° Danubio (versione torta delle rose salato)

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

Re: Danubio(versione torta delle rose salato)

Messaggioda Luciana_D » 6 nov 2008, 7:07

elisabetta ha scritto:Forse l'hai spennellato a fine lievitazione,mentre io preferisco spennellarlo a metà lievitazione quando la "pelle" è meno trasparente e delicata.O forse hai forzato la lievitazione,come tu stessa dici.L'alveolatura non è male,ma le foto non sempre chiariscono.Non credo che il problema sia nella farina,forse hai messo troppo latte,va dosato sempre via via che si lavora.

A me e' successo con dei panini soffici...spennellati prima d'infornare mi si sono afflosciati come uva passa sotto gli occhi .Diedi la colpa all'uovo e latte forse troppo freddi.A questo punto immagino sia stata la delizatezza della pelle,come la chiami tu :?
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda


Io condivido anche gli spatasci ,e tu ??? :D
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 12924
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e un castello romano,il mio :)

Re: Danubio(versione torta delle rose salato)

Messaggioda elisabetta » 6 nov 2008, 9:11

Grazie Adriano,
hai chiarito il dubbio,avevo intuito il problema ma non ero certa.
Rosanna,lo sai che io modifico,aggiusto....del resto se avevi seguito la ricetta con 2 uova e 80 gr di burro non avresti avuto problemi.Mi sono accorta,dopo aver fatto tante volte questa ricetta,che non sempre riuscivo a incorporare tutti i liquidi senza far collassare l'impasto,2 uova+80 gr di burro sono più che sufficienti a conferire un texture da pasta brioche e nello stesso tempo alleggerirla un pò .Calare ancora,a mio avviso,può trasformare la ricetta del classico danubio in semplici panini al latte e burro.Ho visto che su alcuni siti propongono danubi senza uova,senza latte,con pochissimo burro o strutto(sui 50 gr):secondo me la ricetta viene stravolta perchè diventano paninetti e non morbidissimi bocconcini rustici,con determinate caratteristiche.
Avatar utente
elisabetta
 
Messaggi: 1243
Iscritto il: 26 nov 2006, 17:02
Località: vico equense

Re: Danubio(versione torta delle rose salato)

Messaggioda rosanna » 6 nov 2008, 11:02

Adriano ha scritto:
rosanna ha scritto:grazie adriano, ok, è chiaro, troppi liquidi :wink:

non "troppi liquidi " e basta, altrimenti pare che la ricetta non sia equilibrata. Troppi liquidi rispetto alla farina cha hai usato Elisabetta indicava latte da 150 a 200gr, e nel tuo caso metterne la quantità minima avrebbe fatto la differenza.


Vorrei capire una cosa Adriano. Mettiamo il caso che partendo dalle dosi "mie, errate" di uova/latte/burro avessi voluto usare la farina "giusta " , quale avrei dovuto scegliere per non far collassare ? Giusto per imparare a muovermi :)
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 5126
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Danubio(versione torta delle rose salato)

Messaggioda rosanna » 6 nov 2008, 11:03

elisabetta ha scritto:Forse l'hai spennellato a fine lievitazione,mentre io preferisco spennellarlo a metà lievitazione quando la "pelle" è meno trasparente e delicata.O forse hai forzato la lievitazione,come tu stessa dici.L'alveolatura non è male,ma le foto non sempre chiariscono.Non credo che il problema sia nella farina,forse hai messo troppo latte,va dosato sempre via via che si lavora.


e se si spennellasse a fine cottura, due/tre minuti prima della fine ?
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 5126
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Danubio(versione torta delle rose salato)

Messaggioda Adriano » 6 nov 2008, 12:36

rosanna ha scritto:Vorrei capire una cosa Adriano. Mettiamo il caso che partendo dalle dosi "mie, errate" di uova/latte/burro avessi voluto usare la farina "giusta " , quale avrei dovuto scegliere per non far collassare ? Giusto per imparare a muovermi :)

Se ti indicassi una farina ti darei una indicazione fasulla, ad un determinato indice W non corrisponde necessariamente la stessa capacità di assorbimento, anche se per la ricetta in questione ci vedo una W 280 - 300.
L'unica è imparare a conoscere le potenzialità della farina che si adopera abitualmente e valutare di volta in volta se è in grado di reggere i liquidi ed i grassi previsti dalla ricetta.
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 627
Iscritto il: 14 dic 2006, 21:17

Re: Danubio(versione torta delle rose salato)

Messaggioda rosanna » 6 nov 2008, 13:47

:lol: da quel quantitativo di impasto mi è venuto fuori un danubio di 24 cm , due trecce di 20 cm e due piccole col tuppo. Stamani ho spruzzato un po' d''acqua, infornato 5 min. e l'ho mangiata, come vedi l'estetica lascia a desiderare perchè è un tutto un pezzo , la treccia..sembra disegnata e non una vera treccia. :|? era bbbuona !! Imparerò ad usare le farine ??

ImmagineImmagine
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 5126
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Danubio(versione torta delle rose salato)

Messaggioda rosanna » 12 nov 2008, 0:52

stamani alle 8 ho messo l'impasto in frigo  pensando di riprenderlo verso le 15. Invece no. Alle 19 tornata a casa dopo tante ore pensavo di doverlo buttare. Era gelato, per farlo riprendere ho cominciato a sbatterlo sul tagliere ed ho visto che cominciava a vivere :wink: Ho fatto le palline e stanotte 30 minuti fa l'ho tirato fuori dal forno . Ho degli orari strani io, sono appena tornata a casa (di nuovo) e mi sembra che dopo più di dodici ore è ottimo.

Grazie Adriano, grazie elisabetta !
Immagine

Elisabetta ho cambiato i formaggi, ho messo provola affumicata/emmenthal, entrambi, per avere un gusto formaggioso più forte
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 5126
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Danubio(versione torta delle rose salato)

Messaggioda Luciana_D » 12 nov 2008, 6:21

Spettacolare Rosanna :shock: :fiori:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda


Io condivido anche gli spatasci ,e tu ??? :D
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 12924
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e un castello romano,il mio :)

Re: Danubio(versione torta delle rose salato)

Messaggioda cinzia cipri' » 12 nov 2008, 7:53

fa venire una fame incredibile!
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6991
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Danubio(versione torta delle rose salato)

Messaggioda Sandra » 12 nov 2008, 11:10

"rosanna"]stamani alle 8 ho messo l'impasto in frigo pensando di riprenderlo verso le 15. Invece no. Alle 19 tornata a casa dopo tante ore pensavo di doverlo buttare. Era gelato, per farlo riprendere ho cominciato a sbatterlo sul tagliere ed ho visto che cominciava a vivere :wink: Ho fatto le palline e stanotte 30 minuti fa l'ho tirato fuori dal forno . Ho degli orari strani io, sono appena tornata a casa (di nuovo) e mi sembra che dopo più di dodici ore è ottimo.


Stupendo!!!

Rosanna mi é successa la stessa cosa con la torta delle rose,io pero' ho avuto necessita' di andare dal medico e dal parucchiere per il colore :lol: :lol: :lol: Allora funziona!!
Ho rifatto il danubio anch'io é venuto ancora piu' bello del primo ma ero super incasinata ed é rimasto molto di piu' in frigo :lol: :lol:
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 9016
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: ° Danubio (versione torta delle rose salato)

Messaggioda Clara » 29 giu 2010, 14:29

<^UP^> <^UP^>

riporto su questa meraviglia che ho avuto il piacere di assaggiare a casa di Rosanna :-P o :p
e vorrei buttarmi nell'impresa.
La mia domanda è: se nell'impasto aggiungo della verdura, ad es. zucchini fatti prima un po' saltare
in padella, può funzionare? :|?
Grazie :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 7095
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: ° Danubio (versione torta delle rose salato)

Messaggioda Rossella » 29 giu 2010, 14:35

Clara ha scritto:<^UP^> <^UP^>

riporto su questa meraviglia che ho avuto il piacere di assaggiare a casa di Rosanna :-P o :p
e vorrei buttarmi nell'impresa.
La mia domanda è: se nell'impasto aggiungo della verdura, ad es. zucchini fatti prima un po' saltare
in padella, può funzionare? :|?
Grazie :D

non ho capito se intendi inserirli come ripieno, se cosi fosse, direi proprio di si :D *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14278
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: ° Danubio (versione torta delle rose salato)

Messaggioda Gaudia » 29 giu 2010, 15:06

Sì che funziona Clara; io all'interno delle palline metto bechamella, pisellini cotti nel burro e freddati, prosciutto cotto e fontina a dadini e le alterno a quelle farcite con ragù di carne, pisellini al burro, bechamella e caciottina fresca o primosale a dadini ma volendo puoi anche riempirle con funghi trifolati speck e provola affumicata. *smk*
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2361
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17

Re: ° Danubio (versione torta delle rose salato)

Messaggioda Clara » 29 giu 2010, 15:33

Grazie grazie :D
Se non s'è capito ho la buttata di zucchine :shock: quantità industriale :lol:

Si potrebbero eventualmente surgelare le palline? E se sì, in quale momento della preparazione? :D
Grazie ancora :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 7095
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: ° Danubio (versione torta delle rose salato)

Messaggioda Gaudia » 29 giu 2010, 17:38

Clara io faccio il danubio usando un'altra ricetta e l'ho surgelato sempre: Faccio fare la prima lievitazione -la mia è a temperatura ambiente e non in frigo- faccio le palline e le metto nella teglia che userò per infornare. A questo punto chiudo in una busta di plastica per alimenti e surgelo.All'occorrenza tiro fuori dal frigo, faccio scongelare e lievitare e poi inforno.
Però forse è meglio aspettare le raccomandazioni di Elisabetta o di Rosanna. :saluto:
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2361
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17

Precedente

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee