Fonduta alla valdostana

Ricette

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

Fonduta alla valdostana

Messaggioda Dida » 28 nov 2006, 8:46

    Fonduta alla valdostana
  • Fontina valdostana gr. 300
  • Latte gr. 300
  • Burro di montagna gr. 30
  • 4 tuorli sale pepe.
Tagliare a fettine sottili la fontina, metterla in una pirofila di vetro e coprirla con il latte: lasciarla riposare per due o tre ore. Mettere la pirofila sul fuoco, a bagnomaria, e fare sciogliere la fontina a fuoco basso, sempre mescolando con un cucchiaio di legno; quando si è sciolta incorporare il burro e poi i tuorli, uno alla volta, non mettendo il successivo se il primo non si è ben amalgamato. Salare, pepare e continuare la cottura sino a quando si otterrà una crema morbida e liscia. Servire caldissima con crostini di pane abbrustolito.

E importantissimo che la fontina sia la vera valdostana, per intenderci quella con l' immagine stilizzata del Cervino impressa sulla crosta. In caso contrario il formaggio potrebbe non sciogliersi bene.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2896
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: Fonduta alla valdostana

Messaggioda Rossella » 17 mar 2015, 12:11

Ho cercato e ho trovato questa proposta da Dida.
Nei miei lontani ricordi ( ma posso sbagliarmi), chi me la fece gustare, aggiungeva del vino, ma forse ci sono diverse varianti, questa sera è in programma a casa da amici, hanno del buon tartufo e pensavamo di gustarlo cosi.
Potreste illuminarmi?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14278
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Fonduta alla valdostana

Messaggioda anavlis » 17 mar 2015, 12:53

guarda QUI ne parla Typone
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10913
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Fonduta alla valdostana

Messaggioda Clara » 17 mar 2015, 15:03

La fonduta che buona :-P o :p:
Ti segnalo anche QUESTA postata da me a suo tempo nel 3d linkato da Silvana

ricetta presa dall'Artusi e mi è sempre venuta bene.
Innanzi tutto il formaggio deve essere la vera fontina d'Aosta, quella che puzza per intenderci,
non fontal o similari che non darebbero lo stesso risultato.
Riporto qui il testo fedele dell'Artusi :D

.........
Cacimperio

In Italia essendo questo piatto speciale ai Torinesi, ritenuto perciò che essi lo facciano alla perfezione,
mi sono procurato da Torino la seguente ricetta la quale, avendo corrisposto alla prova, ve la descrivo.
Basta per 6 persone

fontina netta dalla corteccia gr 400
rossi d'uovo 4
burro gr 80
latte quanto basta

La fontina è un formaggio poco dissimile dal gruiera, ma alquanto più grasso.
Tagliatelo a piccoli dadi e tenetelo per due ore in infusione nel latte. Mettete il burro al fuoco e quando avrà preso solore
versateci la fontina, ma del latte, ove è stata in molle, lasciatecene due sole cucchiaiate.
Lavoratela molto col mestolo senza farla bollire e quando il formaggio sarà del tutto sciolto
ritiratela dal fuoco per aggiungervi i rossi.
Rimettetela per un poco sul fuoco rimestandola ancora e, d'inverno, versatela in un vassoio caldo.
Se è venuta bene non dev'essere nè granulosa, nè far le fila, ma aver l'apparenza di una densa crema.
A Torino ho visto servirla con uno strato superficiale di tartufi bianchi crudi tagliati a fettine
sottili come un velo
.....
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 7096
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Fonduta alla valdostana

Messaggioda misskelly » 17 mar 2015, 22:59

Io l'ho fatta e mi è venuta benissimo. :-P o :p:
Immagine ...e Spike Immagine
Avatar utente
misskelly
 
Messaggi: 2414
Iscritto il: 25 mar 2008, 17:45
Località: ISERNIA

Re: Fonduta alla valdostana

Messaggioda Rossella » 18 mar 2015, 6:29

fonduta.JPG
Grazie Clara *smk*

Non abbiamo messo solo fontina, ma abbiamo aggiunto anche del parmigiano con tartufo finale!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14278
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Fonduta alla valdostana

Messaggioda anavlis » 18 mar 2015, 8:38

Quanto è buona la fonduta!!!! ^rodrigo^ Rossella è un tartufo madonita?
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10913
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Fonduta alla valdostana

Messaggioda Rossella » 18 mar 2015, 14:59

anavlis ha scritto:Quanto è buona la fonduta!!!! ^rodrigo^ Rossella è un tartufo madonita?

Tartufo bianco d'Alba. :cool:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14278
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Fonduta alla valdostana

Messaggioda Rossella » 26 nov 2016, 9:35

Buonissima Clara, fai una foto per me ^fleurs^
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14278
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Fonduta alla valdostana

Messaggioda Clara » 26 nov 2016, 14:37

Ecco qua

DSCF3368-001.JPG


Da quanto che non la facevo!! :shock:
Ieri è arrivata una bella trifula da Alba e allora, comprata fontina valdostana dop ,
l'ho destinata così :-P o :p: :hi
Artusi i crostoni di pane li fa friggere nel burro, io li ho tostati in forno :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 7096
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Fonduta alla valdostana

Messaggioda anavlis » 26 nov 2016, 18:45

Fantastica :-P o :p: :-P o :p:
Mi hanno omaggiato un piccolo tartufo bianco, finirà nel risotto...
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10913
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Fonduta alla valdostana

Messaggioda Clara » 26 nov 2016, 19:44

anavlis ha scritto:
Mi hanno omaggiato un piccolo tartufo bianco, finirà nel risotto...


Giusta e ottima destinazione. Sono i piatti più semplici che lo esaltano :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 7096
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: AhrefsBot e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee