°Crostata crema e frutti di bosco

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: °Crostata crema e frutti di bosco

Messaggioda Luciana_D » 4 lug 2014, 11:59

Ho anche io il libro.me bestia :lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: °Crostata crema e frutti di bosco

Messaggioda Rossella » 5 lug 2014, 6:20

Luciana_D ha scritto:Ho anche io li libro.me bestia :lol:

:lol: :lol: :lol: :lol:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: °Crostata crema e frutti di bosco

Messaggioda Patriziaf » 5 lug 2014, 17:35

........sperimento io che nn ci capisco niente rispetto a voi!
Sucre' in progress.
Veramente il dolce è già in frigo.a domani...... :ahaha:
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2640
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: °Crostata crema e frutti di bosco

Messaggioda Patriziaf » 6 lug 2014, 20:14

SAM_7168.JPG


    Pasta sucrè di Michel Roux:
  • 250 gr, di farina
  • 100 gr. di burro tagliato a dadini e ammorbidito
  • 100 gr. di zucchero a velo setacciato
  • 2 uova a temperatura ambiente

    ho fatto una crema con:
  • 3 tuorli (56gr)
  • 60 gr zucchero
  • 20 gr amido di mais
  • 250 gr di latte
  • 2 gr gelatina
Ho usato sempre il metodo Montersino per la cottura della crema e cioè ho versato la montata di uova, zucchero e farina nel latte caldo dove avevo messo in infusione delle scorze di limone precedentemente.una volta cotta la crema ho messo i 2 gr di gelatina idratati in acqua fredda.

ho aggiunto 250gr di mascarpone (li avevo avanzati da un tiramisù) alla crema fredda.

frolla cotta in bianco
uno strato di crema
uno strato di fragole messe a macerare nel limone e zucchero,ed il liquido che è uscito fuori l'ho aggiunto all'acqua che mi serviva per fare la gelatina per la frutta(che io immergo ad una ad una e metto a scolare su griglia)
un alto strato di crema messo son la sac a poche e frutta a go go!

Al taglio la frolla non si sbriciola,ma io la dovevo stendere un pò più fina. é piaciuta molto.
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2640
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: °Crostata crema e frutti di bosco

Messaggioda Gaudia » 6 lug 2014, 23:36

Patrizia purtroppo non vedo la foto: Succede spesso ma io controllo sempre perchè poi, all'improvviso, riesco a visualizzarle.
Ti è piaciuta la base? io la proverò nei prossimi giorni per congelarla: mi trovo tanto burro da consumare. Ho già fatto una scorta abbondante di pasta sablè, sempre di Michel Roux e l'ho surgelata
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2093
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17

Re: °Crostata crema e frutti di bosco

Messaggioda Gaudia » 6 lug 2014, 23:50

Patrizia adesso la vedo ed è bellissima :clap: :clap: :clap:
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2093
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17

Re: °Crostata crema e frutti di bosco

Messaggioda Rossella » 7 lug 2014, 6:03

Complimenti Patrizia, migliori ogni giorno di più, :clap: :clap:
Puoi dirmi la differenza al taglio di questa frolla diversamente dalle altre come si comporta?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: °Crostata crema e frutti di bosco

Messaggioda Luciana_D » 7 lug 2014, 10:49

Bella bella Patrizia :clap: :clap:

Mi descrivi la "durezza" della frolla?
Io la vorrei al limite del morbido.Ho l'impressione che dovro' invertarmela :lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: °Crostata crema e frutti di bosco

Messaggioda Patriziaf » 7 lug 2014, 12:17

Rossella al taglio non si sbriciola, non è molto morbida anche perché avrei dovuto stenderla più sottile. Mi sembrava anche un pò gommosa, forse mettendo un pò di lievito?io ho cotto in bianco un giorno prima e mi sembrava abbastanza morbida appena fatta.. Ho anche messo la crema a contatto con la frolla.la rifarò ma più Fina.
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2640
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: °Crostata crema e frutti di bosco

Messaggioda miao » 7 lug 2014, 15:23

Mamma mia che bonta :thud: Bravissima Patrizia :clap: :clap:
Gaudia grazie per la ricetta della pasta frolla di Roux, la provero' appena ne avro' l'occasione (mettero', se ho ben capito.. un po' di lievito per dolci all'occorrenza :hi ) e complimenti per la crostata , :clap: :clap: un opera d'arte peccato doverla mangiare poi :lol: :lol: :clap: ma ne vale la pena :-P o :p:
Bravissime :clap: :clap:
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3594
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: °Crostata crema e frutti di bosco

Messaggioda Patriziaf » 7 lug 2014, 19:34

miao ha scritto:Mamma mia che bonta :thud: Bravissima Patrizia :clap: :clap:
Gaudia grazie per la ricetta della pasta frolla di Roux, la provero' appena ne avro' l'occasione (mettero', se ho ben capito.. un po' di lievito per dolci all'occorrenza :hi ) e complimenti per la crostata , :clap: :clap: un opera d'arte peccato doverla mangiare poi :lol: :lol: :clap: ma ne vale la pena :-P o :p:
Bravissime :clap: :clap:

Miao la ricetta non prevede il lievito, penso basti stenderla piu sottile, penso meno di un cm.
Rossella , e' grazie a voi se imparo ogni giorno qualcosa in più.
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2640
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: °Crostata crema e frutti di bosco

Messaggioda miao » 7 lug 2014, 21:32

thank you grazie Patrizia!!
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3594
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: °Crostata crema e frutti di bosco

Messaggioda Caris » 7 lug 2014, 22:02

ma che belle queste crostate! :clap: :clap: :clap:
per la consistenza della crema, stavo pensando a un classico della pasticceria francese (molto molto buono). la tarte citron e basil. In quella crostata, la crmea rimane molto compatta perchè alla fine si aggiunge una certa quantità di burro. Ora, non è una novità, nel senso che alcune ricette di crema pasticcera classica lo prevedono. in quella torta però, si fa caso al fatto che la crema resta proprio bene nella fetta la taglio ( a me non si era spatasciata, ecco : Chessygrin : : Chessygrin : ) e comunque il gusto del burro non era fastidioso o persistente. Penso lo usino proprio per questo tipo di crostate.
probabilmente, aggiungendone un po' (alla giusta temperatura) poi freddandosi dona quell'aspetto più compatto.
Avatar utente
Caris
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 12 gen 2014, 20:12

Re: °Crostata crema e frutti di bosco

Messaggioda Rossella » 8 lug 2014, 5:19

Caris ha scritto:ma che belle queste crostate! :clap: :clap: :clap:
per la consistenza della crema, stavo pensando a un classico della pasticceria francese (molto molto buono). la tarte citron e basil. In quella crostata, la crmea rimane molto compatta perchè alla fine si aggiunge una certa quantità di burro. Ora, non è una novità, nel senso che alcune ricette di crema pasticcera classica lo prevedono. in quella torta però, si fa caso al fatto che la crema resta proprio bene nella fetta la taglio ( a me non si era spatasciata, ecco : Chessygrin : : Chessygrin : ) e comunque il gusto del burro non era fastidioso o persistente. Penso lo usino proprio per questo tipo di crostate.
probabilmente, aggiungendone un po' (alla giusta temperatura) poi freddandosi dona quell'aspetto più compatto.

Argomento interessantissimo Caris, tempo fa in carabattole ho aperto un post dedicato QUI, c'è ne parli se hai avuto modo di provarne qualcuna? *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: °Crostata crema e frutti di bosco

Messaggioda Luciana_D » 8 lug 2014, 19:26

Con l'aggiunta di burro,sia a caldo che a freddo,si ottiene la mousseline.
Divina!!
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Precedente

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee