Frutti ed ortaggi dimenticati..comincio io

Dubbi, consigli, attrezzi & c

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Frutti ed ortaggi dimenticati..comincio io

Messaggioda Sandra » 24 ott 2010, 7:52

Facciamo finta di essere lo "slowfood" :lol: :lol: e facciamo una raccolta di frutta o verdura strana che pensiamo valga la pena di essere ricordata?

Comincio:
Pere volpine

Immagine
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8433
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Frutti dimenticati..comincio io

Messaggioda Dida » 24 ott 2010, 8:21

Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2198
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: Frutti dimenticati..comincio io

Messaggioda anavlis » 24 ott 2010, 9:35

PERE SPINELLA e altro
Immagine
Le ho comprate l'anno scorso sul posto, purtroppo hanno un commercio locale. Perfette da usare cotte. Nella foto sono nel terzo piatto a sinistra, legate con uno spaghino, infatti le vendono a grappolo.

L'Etna e la sua agricoltura
Fin da epoche remote la ricchezza del suolo vulcanico ha permesso alle popolazioni etnee di vivere di agricoltura e allevamento, costruendo un ambiente "dell'uomo" armonicamente inserito in quello naturale. Paesaggi agricoli sorprendenti e multiformi sono incastonati fra boschi e colate laviche, formando così un mosaico ambientale di rara bellezza.
La presenza millenaria dell'uomo sul vulcano ha lasciato un'impronta profonda: monumentali opere di terrazzamento, magazzini, palmenti, cantine costellano le pendici della "Montagna". Pertanto il mantenimento e il recupero dell'agricoltura svolta in sintonia con le esigenze di tutela ambientale diventano strumento efficace per il mantenimento di una parte importante del paesaggio etneo. In questo contesto, il Parco dell'Etna guarda con particolare attenzione all'agricoltura biologica, metodo di coltivazione capace di offrire prodotti sani nel rispetto dell'ambiente e dalla salute degli agricoltori.
Oggi vigneti, oliveti, pistacchieti, noccioleti e frutteti circondano il vulcano testimoniando una vocazione agricola del territorio ampiamente diffusa e caratterizzata dalla presenza di varietà locali particolarmente interessanti. Basti pensare alle mele "Cola", "Gelato" e "Cola-Gelato" piccole, gialle e fragranti o alle pere autunnali come la "Ucciardona" o la "Spinella" utilizzata nella cucina tradizionale. La ricchezza varietale delle specie coltivate sull'Etna è un patrimonio di biodiversità da tutelare e diffondere per mantenere un'eredità importante che può diventare la nota distintiva dell'agricoltura del Parco.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10426
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Frutti dimenticati..comincio io

Messaggioda Nonna Tata » 31 ott 2010, 22:06

Qui pere "madernass", da cuocere con vino e spezie e gli alchechengi


Immagine

Uploaded with ImageShack.us
Avatar utente
Nonna Tata
 
Messaggi: 752
Iscritto il: 28 set 2010, 20:19
Località: Paderna (AL) (ma da Genova)

Re: Frutti dimenticati..comincio io

Messaggioda Nonna Tata » 31 ott 2010, 22:15

Ecco le nespole che maturano fra poco, anzi migliorano se prendono una bella gelata. Quelle che siamo abituati ad acquistare in Primavera sono invece le "nespole del Giappone"


Immagine

Uploaded with ImageShack.us
Avatar utente
Nonna Tata
 
Messaggi: 752
Iscritto il: 28 set 2010, 20:19
Località: Paderna (AL) (ma da Genova)

Re: Frutti dimenticati..comincio io

Messaggioda Sandra » 1 nov 2010, 17:56

Allargo la ricerca anche ai legumi e verdure e radici :D

Lo conoscete il Rutabaga' o Navone?

Immagine

:D Se lo incontrate al mercato od in un negozio bio non acquistatelo :D ,qui si trova al Lafayette fra le verdure dimenticate ma ho capito perche'. :D Provai un anno fa incuriosita a fare una ricetta che avevo trovato su Saveur ma fu una grandissima delusione.
Comunque se volete saperne un po' di piu' sulla sua origine e storia ecco QUI
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8433
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Frutti dimenticati..comincio io

Messaggioda Sandra » 1 nov 2010, 18:07

Se invece incontrate la Pastinaca sativa potete farci un pensiero,altra radice dimenticata e poco usata,qui la vendono sui mercati perche' é tornata di moda:

Immagine

Qualche notizia QUI

Qualche curiosita su quella giallo viola che comincia a trovarsi anche in Francia sono QUI
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8433
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Frutti dimenticati..comincio io

Messaggioda Clara » 1 nov 2010, 18:59

Sandra, incredibile come scientificamente i nomi si accavallino per specie molto diverse tra loro :D
A parte avermi fatto pensare al pesce, mi ricorda molto anche la scorzonera

Invece il rutabagà mi sembra proprio le rape che vedo al mercato, che in effetti non hanno un grande utilizzo, a parte risultare, con un certo procedimento, calmanti della tosse :lol:
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6375
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Frutti dimenticati..comincio io

Messaggioda Sandra » 1 nov 2010, 20:49

Clara in Francia quella che chiamate rapa si chiama navet e viene usato moltissimo nel classico potage delle famiglie francesi,nel pot-au-feu,ovvero il loro bollito,poi per curiosta' dai un'occhiata al numero di ricette QUI,si potrebbee fare una sfida del mese :D .Comunque nulla a che vedere con il rutabaga' :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8433
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Frutti dimenticati..comincio io

Messaggioda Luciana_D » 2 nov 2010, 7:09

L' uva spina bianca,rossa e rosata ^rodrigo^

Immagine
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Frutti ed ortaggi dimenticati..comincio io

Messaggioda elisabetta » 2 nov 2010, 10:00

Un frutto quasi raro è la sorba che a me piace moltissimo,si trovano da ottobre a dicembre,unico neo...sono molto astringenti.
Avatar utente
elisabetta
 
Messaggi: 1155
Iscritto il: 26 nov 2006, 17:02
Località: vico equense

Re: Frutti ed ortaggi dimenticati..comincio io

Messaggioda susyvil » 2 nov 2010, 11:32

Immagine

Le giuggiole!!! :D ...
Da bambina e fino a che ho abitato con i miei ne ho fatto scorpacciate, nel giardino sotto casa c'erano 3 alberi di questi, per me, meravigliosi fruttini!
Ora qui sono introvabili : Hurted :
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: Frutti ed ortaggi dimenticati..comincio io

Messaggioda iaiax » 2 nov 2010, 11:56

Questo è il mio campo, quello delle erbe di campo!
Germogli di luppolo, foglie di papavero, barba di becco (tragopogon pratensis)
Cerco da tempo i semi di pastinaca ma non li ho ancora trovati.
Claudia
Avatar utente
iaiax
 
Messaggi: 290
Iscritto il: 22 nov 2009, 23:16

Re: Frutti ed ortaggi dimenticati..comincio io

Messaggioda Sandra » 2 nov 2010, 13:04

iaiax ha scritto:Questo è il mio campo, quello delle erbe di campo!
Germogli di luppolo, foglie di papavero, barba di becco (tragopogon pratensis)
Cerco da tempo i semi di pastinaca ma non li ho ancora trovati.

Ci fai una lezione seria con foto?Vuoi che te li cerchi i semi della pastinaca?Qui ora é di moda forse li trovo alla coperativa ma quelli bianchi :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8433
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Frutti ed ortaggi dimenticati..comincio io

Messaggioda iaiax » 2 nov 2010, 16:51

Grazie per i semi, devo ancora chiedere a un paio di persone con le quali ho già organizzato scambi, nel caso non li trovassi ti farò sapere, ho anche qualcosa con cui scambiare.
Intanto ecco qualcosa che scrissi sul papavero.
http://amicidellorto.splinder.com/post/19272661
Le giovani foglie sono buonissime cotte, l'uso tradizionale è in umido, con carne o salame cotto e polenta.
I germogli di luppolo alcuni, non da noi, li chiamano Bruscandoli. Questo chiarirà il mistero a molti.
L'uso tradizionale è per frittate primaverili, magari con un paio di foglie di Balsamita major (Erba s. Pietro) o nel risotto. A me piace di più con il riso bollito.
Avete presente di quanto poco sa il riso bollito? Con luppolo passato in padella e una grattata di grana sopra diventa un piatto che mi rende felice.
Per la descrizione della Barba di becco vi rimando a quanto scritto da Angelo Passalacqua
http://amicidellorto.splinder.com/post/17083807
Quest'anno assaggerò le radici.
Claudia
Avatar utente
iaiax
 
Messaggi: 290
Iscritto il: 22 nov 2009, 23:16

Re: Frutti ed ortaggi dimenticati..comincio io

Messaggioda iaiax » 2 nov 2010, 16:56

Posso aggiungere la bevanda di fiori di Sambuco, secondo me una delizia.
Tenete conto che bevo solo acqua naturale, possibilmente non di bottiglia, non mi piacciono nè bibite nè alcoolici nè caffè, quindi la bevanda di fiori di sambuco potrebbe non piacere a nessun altro.
Ricetta express, non quella tradizionale.
In primavera si raccolgono i fiori di sambuco, possibilmente in luoghi isolati perché non sia necessario lavarli (altrimenti perdono il profumo)
Si tengono i fiorellini senza steli (sono infiorescenze composte) e si mettono a bagno coperti di acqua, con scorze e succo di limone, con un peso che li tenga sotto altrimenti anneriscono, per 24 ore.
Strizzo bene e congelo in porzioni.
Al momento dell'uso si diluisce con acqua e succo di limone, addolcendo con zucchero. Il tutto a piacere.
Claudia
Avatar utente
iaiax
 
Messaggi: 290
Iscritto il: 22 nov 2009, 23:16

Re: Frutti ed ortaggi dimenticati..comincio io

Messaggioda iaiax » 2 nov 2010, 17:04

"Capperi" di Borragine.
Molto lavoro per pochi falsi capperi.
Occorrono moltissimi boccioli di Borragine.
La pianta è infestante, quindi si possono anche raccogliere i boccioli.
Li metto in un piccolo pentolino con un poco di acqua, qualche granello di sale, un pochino di aceto, un po' di olio. Faccio cuocere piano piano finché tutto si asciuga e metto in vasetto. I fiori non sono tenerissimi, e l'aceto li rassoda, quindi non c'è problema, si possono cuocere tranquillamente per qualche minuto.
Si fanno anche con i fiori di calendula o di tarassaco, ma non c'è paragone.
Ravioli con le ortiche.
Nel ripieno al posto degli spinaci o all'interno dell'impasto per pasta verde.
Scusate i messaggi divisi ma avevo superato la lunghezza consentita.
Claudia
Avatar utente
iaiax
 
Messaggi: 290
Iscritto il: 22 nov 2009, 23:16

Re: Frutti ed ortaggi dimenticati..comincio io

Messaggioda Luciana_D » 2 nov 2010, 17:14

iaiax ha scritto:Posso aggiungere la bevanda di fiori di Sambuco, secondo me una delizia.
Tenete conto che bevo solo acqua naturale, possibilmente non di bottiglia, non mi piacciono nè bibite nè alcoolici nè caffè, quindi la bevanda di fiori di sambuco potrebbe non piacere a nessun altro.
Ricetta express, non quella tradizionale.
In primavera si raccolgono i fiori di sambuco, possibilmente in luoghi isolati perché non sia necessario lavarli (altrimenti perdono il profumo)
Si tengono i fiorellini senza steli (sono infiorescenze composte) e si mettono a bagno coperti di acqua, con scorze e succo di limone, con un peso che li tenga sotto altrimenti anneriscono, per 24 ore.
Strizzo bene e congelo in porzioni.
Al momento dell'uso si diluisce con acqua e succo di limone, addolcendo con zucchero. Il tutto a piacere.

Questa primavera ci ho provato ma non essendo sicura su come pulire i fiori ho gettato tutto :(
Appema potro' voglio provarci e non solo lo sciropo ma anche la confettura.
Per caso hai un procedimento?
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Frutti ed ortaggi dimenticati..comincio io

Messaggioda iaiax » 2 nov 2010, 17:18

Semplicemente tolgo la maggior parte dello stelo, anche quello ramificato dell'infiorescenza e se ci fossero i fiori appassiti, ma cadono facilmente da soli, quando sono ancora belli, quindi difficile trovarne, niente altro.
Il procedimento tradizionale è più complesso, si fa addirittura lo sciroppo con succo di limone, acqua e zucchero, si imbottiglia e si sterilizza, ma sinceramente non ricordo la ricetta autentica.
Ho assaggiato la marmellata di bacche, gusto buono, ma un po' corrosiva per la mucosa. In pratica mi spelava la lingua... così non l'ho mai fatta.
Claudia
Avatar utente
iaiax
 
Messaggi: 290
Iscritto il: 22 nov 2009, 23:16

Re: Frutti ed ortaggi dimenticati..comincio io

Messaggioda iaiax » 2 nov 2010, 17:24

Per gli Amici dell'orto scrissi anche del Chenopodio
http://amicidellorto.splinder.com/post/19876529
e della Portulaca
http://amicidellorto.splinder.com/post/16467484
Non ci sono chissà quali ricette.
Claudia
Avatar utente
iaiax
 
Messaggi: 290
Iscritto il: 22 nov 2009, 23:16

Prossimo

Torna a Carabattole e pignate

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee