Filetto di maiale alla birra mele e prugne secche

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Filetto di maiale alla birra mele e prugne secche

Messaggioda Dida » 16 feb 2011, 16:05

Ricetta estrapolata da LA SFIDA DI FEBBRAIO 2011 - LA FRUTTA SECCA

Filetto di maiale alla birra, mele e prugne secche

Ingredienti:

un bel filetto di maiale – una bottiglietta di birra chiara – 10 prugne secche – una mela Golden – due cipolle dorate di Milano – olio evo – sale – pepe.
preparazione
In un tegame adeguato mettere mezzo bicchiere di olio evo, far scaldare e aggiungere le due cipolle, mondate, lavate e affettate, farle “sudare”, quindi unire il filetto e lasciarlo durare da tutte le parti. Bagnare con mezza bottiglietta di birra e far evaporare, poi salare e pepare la carne. Pelare la mela, pulirla del torsolo e affettarla, quindi metterla sulle cipolle unendo anche le prugne denocciolate. Coprire e portare a cottura. Levare il filetto, avvolgerlo in carta metallizzata e farlo riposare. Frullare le cipolle, le mele e le prugne ottenendo una saletta di media densità. Tagliare il filetto a fette spesse, napparlo con la salsa e servirlo. Io l’ho accompagnato con radicchio tardivo di Treviso grigliato.



in cottura
image.jpeg




prima di essere servito

E' un piatto che ricorda gli arrosti alto-atesini o nordici, buono, molto delicato di sapore.
Allegati
image.jpeg
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2196
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: LA SFIDA DI FEBBRAIO - LA FRUTTA SECCA A 360°

Messaggioda Luciana_D » 16 feb 2011, 20:51

Questa e' stupenda :clap: :clap: :clap:
Grazie Dida *smk*
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: LA SFIDA DI FEBBRAIO - LA FRUTTA SECCA A 360°

Messaggioda Clara » 16 feb 2011, 21:50

Grazie Dida, semplice e particolare :D
Quanto tempo di cottura dai al filetto in totale?
Mi vien da pensare abbastanza poco, perchè non risulti troppo asciutto :|?
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6374
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: LA SFIDA DI FEBBRAIO - LA FRUTTA SECCA A 360°

Messaggioda Dida » 17 feb 2011, 9:07

Clara, l'ho cotto per un'ora e dieci minuti, era bello succoso dopo il riposo nella stagnola.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2196
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: LA SFIDA DI FEBBRAIO - LA FRUTTA SECCA A 360°

Messaggioda jane » 17 feb 2011, 9:19

grazie Dida, : Thumbup : D:Do
Immagine
Avatar utente
jane
 
Messaggi: 1119
Iscritto il: 16 ott 2007, 21:45
Località: France, Isère, vicino a Vienne

Re: Filetto di maiale alla birra mele e prugne secche

Messaggioda Rossella » 11 feb 2016, 10:39

Grazie Dida, stupenda ricetta *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee