Cetrioli in agrodolce per l'inverno.

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, anavlis, Donna, Patriziaf

Cetrioli in agrodolce per l'inverno.

Messaggioda Dida » 14 set 2021, 14:36

Cetrioli in agrodolce per l'inverno

Ingredienti:
un litro di acqua
zucchero semolato  gr. 200
aceto di alcool  o aceto bianco  gr. 200
una cucchiaiata e mezza di sale fino - cetrioli - pepe in grani - alloro - prezzemolo - carote - aglio - fiori di aneto.

Mettere i cetrioli a bagno in acqua fredda per 2 o 3 ore.
Far bollire l'acqua con lo zucchero, il sale e l'alcool.
Nei vasi sterilizzati mettere i cetrioli tagliati a metà per il lungo, vicini vicini, e aggiungere grani di pepe, una foglia di alloro, una carota pulita a rondelle, uno spicchio di aglio, qualche foglia di prezzemolo e fiori di aneto. Versarvi sopra la marinata bollente e sterilizzarli aperti in acqua calda sino a quando i cetrioli diventano più chiari, circa 8/10 minuti a 80 gradi. Solo allora chiudere i barattoli girandoli sottosopra su un telo doppio, coprire con una coperta e tenere così sino al giorno dopo. Mettere in cantina per almeno un mese prima di consumarli.

Le spezie possono variare a secondo del gusto personale così come la quantità di zucchero e aceto.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 3447
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: Cetrioli in agrodolce per l'inverno.

Messaggioda anavlis » 14 set 2021, 16:10

Buoni!!!
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10151
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Facebook e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee