Dolce al limone di Ofelia

Ricette di pasticceria

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, anavlis

Dolce al limone di Ofelia

Messaggioda Dida » 27 nov 2006, 8:17

DOLCE AL LIMONE DI OFELIA

Ingredienti:
3 uova, 3 grossi limoni non trattati, 250 gr di burro, 250 gr di zucchero 250 gr di farina con lievito
( o farina 00 + 1\2 bustina di lievito per dolci), 3 cucchiai di zucchero a velo più quello necessario per l'eventuale glassa, facoltative ciliegine e cedro canditi per decorare.

Grattare tutta la buccia dei limoni, battere in una ciotola le uova intere con lo zucchero, aggiungere la scorza, il burro ammorbidito, il succo di 1\2 limone e, da ultimi, la farina (sostituendone, eventualmente 3 cucchiai con altrettanti di fecola) e il lievito se occorre..
Versare il composto in una teglia imburrata ed infarinata, del diametro di 22 cm. e cuocere per circa 40 minuti in forno a calore medio.
Sformare il dolce e, mentre è ancora caldo, forarlo in più punti con uno stecchino e versare nei buchetti uno sciroppo ottenuto con il succo dei restanti limoni e con lo zucchero a velo.
Spolverare di zucchero a velo o coprire con una glassa al limone (molto meglio!!!), ottenuta con un paio di cucchiai dello sciroppo e lo zucchero a velo necessario (circa 100 gr) lavorati insieme in una scodellina e guarnire, volendo con i canditi.Se si adopera una teglia ovale la glassa può essere colorata con un nonnulla di colorante alimentare giallo e poi “segnataâ€
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2894
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: AhrefsBot e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee