Cotognata senza sole

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Cotognata senza sole

Messaggioda milli » 11 dic 2007, 17:19

Mi hanno regalato un po' di mele cotogne ma il tempo non è più adatto a procedere come al solito. Ho lessato come sempre le cotogne tagliate a pezzi grossi con la buccia, poi le ho passate, aggiungendo uguale peso di zucchero alla polpa ottenuta e fatto addensare a fuoco basso.
A questo punto ho versato la marmellata in pirottini di carta ed ho fatto asciugare in forno ventilato a 50° a lungo, girando le cotognatine quando si sono asciugate per finire di asciugare anche l'altro lato.
Si sono staccate molto bene dai pirottini :P
Questa è la foto con primo piano su cotognata "mozzicata" da mia figlia :D
Immagine
Avatar utente
milli
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 23 giu 2007, 9:06
Località: Tivoli

Messaggioda anavlis » 11 dic 2007, 17:40

L'asciugatura in forno è una buona idea. Grazie!
Ti è venuta bene. Se la vuoi più bianca e se vuoi smorzare il troppo dolce, dovendo aggiugere lo zucchero in parte uguale, aggiungi un paio di limoni spremuti :wink:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10430
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda moscadiburro » 12 dic 2007, 9:53

io l'ho fatta così: ho messo molto meno zucchero in cottura ed ho fatto asciugare i vassoi davanti al termosifone :oops: :lol: è buonissima, morbida e per niente stucchevole :wink:
le mie foto
Avatar utente
moscadiburro
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 21 ago 2007, 15:18
Località: Perugia


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee