Estratto di vaniglia

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Estratto di vaniglia...prodotto in casa.

Messaggioda misskelly » 4 feb 2015, 12:34

Avevo 3-4 baccelli vuoti e li ho tagliuzzati, ne ho aggiunto qualcun'altro dopo aver tirato via i semini. Messo tutto (anche i semini) in una bottiglietta con 100 gr. di alcool a 95° e 100 gr. di acqua. La bottiglia deve essere riempita completamente e molto ben tappata. Avvolta in carta stagnola e al riparo dalla luce. Girare spesso soprattutto i primi tempi. Sarà pronto dopo diversi mesi...in attesa del risultato giro e rigiro la mia bottiglietta. :mrgreen:

Immagine
questa foto è stata fatta dopo 15 gg. di infusione.

mi sono ispirata a questo sito:

http://bressanini-lescienze.blogautore. ... nt-page-1/
Giovanna ...e Spike Immagine
Avatar utente
misskelly
 
Messaggi: 1962
Iscritto il: 25 mar 2008, 17:45
Località: ISERNIA

Re: Estratto di vaniglia...prodotto in casa.

Messaggioda anavlis » 4 feb 2015, 12:47

Io aggiungo i baccelli vuoti, mano mano li uso, in una bottiglietta scura riempita con ottimo rhum. Me lo insegnò Sandra ^fleurs^
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Estratto di vaniglia...prodotto in casa.

Messaggioda Patriziaf » 4 feb 2015, 15:34

E non buttare i baccelli usati.li puoi mettere nello zucchero e frullarli insieme.lo potrai usare per fare dolci.
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2638
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Estratto di vaniglia

Messaggioda rosanna » 6 feb 2015, 17:45

COME FARE L'ESTRATTO DI VANIGLIA IN CASA
Dal blog di paoletta anice e cannella


Avremo bisogno di:
35 gr di acqua
35 gr di zucchero
60 ml di alcool a 95°
6 baccelli di vaniglia
1 pentolino
1 bottiglietta di vetro o barattolino a chiusura ermetica


Procediamo così:
1. Per prima cosa ci si deve procurare dell'ottima vaniglia, quella del Madagascar dovrebbe essere la migliore.
Si trovano facilmente dai venditori su ebay, a basso costo. Io fortunatamente, trovo degli ottimi baccelli dal mio erborista ad appena 1 euro l'uno. Per cui, prima di avventurarvi in un acquisto oltre oceano, provate a vedere se la trovate nella vostra erboristeria di fiducia. Ma, per carità, non acquistate quella già confezionata nei supermercati (di nota marca) quella tutto è, tranne che vaniglia!

2. Assicuratevi che i baccelli siano gonfi e morbidi e che emanino un profumo intenso.

Prendete un baccello e provate a piegarlo, deve risultare soffice e abbastanza elastico da potersi arrotolare intorno al dito senza che si spezzi, la buccia insomma, non deve essere legnosa. Se il baccello avrà queste caratteristiche, allora avrà un maggior numero di semini al suo interno.
Se non li adopererete subito, conservateli in un contenitore ben chiuso, preferibilmente a chiusura ermetica.

3. Adesso che avete a casa i vostri baccelli, (almeno 6 per circa 120 ml di estratto) preparate uno sciroppo con 35 gr di zucchero e 35 gr di acqua e fate bollire piano per 2 minuti.
Fate bollire piano dai 2 a 5 minuti dal momento del bollore, e, in ogni caso, fino a che lo zucchero sarà completamente sciolto. Mescolare alla fine.
Lasciate raffreddare benissimo, poi aggiungete l'alcool e mescolate.

4. A questo punto, con un coltellino, aprite i vostri baccelli per il lungo, uno alla volta. E, con un cucchiaino, estraetene i semi che metterete in infusione nel liquido. Non gettate le bacche, ma mettete anche queste in infusione, spezzandoli in due o tre parti.



5. Chiudete il vostro barattolo, o la bottiglietta, e sbattete molto bene subito, poi circa una volta al giorno per i prossimi 3 mesi.
Conservate tutto in un luogo fresco e buio, il vostro estratto migliorerà col tempo. Perderà sempre di più l'odore e sapore di alcool, prendendo al suo posto un incredibile aroma intenso di vaniglia.

6. Quando lo vorrete adoperare, ne basta un cucchiaino per una crema fatta con 500 ml di latte o per una torta di mele, un lievitato con 300/500 gr di farina. Insomma lo userete dove vorrete dare questo meraviglioso aroma.

7. C'è chi come Tuki, filtra il tutto per togliere i semini dopo 3 mesi, sorry, 6 mesi! (Tuki dice che dopo questo tempo i semi hanno dato il meglio di se)... personalmente li lascio lì in infusione, a parer mio in questo modo, diventa sempre più concentrato.
Anzi, se capita che nei 3 mesi di infusione, io usi della vaniglia, ne getto poi la bacca usata nel liquido, di modo che questo sarà sempre più concentrato.
Se non volete che nel dolce che state preparando si "vedano" i semini (ma a me non danno fastidio) filtrate il cucchiaino di estratto durante l'uso.


Read more: http://aniceecannella.blogspot.com/2010 ... z3Qz45nobQ
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4415
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Estratto di vaniglia

Messaggioda Rossella » 6 feb 2015, 18:11

Grazie a entrambi, anch'io come Silvana conservo i baccelli di vaniglia nel rum, dietro suggerimento di Sandra, proverò anche così.
Come lo utilizzate?
P.s.
Ho accorpato le due preparazioni.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Estratto di vaniglia

Messaggioda miao » 6 feb 2015, 18:48

Molto interessante, <hay in effetti mi dispiaceva gettarli dopo l'uso , costano anche parecchio , lo terro a mente al prossimo uso grazie Giovanna *smk*
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3594
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: Estratto di vaniglia

Messaggioda misskelly » 6 feb 2015, 19:03

miao ha scritto:Molto interessante, <hay in effetti mi dispiaceva gettarli dopo l'uso , costano anche parecchio , lo terro a mente al prossimo uso grazie Giovanna *smk*


i baccelli vuoti li puoi mettere anche nello zucchero che lo profumano...
Giovanna ...e Spike Immagine
Avatar utente
misskelly
 
Messaggi: 1962
Iscritto il: 25 mar 2008, 17:45
Località: ISERNIA


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee