Chi vuole cimentarsi?

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Chi vuole cimentarsi?

Messaggioda maxsessantuno » 7 nov 2008, 11:07

Non conosco le dosi degli ingredienti-non l'ho mai sperimentata. L'ho vista di sfuggita in unristorante.

Spaghettoni di zucca - trancio di spigola- olio al finocchietto.

Io ci provo.
Faccio la purea di zucca (quelle molto arancioni ed insapori) passandola al forno
Unisco farina di semola e farina 0 50% caduna.
Albume d'uovo (1 ogni 2 hg. di farina)
sale, goccio di olio e poi impasto il tutto. Se sarà umido aggiungerò farine e in caso contrario goccio di acqua.
Farò riposare e poi tirerò la pasta come del diametro dei grissini torinesi fini.
La spigola la cuocio in padella appena unta d'olio, facendo diventare ben croccante e dorata la pelle.
La terrò in caldo. Deglasserò la padella con olio e fumetto ed usando il macinapepe macinerò dei semi di finocchietto.
In questo sughetto farò saltare gli sppaghettoni cotti in acua salata.
Segue prova.
Ciao
LAMAX61°


Evenetualmente spostate in Cavoli a merenda se qui non va bene. ;-))
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1143
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Re: Chi vuole cimentarsi?

Messaggioda Donna » 7 nov 2008, 11:10

stessissima ricetta di cui ieri mi ha parlato il mio compagno golosone di merende!
Solo che invece della spigola era con le triglie....pure i ristoranti si copiano? :ahaha: :ahaha: :ahaha:
ma che dobbiamo fare non ho capito?
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3319
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee