Un cestino di pesche

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda Rossella » 7 giu 2013, 15:16

Etta ha scritto:Hai visto anche quelle di Paoletta?

Patrizia, ti riferisci a queste? Non le conoscevo :D
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda Nonna Tata » 7 giu 2013, 20:52

Vi mostro il tentativo di cesto...lo userò come centro tavola, con dentro pane e grissini. Ho usato la pasta morta.
Le peschine le metto in un cesto vero!

Immagine

Uploaded with ImageShack.us
Avatar utente
Nonna Tata
 
Messaggi: 752
Iscritto il: 28 set 2010, 20:19
Località: Paderna (AL) (ma da Genova)

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda rosanna » 7 giu 2013, 21:07

Carino Stefania!
L'impasto di Paoletta , con i consigli del maestro , mi aggrada . Lo posso dire : Ho una dipendenza :D da Adriano e non sono la sola ....
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda Etta » 8 giu 2013, 14:26

Rossella ha scritto:
Etta ha scritto:Hai visto anche quelle di Paoletta?

Patrizia, ti riferisci a queste? Non le conoscevo :D

Si,peto' il mio nome e' Paola,non Patrizia..
Avatar utente
Etta
 
Messaggi: 1058
Iscritto il: 5 lug 2007, 14:04
Località: Milano

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda Patriziaf » 8 giu 2013, 15:31

:lol: :lol: :lol:
Etta ha scritto:
Rossella ha scritto:
Etta ha scritto:Hai visto anche quelle di Paoletta?

Patrizia, ti riferisci a queste? Non le conoscevo :D

Si,peto' il mio nome e' Paola,non Patrizia..
:lol: :lol: :lol:
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2621
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda anavlis » 10 giu 2013, 9:15

Ti è venuto bene Stefania :clap: :clap:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda anavlis » 10 giu 2013, 9:34

La ricetta pubblicata da di Paoletta mi convince e altresì le motivazioni. Ho solo qualche perplessità per la crema: farina e non amido...perchè? anche la quantità, in rapporto alla parte liquida mi sembra eccessiva. Il rapporto 1 lt - gr 80 mi sembra più equilibrato.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda susyvil » 10 giu 2013, 11:04

Stefania, da come lo descrivevi pensavo peggio, invece è molto carino! :D :clap:
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda Etta » 10 giu 2013, 13:50

Ad un corso,Paoletta ci ha dato questa ricetta per baba' e pesche...400 gr latte,100 gr panna,120 gr zuccheto,35 gr farina,25 gr amido riso/ mais,2 uova,aromi,3 cucchiai limoncello (40 gr)
Avatar utente
Etta
 
Messaggi: 1058
Iscritto il: 5 lug 2007, 14:04
Località: Milano

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda Etta » 10 giu 2013, 14:18

Io vorrei invece provare con meno lievito..
Avatar utente
Etta
 
Messaggi: 1058
Iscritto il: 5 lug 2007, 14:04
Località: Milano

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda Nonna Tata » 10 giu 2013, 17:15

susyvil ha scritto:Stefania, da come lo descrivevi pensavo peggio, invece è molto carino! :D :clap:


Assunta, giudizio generoso! Intanto tu parli di 13 rotolini, che poi diventano 26...io ne ho fatti solo 13 e quella pasta morta, pur non essendo appiccicosa cedeva molto, ho dovuto fare rotoloni e comunque aiutarmi molto perchè tendeva a scivolare tutta verso il basso.
Avatar utente
Nonna Tata
 
Messaggi: 752
Iscritto il: 28 set 2010, 20:19
Località: Paderna (AL) (ma da Genova)

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda Sandra » 10 giu 2013, 21:03

Prima o poi queste devo farle!!!Qulle che faceva a Bologna mia mamma e la zia e tutta la famiglia non mi piacevano da piccola ma la ricetta penso fosse simile a quella delle Sorelle Simili senza crema,ovvero:

Pesche delle sorelle Simili
L’impasto è quello della "ciambella casereccia"
- 1 kg. Di farina
- 375 gr. di burro
- 25 gr di strutto
- 50 gr. di latte
- 10 gr. di miele
- 5 gr di sale
- 25 gr. di lievito chimico per torte
- 4 uova
L’impasto si fa sul tavolo facendo la fontana con la farina e mettendo tutti gli ingredienti al centro.
Si fanno poi delle palline di circa 20 gr. e si mettono in una teglia schiacciandole per dare la forma semisferica. Si infornano a 180° per 10 minuti , non bisogna farle colorare ma devono restare pallide.
Si fanno freddare. Una volta fredde si scavano leggermente nella parte piatta e si pennellano con alchermes.
Alle briciole di pasta si aggiunge un po’ di cacao amaro, un po’ di burro fuso e un po’ di alchermes (per le quantità regolatevi) e si mescola. Si prendono quindi due metà di pesche, si uniscono con un po’ del composto e si mettono in frigo. Prima di servirle si ribagnano di nuovo con il liquore e si passano nello zucchero semolato.

Ivana forse le fa ancora!!!

Il cestino é troppo bello e non per me!! :lol: :lol: Troppo difficile!!! :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8427
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda rosanna » 10 giu 2013, 23:52

Sandra ha scritto:Si fanno poi delle palline di circa 20 gr. e si mettono in una teglia schiacciandole per dare la forma semisferica. Si infornano a 180° per 10 minuti , non bisogna farle colorare ma devono restare pallide.
Si fanno freddare. Una volta fredde si scavano leggermente nella parte piatta e si pennellano con alchermes.


ed ora mi è chiaro.. si devono ottenere delle semisfere, grattando poco per spalmare la crema

paoletta dice
http://aniceecannella.blogspot.it/ :
"Preparare lo sciroppo ed inzupparvi le palline. Farle leggermente sgocciolare, e, strizzando leggermente, "affondare" con le dita ogni pallina per dare la forma concava,(dovrei provare, non mi è chiarissimo) quindi passarle nello zucchero.
Poi accoppiarle due a due unendo un po' di crema. Poggiare le due pesche su dei pirottini di carta e decorare con la punta di un baccello di vaniglia (ma anche con della cioccolata tipo mikado) e due foglioline di menta".
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda Nonna Tata » 11 giu 2013, 5:34

Rosanna, come forse ho già detto sopra...ci sono due tipi di peschine
- con pasta tipo brioche o simil babà
- con pasta tipo frolla, come dice Sandra.
Quelle di pasta brioche non le puoi scavare, si rompono, ecco perchè dice di premere un poco al centro, se premi in quelle di frolla le rovini, bisogna invece scavarle un poco. In Emilia so che conservano i noccioli delle pesche per cuocere le peschine con il nocciolo, in modo che l'incavo risulta naturalmente
Avatar utente
Nonna Tata
 
Messaggi: 752
Iscritto il: 28 set 2010, 20:19
Località: Paderna (AL) (ma da Genova)

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda rosanna » 11 giu 2013, 8:26

Nonna Tata ha scritto:Rosanna, come forse ho già detto sopra...ci sono due tipi di peschine
- con pasta tipo brioche o simil babà
- con pasta tipo frolla, come dice Sandra.
Quelle di pasta brioche non le puoi scavare, si rompono, ecco perchè dice di premere un poco al centro, se premi in quelle di frolla le rovini, bisogna invece scavarle un poco. In Emilia so che conservano i noccioli delle pesche per cuocere le peschine con il nocciolo, in modo che l'incavo risulta naturalmente


buona idea quella del nocciolo :D
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda anavlis » 11 giu 2013, 9:11

la montata per le delizie di Elisabetta come la vedete? mi sembra un ottimo impasto! magari da bagnare velocemente per non bagnarle troppo.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda rosanna » 11 giu 2013, 9:15

la ricetta di paoletta la vedo bene Silvana, è solo difficile fare la mozzatura , l'impasto come per il babà è appiccicoso. Adriano si aiuta con le mani unte di burro . Che ne dici vogliamo provare ? Oggi no :lol: prossimamente :|?
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda anavlis » 11 giu 2013, 9:31

rosanna ha scritto:la ricetta di paoletta la vedo bene Silvana, è solo difficile fare la mozzatura , l'impasto come per il babà è appiccicoso. Adriano si aiuta con le mani unte di burro . Che ne dici vogliamo provare ? Oggi no :lol: prossimamente :|?

Anche a me è sembrata buona, e per la mozzatura pasta ingrassare le mani come facciamo per il babà e per tutti gli impasti appiccicosi:colombe, panettoni. Non mi convince la ricetta della crema, ma per quella si può scegliere la propria.
Per fare in modo che anche il sapore sappia di pesca - oltre al colore - si potrebbe chiarificare la passata di pesca, per lo sciroppo, come insegna Bressanini
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda rosanna » 11 giu 2013, 9:52

anavlis ha scritto:
rosanna ha scritto:la ricetta di paoletta la vedo bene Silvana, è solo difficile fare la mozzatura , l'impasto come per il babà è appiccicoso. Adriano si aiuta con le mani unte di burro . Che ne dici vogliamo provare ? Oggi no :lol: prossimamente :|?

Anche a me è sembrata buona, e per la mozzatura pasta ingrassare le mani come facciamo per il babà e per tutti gli impasti appiccicosi:colombe, panettoni. Non mi convince la ricetta della crema, ma per quella si può scegliere la propria.
Per fare in modo che anche il sapore sappia di pesca - oltre al colore - si potrebbe chiarificare la passata di pesca, per lo sciroppo, come insegna Bressanini


sarebbe perfetto che le brioche sapessero di pesca :wink:
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Un cestino di pesche

Messaggioda anavlis » 11 giu 2013, 11:31

Ho telefonato ad una enoteca che conosco per chiedere l'alchermes delle Officine di Santa Maria... costa un botto!!! ml500 €45. Mi sembra veramente eccessivo. Se sapessi chi vende la famosa cocciniglia potrei produrmelo da sola, le ricette non mancano.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

PrecedenteProssimo

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee