Crema di cavolfiori e gamberi

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Crema di cavolfiori e gamberi

Messaggioda maxsessantuno » 5 giu 2007, 20:07

Nel panorama delle ricette, le minestre e le creme sono sempre un poco considerate come le Cenerentole. I favori e le simpatie van quasi sempre a paste e risotti.
Ecco qualcosa che può indurre a provare un modo diverso di abbinare verdura-crostacei.


Immagine

RICETTA PER 2/3 PERSONE
4 code di gambero a testa-pulite, private di carapace e di filo intestinale.
300 gr. di cavolfiore cotto a vapore
1/2 litro di latte parz.scremato
50 gr. di burro
25 gr. di cipollotto fresco affettato sottile
15 gr. di porro affettato sottile
sale e pepe
Olio e.v.o. q.b.
Curry non forte
zafferano una puntina. 1 Cucchiaino di fecola di patate
2 foglioline di alloro

PROCEDIMENTO
Mettere il burro in una casseruola e far fondere.
Unire porro e cipolla e far sudare leggermente.
Aggiungere il cavolfiore a pezzi
Coprire con il latte e lasciar cuocere coperto per 40 minuti a fuoco dolce. Di tanto in tanto controllare.
Quando il cavolfiore risulterà ben cotto, unire il cucchiaino di fecola, lo zafferano, il sale ed il pepe e frullare con il pimer.
Rimettere sul fuoco (basso) e appena riprende il bollore calcolare 5 minuti, giusto perchè s'addensi un poco. Unire le code di gambero salate e pepate e calcolare 3 minuti.
Disporre in fondine- distribuire i gamberi ed irrorare con un filo di olio evo
Spolverare di curry, accompagnare con crostini fritti e guarnire con alloro.
Volendo si può anche aggiungere una leggerissima grattugiata di scorza di limone prima di frullare.
Se avete piatti colorati scuri lo zafferano è superfluo. Io l'ho messo per una questione solamente cromatica.
Ciao
LA MAX 61°
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1143
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: AhrefsBot e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee