fregola sarda

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

fregola sarda

Messaggioda cristinalugli » 11 set 2007, 6:12

buongiorno, qualcuno può aiutarmi?mi hanno regalato un sacchetto di fregola sarda tostata, come si fà ?mi hanno detto con le vongole tipo zuppa, ma non ho la minima idea.grazie dei suggerimenti.
Cristina
cristinalugli
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 22 feb 2007, 8:20
Località: barberino di mugello

Messaggioda Dida » 11 set 2007, 7:32

Ti riporto la ricetta di un'amica sarda che ho messo qualche giorno fa anche su un altro forum:
preparare un battuto di cipolla, pochissimo aglio, lardo o pancetta stesa, far imbiondire in poco olio quindi aggiungere dei pomodori maturi spellati e spezzettati, qualche foglia di basilico e una manciatina di prezzemolo tritato (a volte anche un rametto di mirto che poi si leva, dice l'amica che "fa Sardegna"). Lasciare cuocere per un pò quindi aggiungere la fregola (lei la prepara in casa) e unire pian piano acqua bollente sino a portare a cottura. Cospargere di pecorino a scaglie sottili e servire.

So che si fa anche con arselle, vongole e affini ma non ho le ricette.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2200
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Messaggioda Typone » 11 set 2007, 7:39

Trovato questa ricetta in rete:

La "fregola" è un tipo di pasta tipico sardo
Le arselle sono simili alle vongole, ma un po' più piccole....
Si fanno aprire le arselle in una casseruola e si conserva da parte l'acqua rilasciata dai mitili, opportunamente colata (per eliminare eventuali residui di sabbia)
Si sguscia la metà delle arselle e si fanno soffriggere con aglio prezzemolo e peperoncino, poi si aggiunge l'acqua delle arselle, la si fa evaporare un po'. Si versa qualche cucchiaio di passata di pomodoro e poi si aggiunge la fregola....una volta saltata si procede come un risotto...cioè la cottura prosegue aggiungendo man mano acqua calda.... a cottura quasi ultimata si versano le arselle rimaste.

Fonte: http://artlab.tuttologia.com

T.
Typone
 

Messaggioda cristinalugli » 11 set 2007, 10:36

grazie penso che la ricetta con le arselle sia quella che volevo.certo che so cosa sono le arselle, da buona toscana!da bambina mi ricordo i cercatori di arselle dentro il mare a viareggio tutti vestiti con il rastrello apposito che camminavano all'indietro nella luce del tramonto, e poi le vendevano alle persone.
Cristina
cristinalugli
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 22 feb 2007, 8:20
Località: barberino di mugello

Messaggioda Danidanidani » 11 set 2007, 11:18

cristinalugli ha scritto:grazie penso che la ricetta con le arselle sia quella che volevo.certo che so cosa sono le arselle, da buona toscana!da bambina mi ricordo i cercatori di arselle dentro il mare a viareggio tutti vestiti con il rastrello apposito che camminavano all'indietro nella luce del tramonto, e poi le vendevano alle persone.


Con quel rastrello sul litorale laziale (Sabaudia) si pescano le telline.Cercando sul web, mi sono resa conto che alcuni chiamano arselle le telline, mentre le arselle della fregula sono diverse, cioè piccole vongole.Chiaritemi le idee adesso, chè mi sono confusa.
P.S. a Sabaudia le telline si pescano ancora e ci si fanno gli spaghetti, stessa ricetta degli spaghetti con le vongole in bianco, ma le telline, piccine piccine, più piccole delle vongole e delle arselle, hanno un sapore molto intenso.
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda fabrizio » 11 set 2007, 11:32

Danidanidani ha scritto:
cristinalugli ha scritto:grazie penso che la ricetta con le arselle sia quella che volevo.certo che so cosa sono le arselle, da buona toscana!da bambina mi ricordo i cercatori di arselle dentro il mare a viareggio tutti vestiti con il rastrello apposito che camminavano all'indietro nella luce del tramonto, e poi le vendevano alle persone.


Con quel rastrello sul litorale laziale (Sabaudia) si pescano le telline.Cercando sul web, mi sono resa conto che alcuni chiamano arselle le telline, mentre le arselle della fregula sono diverse, cioè piccole vongole.Chiaritemi le idee adesso, ché mi sono confusa.
P.S. a Sabaudia le telline si pescano ancora e ci si fanno gli spaghetti, stessa ricetta degli spaghetti con le vongole in bianco, ma le telline, piccine piccine, più piccole delle vongole e delle arselle, hanno un sapore molto intenso.


Dani, credo che tellina, arsella e lupino sono i nomi dialettali dello stesso mollusco..
fabrizio
 
Messaggi: 91
Iscritto il: 27 nov 2006, 14:35
Località: milano / napoli

Messaggioda Danidanidani » 11 set 2007, 11:52

fabrizio ha scritto:Dani, credo che tellina, arsella e lupino sono i nomi dialettali dello stesso mollusco..




Eh, no...sono stata almeno 10 volte in Sardegna ed ho mangiato sia gli spaghetti con le arselle che la fregula con le arselle...non rassomigliano affatto alle telline.Queste ultime sono piccine, al massimo possono arrivare (quelle giganti) a tre cm, hanno il guscio liscio e lucido, così
con sfumature di colore che vanno dal grigio, all'azzurro e al giallo

Immagine
Immagine

mentre le arselle non sono così allungate e strette...un poco più ovali delle vongole, col guscio ruvido e variegato bianco e grigio...somigliano di più alle vongoline dell'adriatico, le "poveracce"

Immagine
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda benedetta lugli » 11 set 2007, 13:43

Danidanidani ha scritto:
fabrizio ha scritto:
Dani, credo che tellina, arsella e lupino sono i nomi dialettali dello stesso mollusco..


Eh, no...sono stata almeno 10 volte in Sardegna ed ho mangiato sia gli spaghetti con le arselle che la fregula con le arselle...non rassomigliano affatto alle telline.Queste ultime sono piccine, al massimo possono arrivare (quelle giganti) a tre cm, hanno il guscio liscio e lucido, così
con sfumature di colore che vanno dal grigio, all'azzurro e al giallo

Immagine
Immagine

mentre le arselle non sono così allungate e strette...un poco più ovali delle vongole, col guscio ruvido e variegato bianco e grigio...somigliano di più alle vongoline dell'adriatico, le "poveracce"

Immagine


In Toscana le arselle sono quelle della foto di Daniela, i lupini le vongole piccole, le vongole grandi le veraci. Telline è un termine che non usiamo.
Cucino per amore
Avatar utente
benedetta lugli
 
Messaggi: 403
Iscritto il: 27 nov 2006, 21:34
Località: firenze

Messaggioda Danidanidani » 11 set 2007, 13:51

benedetta lugli ha scritto:
Danidanidani ha scritto:
Eh, no...sono stata almeno 10 volte in Sardegna ed ho mangiato sia gli spaghetti con le arselle che la fregula con le arselle...non rassomigliano affatto alle telline.Queste ultime sono piccine, al massimo possono arrivare (quelle giganti) a tre cm, hanno il guscio liscio e lucido, così
con sfumature di colore che vanno dal grigio, all'azzurro e al giallo

Immagine
Immagine

mentre le arselle non sono così allungate e strette...un poco più ovali delle vongole, col guscio ruvido e variegato bianco e grigio...somigliano di più alle vongoline dell'adriatico, le "poveracce"

Immagine


In Toscana le arselle sono quelle della foto di Daniela, i lupini le vongole piccole, le vongole grandi le veraci. Telline è un termine che non usiamo.



ecco, Benedetta, allora la fregula sarda non si fa con le telline....verrebbe comunque buona però :D :D :D
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda cristinalugli » 11 set 2007, 21:12

grazie a tutti.ora mi è venuto un altro dubbio.la quantità di fregola a persona.voi quanta ne calcolareste?
Cristina
cristinalugli
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 22 feb 2007, 8:20
Località: barberino di mugello

Messaggioda Frabattista » 11 set 2007, 22:32

ciao !!! finalmente la connessione va !!!!
oggi ho al lavoro dato una sbirciatina e non potevo rispondere! grrr :? ... (anche se non posso essere molto utile..)
Infatti l'ho comprata qui in città durante una manifestazione con banchetti di varie regioni: ne avevo di 2 grandezze. la più grossetta l'ho usata per una zuppa di cozze con pomodoro, ma non mi è venuta troppo bene: c'era poco brodo così la fregola ha assorbito tutto il liquido ...
Poi ho optato per la zuppa di verdure: forse non è un modo etico di cucinarla, ma mi è piaciuta proprio! Le verdure erano tante tra cui verza e zucca, la quantità ad occhio, ma vado piano, perchè non mi piace troppo asciutta ... alla fine un sapore più intenso rispetto alla normale pasta
ancora un saluto :D
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 957
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Messaggioda Danidanidani » 11 set 2007, 22:47

frabattista ha scritto:ciao !!! finalmente la connessione va !!!!
oggi ho al lavoro dato una sbirciatina e non potevo rispondere! grrr :? ... (anche se non posso essere molto utile..)
Infatti l'ho comprata qui in città durante una manifestazione con banchetti di varie regioni: ne avevo di 2 grandezze. la più grossetta l'ho usata per una zuppa di cozze con pomodoro, ma non mi è venuta troppo bene: c'era poco brodo così la fregola ha assorbito tutto il liquido ...
Poi ho optato per la zuppa di verdure: forse non è un modo etico di cucinarla, ma mi è piaciuta proprio! Le verdure erano tante tra cui verza e zucca, la quantità ad occhio, ma vado piano, perchè non mi piace troppo asciutta ... alla fine un sapore più intenso rispetto alla normale pasta
ancora un saluto :D


Fra, credo di sapere che anche in sardegna la fregula si usa nelle zuppe di verdure...ci vorrebbe il parere di qualche amica sarda.... :D :D
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda Frabattista » 11 set 2007, 23:19

ah ecco non lo sapevo! ciao e grazie!
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 957
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Messaggioda mariella » 12 set 2007, 7:52

FREGOLA IN BRODO DI PESCE
(fregula a brodu de pisci)

800 gr. di pesci (sciarrani, perchie, saraghetti, spraglioni, ecc. - praticamente, pesci x zuppa)
150 gr. di fregola
1 seppia
1 aglio, 1 pomodoro secco, 1 cipolla piccola, OLIO evo, sale

Mettete i pesci in una pentola dìacqua salata con aglio, peperoncino e un pomodoro secco. Portate a bollore e fate cuocere per 30 min. (il pesce si deve disfare). Passate a setaccio una parte dei pesci, per ottenere un brodo più ricco e denso. Filtrare il brodo.
Nel frattempo avrete pulito e lavato bene la seppia, ridurla in piccoli pezzi e fatela rosolare.
Versate il tutto nel brodo e aggiustate di sale, aggiungete la fregola e portare a cottura. Servire caldissima.
Guarnire il piatto con dei pomodorini appena sbollentati e un ciuffetto di basilico.

Vino consigliato: Nuragus di Cagliari, Torbato di Alghero.

****
Minestra di fregola
(minestra cun fregula)

160 gr. di fregola
80 gr. pecorino di media stagionatura
350 gr. di pomodori maturi
1 spicchio di aglio, 4 fg. di basilico, 1 rametto di menta, 1 pizzico di zafferano, olio EVO, sale

Lavare i pomodori e tagliarli a pezzetti.
Soffriggere l'aglio tritato in 3 cucchiai d'olio
Agg.re i pomodori e cuocere per circa 20 minuti a fuoco lento. A fine cottura, salate e aggiungete lo zafferano e il basilico tritato.
Cuocete la fregula in circa ½ litro di acqua bollente salata. Lasciate che assorba tutta l'acqua, quindi coprite con la salsa di pomodoro e ultimate la cottura.
Spegnere la fiamma e lasciare riposare per 5 minuti. Mescolare, cospargere di pecorino gratt. e guarnire con la menta.

p.s. per la cottura bisogna calcolare che il volume dell'acqua dovrà essere almeno due volte e mezzo quella della fregula.

Vino cons. Monica di Sardegna

****
Fregola al pecorino
Fregula incasada

180 gr. di fregola
120 gr. di pecorino fresco
1 cipolla, 1 ciuff. di prezzemolo, 1 pizz. di zafferano, olio EVO, sale

Cuocere la fregula in un litro e un quarto di acqua bollente salata cui avrete aggiunto un pizz. di zafferano.
Mescolate di tanto in tanto e fate consumare l'acqua, sino ad ottenere la consistenza di una zuppa.
Da parte soffriggere un trito di cipolla e prezzemolo in poco olio, abbassate la fiamma e unite il pecorino tagliato a cubetti.
In una teglia unta con un cucchiaio di olio disponete a strati la fregola e il formaggio fuso (l'ultimo strato di formaggio dev'essere coperto da uno strato di fregola). Infornare a 180° e cuocere per un quarto d'ora.
Fate intiepidire per 5 minuti prima di portare in tavola.

Vino cons.: Monica di Sardegna

****
Fregola con le arselle
Fregula cun cocciula

200 gr. di fregola
800 gr. di arselle
2 sp. di aglio, 1 pomodoro secco, 1 ciuff. di prezzemolo,
2 bicchieri di passata di pomodoro, olio EVO, sale

Pulire con cura le arselle in acqua corrente e metterle a spurgare per 1 ora in un recipiente con acqua e sale.
Fatele schiudere sul fuoco in una padella coperta, mescolando di tanto in tanto. Scolate il liquido di cottura, filtratelo e mettetelo da parte. Togliete i gusci vuoti. (io le arselle le lascio metà con guscio e metà senza)

Preparate un trito di aglio, prezzemolo e pomodoro secco, e soffriggete velocemente in poco olio, quindi aggiung. la passata di pomodoro.
Cuocere a fuoco basso per 10 min. circa, poi unire il liquido di cottura tenuto da parte.
Riportare a ebollizione, agg. di sale unite le arselle e la fregola e ultimate la cottura. Cospargere di prezzemolo tritato e portate in tavola.

p.s. per un sapore più intenso aggiungere al soffritto mezzo bicch. di vino bianco secco e lasciar sfumare per un minuto.

Vino cons.
Nuragus di Cagliari

****
Fregola al succo di agnello
(fregula cun bagna de angioni)

200 gr. fregola sarda
350 gr. di polpa di agnello
4 bicch. di passata di pomodoro
1 aglio, ½ cipolla, 2 fg. alloro,
80 gr. di pecorino gratt.
OLIO evo, sale

Tagliate a pezzetti la polpa di agnello. Preparate un trito di aglio e cipolla e fatelo imbiondire in quattro cucchiai di olio. Aggiungete la carne e rosolatela per 5 minuti. Mescolando spesso perchè assuma una doratura uniforme.
Unite la passata di pomodoro e le foglie di alloro, regolate di sale e fate cuocere per un altro quarto d'ora.
A parte cuocere la fregola in abbondate acqua salata, scolatela al dente e unitela alla salsa di agnello insieme a un mestolo dell'acqua di cottura.
Fate insaporire per altri cinque minuti, cospargete di pecorino e portate subito in tavola.

Vino: Monica di Sardegna
mariella
mariella
 
Messaggi: 21
Iscritto il: 10 gen 2007, 13:40
Località: quartu s.elena (ca)

Messaggioda Rossella » 12 set 2007, 8:12

finalmente una Sarda doc :D senza volere togliere nulla agli altri eh!!!
grazie Mariella!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: fregola sarda

Messaggioda Rossella » 25 apr 2008, 17:48

un'altra Sarda doc MariaAntonietta che ricordo sempre con tanto affetto per la sua simpatia e la cordialità che la contraddistingue..eccola in un video di qualche anno fà alla prova del cuoco :fiori:

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ta9YtxPtHyc&feature=related[/youtube]
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee