messaggi: 2021
Iscritto il: 25 mar 2008, 17:45
Località: ISERNIA

Prossimo

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee