Cucunci o frutti dei capperi in agrodolce

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Cucunci o frutti dei capperi in agrodolce

Messaggioda benedetta lugli » 18 ago 2007, 18:01

Vi ricordate tutti quei bei fiori di cappero?

Immagine

Sono diventati dei frutti ed io li ho preparati per l'aperitivo

Immagine

Ho colto i fruttini, lavati e fatti asciugare, messi in un vaso a strati con del sale e lasciati spurgare per una settimana, scuotendoli ogni tanto.
Trascorsa una settimana, ho scolato l'acqua, lavati bene bene, lasciandoli qualche ora nell'acqua per dissalarli, scolati e messi ad asciugare.
Ho sistemato i fruttini asciutti nei vasi, tagliando un pochino il gambo perchè era troppo lungo, ed ho versato sopra aceto di mele fatto bollire qualche minuto con chiodi di garofano, bastoncini di cannella, chicchi di pepe ed un cucchiaio di zucchero di canna ogni decilitro di aceto.
Ultima modifica di benedetta lugli il 19 ago 2007, 9:14, modificato 1 volta in totale.
Cucino per amore
Avatar utente
benedetta lugli
 
Messaggi: 403
Iscritto il: 27 nov 2006, 21:34
Località: firenze

Messaggioda Danidanidani » 18 ago 2007, 18:04

Ma che bontà!...Certo che le tue piante del cappero ti danno grandi soddisfazioni! :lol: :lol:
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda Frabattista » 18 ago 2007, 18:49

capperi che capperi!!

scusa la battuta banale ma la tua pianta è splendida e i suoi frutti pure
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 957
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee