Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Ricette di pasticceria

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, anavlis

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda cinzia cipri' » 9 feb 2009, 22:02

M.Giovanna ha scritto:
Ravioli o Cassateddi
Ricetta

Kg 1 farina, g 165 zucchero, un pizzico di sale, q.b vino bianco g 5 Bicarbonato d’ammonio (ammoniaca per dolci), n°2 uova, g 115 strutto

Procedimento

Impastare come una pasta frolla, formando un panetto ben omogeneo. Fare riposare per 30 minuti, stendere l’impasto e formare come dei piccoli panzerotti ripieni di crema ricotta, friggere e prima di servire spolverare con zucchero a velo.


Rosanna Ventrella


ho fatto oggi questi magnifici ravioli di ricotta: buonissimi! seguiranno foto
oltretutto ho scoperto che era questa la pasta che faceva mia nonna, che io ricordavo come sapore, ma non come si facesse.
infatti ho fatto anche dei cavateddi fritti
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6991
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda rosanna » 10 feb 2009, 5:45

cinzia hai ragione ! elisabetta ed io li apprezzammo molto. Ora mi hai fatto venire la voglia, cattiva ! come faccio in questo paese lontano senza ricotta ? Mi e` venuto un colpo quando ho letto il mio nome perche` non me lo ricordavo di aver postato le ricette .
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 5126
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda cinzia cipri' » 10 feb 2009, 9:10

le cassatedde:
Immagine
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6991
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda Rossella » 10 feb 2009, 22:29

che voglia cinziè... non vedo bolle in questa pasta, è cosi che devono venire.?.. vista la presenza di alcool (vino) :|?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14278
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda cinzia cipri' » 10 feb 2009, 22:31

Rossella ha scritto:che voglia cinziè... non vedo bolle in questa pasta, è cosi che devono venire.?.. vista la presenza di alcool (vino) :|?

le ho prese fatte qualche giorno fa (solo da friggere) ed erano uguali
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6991
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda cinzia cipri' » 6 mag 2009, 11:21

up up
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6991
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda graziella17 » 30 mag 2009, 11:12

Ho provato la ricetta dei biscotti al sesamo ...una squisitezza D:Do grazie : Thumbup :
graziella17
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 15 apr 2009, 18:05

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda cinzia cipri' » 19 mar 2010, 9:43

domanda, per le sfinge, si procede come i bignè, ma quindi le metto al forno, giusto?
se sì preferirei fare queste oggi invece che le zeppole.... (sono chiusa in casa con due malati e non ho olio per friggere)
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6991
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda cinzia cipri' » 19 mar 2010, 20:40

ecco le mie sfince:

Immagine

Immagine
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6991
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda Gaudia » 19 mar 2010, 21:55

Che meraviglia Cinzia, ma le hai fatte al forno?
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2361
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda cinzia cipri' » 19 mar 2010, 22:58

Gaudia ha scritto:Che meraviglia Cinzia, ma le hai fatte al forno?


fritte nello strutto (grazie Gaudia)
In casa avevo solo quello e l'ho usato.
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6991
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda Gaudia » 19 mar 2010, 23:42

Cinzia, anche senza assaggiarle intuisco che l'impasto è perfetto; dalla fessura che presenta la prima sfincia capisco che ti sono venute abbastanza vuote dentro, proprio come devono essere.
Buonanotte :saluto: :saluto:
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2361
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda jane » 20 mar 2010, 20:29

Sono bellissime Cinzia, mi hai fatto venire voglia... D:Do
Immagine
Avatar utente
jane
 
Messaggi: 1345
Iscritto il: 16 ott 2007, 21:45
Località: France, Isère, vicino a Vienne

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda cinzia cipri' » 20 mar 2010, 20:54

ho capito che il trucco è la temperatura dello strutto: non deve essere troppo alto altrimenti si cucinano troppo subito.
Invece mantenendola sui 160-170 (ad intuito direi che eravamo su quelle temperature), la palla continua a girare girare e si apre.
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6991
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda Luciana_D » 21 mar 2010, 19:18

Magnifiche Cinzia :shock:
Adesso manca la procedura *smk*
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda


Io condivido anche gli spatasci ,e tu ??? :D
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 12924
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e un castello romano,il mio :)

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda cinzia cipri' » 21 mar 2010, 20:00

Luciana_D ha scritto:Magnifiche Cinzia :shock:
Adesso manca la procedura *smk*


l'aveva messa rossana, ma se vuoi ricopio in dettaglio.

Ingredienti per la pate a choux:
250 g di acqua
55 g di strutto
6 uova
250 g di farina 00
un pizzico di sale
un pizzico di bicarbonato

per la crema di ricotta:
1 kg di ricotta di pecora
300 g di zucchero a velo
la scorza grattugiata di un'arancia
ciliegine
polvere di pistacchio

La sera prima, mettere a sgocciolare per bene la ricotta.
In un tegame, far bollire l'acqua, lo strutto e il sale.
Versare a pioggia la farina e mescolare fuori dal fuoco.
Quando la pasta sarà ben amalgamata, aggiungere uno alla volta l'uovo e rimettere sul fuoco fin quando non inizierà a sfrigolare e staccarsi dalle pareti.
Aggiungere infine il bicarbonato.
Togliere dal fuoco e lasciar riposare l'impasto.
Nel frattempo, prendere la ricotta e aggiungere lentamente lo zucchero e mescolare vigorosamente, cercando di rendere la crema più liscia possibile.
Aggiungere la scorza grattugiata fine dell'arancia.
In un pentolino, mettere circa 400 g di strutto e far fondere.
Portare a temperatura e versare una pallina di pasta.
Girare continuamente con un cucchiaio per permettere alla palla di gonfiarsi uniformemente.
Prelevare quando si sarà aperta per bene e porre su carta assorbente ad asciugare (se la temperatura è corretta, non dovrebbe aver assorbito strutto).
Quando le palle saranno raffreddate, spalmare la crema di ricotta, decorare con polvere di pistacchio e decorare con una ciliegina.
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6991
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda Luciana_D » 23 mar 2010, 20:36

cinzia cipri' ha scritto:
Luciana_D ha scritto:Magnifiche Cinzia :shock:
Adesso manca la procedura *smk*


l'aveva messa rossana, ma se vuoi ricopio in dettaglio.

Ingredienti per la pate a choux:
250 g di acqua
55 g di strutto
6 uova
250 g di farina 00
un pizzico di sale
un pizzico di bicarbonato

per la crema di ricotta:
1 kg di ricotta di pecora
300 g di zucchero a velo
la scorza grattugiata di un'arancia
ciliegine
polvere di pistacchio

La sera prima, mettere a sgocciolare per bene la ricotta.
In un tegame, far bollire l'acqua, lo strutto e il sale.
Versare a pioggia la farina e mescolare fuori dal fuoco.
Quando la pasta sarà ben amalgamata, aggiungere uno alla volta l'uovo e rimettere sul fuoco fin quando non inizierà a sfrigolare e staccarsi dalle pareti.
Aggiungere infine il bicarbonato.
Togliere dal fuoco e lasciar riposare l'impasto.
Nel frattempo, prendere la ricotta e aggiungere lentamente lo zucchero e mescolare vigorosamente, cercando di rendere la crema più liscia possibile.
Aggiungere la scorza grattugiata fine dell'arancia.
In un pentolino, mettere circa 400 g di strutto e far fondere.
Portare a temperatura e versare una pallina di pasta.
Girare continuamente con un cucchiaio per permettere alla palla di gonfiarsi uniformemente.
Prelevare quando si sarà aperta per bene e porre su carta assorbente ad asciugare (se la temperatura è corretta, non dovrebbe aver assorbito strutto).
Quando le palle saranno raffreddate, spalmare la crema di ricotta, decorare con polvere di pistacchio e decorare con una ciliegina.


Ho capito bene?
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda


Io condivido anche gli spatasci ,e tu ??? :D
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 12924
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e un castello romano,il mio :)

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda cinzia cipri' » 23 mar 2010, 23:38

sì, hai capito bene: in quella che vedi in foto ho usato la sac a poche, ma non mi ha soddisfatto il risultato visivo.
Invece spalmando con la parte ricurva del cucchiaio, usando l'interno, non l'esterno, viene meglio.
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6991
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Corso di pasticceria siciliana di Rosanna Ventrella

Messaggioda Luciana_D » 24 mar 2010, 20:33

cinzia cipri' ha scritto:sì, hai capito bene: in quella che vedi in foto ho usato la sac a poche, ma non mi ha soddisfatto il risultato visivo.
Invece spalmando con la parte ricurva del cucchiaio, usando l'interno, non l'esterno, viene meglio.

Grazie Cinzia :D
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda


Io condivido anche gli spatasci ,e tu ??? :D
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 12924
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e un castello romano,il mio :)

Precedente

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee