Crostata pistacchio e mele (basi di Fusto)

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Crostata pistacchio e mele (basi di Fusto)

Messaggioda Caris » 26 feb 2015, 20:43

Crostata pistacchi e mele.jpg

E ci ho riprovato! con basi prese da Le mie 24 ore dolci di Gianluca Fusto, ho fatto questa crostata!
Frolla alle mandorle, biscotto al pistacchio (che Fusto ha preso da una ricetta di Frederic Bau ed è buonissimo), mele e zucchero di canna. Il mio colore è scuro perché ho usato il Muscovado. Può andar benissimo anche il demerara.

Il biscotto al pistacchio mi è piaciuto molto, ottimo da usare in vari accostamenti!

Per la pasta frolla alle mandorle (ne avanzerà un po’ e potrete congelarla)
45 g di farina di mandorle (i Sicilia)
150 g di burro
130 g di zucchero a velo
75 g di uova
360 g di farina 00 (io W 170)
3 g di sale

Per il biscotto Emmanuel al pistacchio (da un’idea originale di Frederic Bau)
85 g di pasta di pistacchio
100 g di uovo
55 g di miele d’acacia
100 g di farina 00 (io W 170)
35 g di latte intero
90 g di burro
Zeste di arancia
50 g di zucchero a velo
4 g di lievito chimico in polvere
1 g di sale.
Per la decorazione
Due mele
Due cucchiai di zucchero di canna muscovado (o demerara)

Procedimento

Per la frolla alle mandorle: fate ammorbidire il burro a 25° e ponetelo in una planetaria munita di foglia con lo zucchero e le uova; amalgamate il tutto facendo attenzione a non incorporare aria. Unite la farina di mandorle e legate il tutto con 120 g di farina 00; ultimate l’impasto con la restante farina ed il sale. Conservate la pasta frolla in frigorifero avvolta nella pellicola a 4 ° per almeno 3 ore, poi stendetela a 2,5 mm di spessore. Imburrate uno stampo di metallo per crostate di 20 cm di diametro quindi rivestitelo con la pasta frolla.

Per il biscotto Emmanuel, in un robot da cucina amalgamate l’uovo con il miele e lo zucchero a velo, poi aggiungete la farina setacciata con il lievito e il latte. Fate fondere a bagnomaria o nel microonde il burro a 45° (questa temperatura è sottolineata dall’autore) e aggiungetelo alla miscela precedente. Incorporate infine la pasta di pistacchio, il pizzico di sale e le zeste di arancia. Lasciar riposare il composto in frigorifero per almeno un’ora.
Rivestito lo stampo tondo, cuocere la base nel forno già caldo a 160° per 20 minuti, tenendo il portellone leggermente aperto con l'aiuto di un cucchiaio di legno o un canovaccio.
Sfornatela, dressate al suo interno il biscotto al pistacchio, arricchite con gli specchi di mela e cuocete a 170° per 10 minuti. Spolverate con i cucchiai di zucchero, alzate la temperatura di 10° e continuate la cottura per altri 10 minuti. minuti
Avatar utente
Caris
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 12 gen 2014, 20:12

Re: Crostata pistacchio e mele (basi di Fusto)

Messaggioda Rossella » 26 feb 2015, 21:08

Ma quanto è bella e per nulla complicata, il biscotto al pistacchio al palato una volta cotto come si presenta? Guardando la foto ha un'aspetto morbido, è così?
Grazie *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Crostata pistacchio e mele (basi di Fusto)

Messaggioda Caris » 27 feb 2015, 12:33

sì, è come se fosse una torta molto morbida e muida! E' buono, perchè non è secco e con le mele ha un bel contrasto!
Fusto inrealtà fa una una crostata simile, proprio con questo biscotto, mettendo sopra un crumble e anche quella deve essere una bella cosa!
Avatar utente
Caris
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 12 gen 2014, 20:12

Re: Crostata pistacchio e mele (basi di Fusto)

Messaggioda anavlis » 27 feb 2015, 13:02

le ricette che proponi sono tutte belle e interessanti, ma questa è vicina al mio gusto personale :-P o :p: la proverò senz'altro. Vado a rileggerla con maggiore attenzione. Grazie :P
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee