[Menù] cena....

Ricette

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

[Menù] cena....

Messaggioda benedetta lugli » 20 feb 2007, 18:33

Ciao a tutti , la settimana scorsa ho fatto una cena per 22 amici con i quali dovevo ancora festeggiare il mio compleanno, (uno tondo e grosso, sigh!)
Sono molto contenta di come è andata e vi metto il menù, un po' per ringraziarvi delle ricette copiate, un po' per pavoneggiamento!!!!
Purtroppo non ho fatto foto perchè a quel punto ero sfinita ed i figli non c'erano. Se vi interessa qualche ricetta sarà felice di passarvela. Baci, baci


Mini gazpacho
Carciofi morellini fritti
Bignè di cavolfiore
Brie in crosta
Danubio
Patèdi carni miste alle noci
Crema di pecorino alla senese
Olive della Torre condite
Streghe

Turbante di patate con involtini di cinghiale al Nobile di Montepulciano
Anelli gratinati al salmone e verdurine
Risotto al radicchio di Treviso, mantecato al Castelmagno

Insalatina di spinaci novelli e pinoli tostati
Arance di Sicilia con cipollotti e chili
Sedano rapa al pompelmo rosa

Meringata ai marroni
Curd di limone e arancia
Mousse al fondente di De Bondt

Caffè con friandises alla cannella
Cucino per amore
Avatar utente
benedetta lugli
 
Messaggi: 419
Iscritto il: 27 nov 2006, 21:34
Località: firenze

Messaggioda benedetta lugli » 21 feb 2007, 21:36

Eccovi le ricette, mi dispiace non ho foto perchè come ho detto alla fine ero cotta anch'io non solo la cena! e non ce l'ho fatta a fare anche le foto, ciao ciao


Mini gazpacho
Ricetta presa dagli speciali della cucina italiana, antipasti.
Ho condito del succo di pomodoro in lattina con succo di limone, tabasco, worchester sauce, sale e pepe e messo in frigo. Ho preparato una minuscolissima dadolata di peperone rosso, peperone giallo, verde di zucchino, cetriolo, salata leggermente e messa in frigo. All'ultimomomento ho riempito a metà dei bicchierini da liquore con il succo di pomodoro e completato con un cucchiaino di dadolata.

Carciofi fritti
Pulito carciofi, tagliati in sei spicchi, messi in acqua acidulata con limone. Preparato pastella con farina, un goccio d'olio, acqua gasata fredda, fatta riposare. Scolato bene carciofi, messi nella pastella freddata con qualche cubetto di ghiaccio, fritti nel wok con abbondante olio di arachidi, scolati e salati.

Bignè di cavolfiore

Lessato cimette di cavolfiore, fatta pasta bignè insaporita con una manciata di formaggio e noce moscata, mescolato con cavolfiore e fritto a cucchiaiate.

Brie in crosta
Ho tolto la calotta superiore e svuotato una pagnottella di pane condito, ho tagliato a bastoncini il pane tolto, ho condito sia la pagnottella che i bastoncini con olio, aglio spremuto sale e pepe e ho messo il tutto a crostare un pochino nel forno. Riempito la crosta con brie a pezzetti, rimesso in forno e servito con i bastoncini di pane preparati da intingere nel formaggio fuso, alla fine si mangia anche il contenitore. Viene ancora meglio con Caprice de Dieux.

Danubio
Ho seguito la ricetta di Elisabetta Cuomo, secondo me la migliore, ciao Eli, farcendolo con scamorza affumicata incartata in mezza fettina di bacon. Con una dose sono venuti due danubi da sedici palline l'uno.

Patè di carne
E' la ricetta di Dida che ho preso qua sul forum. E' buonissima ed è piaciuta molto.

Crema di pecorino
Anche questa l'ho presa qua, mi sembra postata da Rossella, ottima!

Olive
Sono le mie olive nere, condite con scorza di arancio e fettine di aglio, fatte in autunno.

Streghe
Specie di cenci salati, cotti in forno, squisiti fatti seguendo la ricetta delle sorelle Simili che penso tutti avrete.

Turbante di patate
E' uno sformato di patate molto utile per vestire elegantemente uno spezzatino o involtini sugosi.
Lessare 1/2 kg di patate con la buccia, passarle nello schiacciapatate e mescolarle ad una besciamella fatta con gr 25 burro, gr 25 farina, gr 250 latte. Unire gr 50 formaggio grattugiato, noce moscata, gr 25 burro crudo, 2 uova intere. Cuocere in uno stampo a ciambella imburrato per circa 30'in forno a 170°.

Involtini di cinghiale
Avevo postato la ricetta qualche tempo fa, la rimetto

Cinghiale Paola
Tagliare a fettine sottili della polpa magra di cinghiale.
Formare degli involtini arrotolando ciascuna fettina su un pezzettino di rigatino (pancetta stesa) e un briciolino di aglio e fermando l'involtino con qualche giro di filo bianco.
Mettere gli involtini in una pirofila, unire una carota, una costa sedano, una cipolla tutto tagliato a tocchetti, due foglie d'alloro, tre o quattro chiodi di garofano, uno spicchio d'aglio e qualche grano di pepe nero.
Mescolare e coprire con del buon vino rosso.
Chiudere il recipiente con un coperchio o della pellicola e far riposare in frigo per 12 ore.
Trascorso il tempo indicato, scolare gli involtini e le verdure in un colapasta, conservando il liquido.
Strizzare bene con le mani gli involtini e farli rosolare con un pezzetto di burro in un tegame basso e largo.
Una volta ben coloriti gli involtini, unire le verdure della marinata tritate finemente, (eliminare alloro e chiodi di garofano).
Far appassire le verdure e quando vedrete riaffiorare il burro (quando sputa l'olio, si dice a Firenze!), unire tutto il vino della marinata, girare, coprire e far cuocere a fuoco lento per circa 3 ore, girando ogni tanto, fino a quando la carne sarà tenera ed il sugo ritirato.
Prima di servire eliminare il filo degli involtini.


Anelli al salmone affumicato (Ricetta Cucina Italiana dic 1991)

Tempo: 90'

Ingredienti: (dose per 12 persone)
Per la pasta: farina bianca g 200 - 2 uova - sale - Per farcire: zucchine g 400 - carote g 300 - porri g 250 - panna liquida g 200 - salmone affumicato a fettine g 200 - sedano g 80 - parmigiano grattugiato g 20 - olio d'oliva - sale - panna e burro per gratinare

Conto calorie: kcal 231 (KJ 967) a porzione

Con gli ingredienti indicati preparate la pasta; avvolgetela in poca pellicola e ponetela a riposare in frigorifero per 30'. Intanto tritate insieme il sedano e le carote; ponete il tutto a stufare in 3 cucchiaiate d'olio, unendo anche i porri, le zucchine a rondelle e un pizzico di sale. Quando tutta la verdura sarà cotta, ma non spappolata, aggiungete g 200 di panna e lasciate addensare a fuoco moderato. Togliete dal fornello, insaporite con il parmigiano e lasciate raffreddare. Con l'apposita macchinetta tirate intanto la pasta, ottenendo 6 strisce sottili. Lessatele in acqua salata al bollore, scolatele, raffreddatele e sistematene 3 su un canovaccio, mettendole leggermente accavallate in modo da formare un rettangolo. Fate lo stesso con le altre 3 strisce, disponendole su un secondo canovaccio. Rivestite la pasta con le fettine di salmone affumicato, spalmatevi sopra le verdure quindi arrotolatela, infine tagliatela a fette regolari (anelli). Disponete gli anelli di salmone in una larga pirofila e, al momento di servirli, cospargeteli con la panna (circa g 150) e fiocchetti di burro; copriteli con un foglio d'alluminio, quindi passateli nel forno caldissimo per 5-6'.

Io ho usato un pacchetto di svogliavelo e raddoppiato le dosi del ripieno, la verdurina sembra troppa inizialmente, ma una volta cotta e fatta asciugare è giusta.


Risotto al radicchio rosso
Normalissimo risotto, mantecato con parmigiano e castelmagno.

Insalatina spinaci
Più scena che altro! Spinacini novelli in foglia del Supermercato, già lavati!!! conditi con pinoli tostati e olio sale e pepe.

Arance di Sicilia condite
Arance sbucciate al vivo, tagliate a fette rotonde e condite con cipollotti freschi a fettine ed una spolverata di chili (mix di spezie messicano)

Sedano rapa
Sedano rapa sbucciato e grattugiato col robot, condito con spicchi di pompelmo rosa sbucciati al vivo, olio, sale e pepe.

Meringata ai marroni
E' una ricetta che mi è particolarmente cara, di un'amica eccezionale chiamata Alda.
Si fa una meringa con tre chiare e gr 200 di zucchero. Si spalma sulla teglia del forno foderata di carta e si cuoce circa 30' a 150°. Si capovolge sul tavolo su un foglio di carta cosparso di zucchero a velo, si toglie la carta sopra e si fa freddare.
Si spalma con gr 200 di panna montata, non dolcificata, e si cosparge con marron glacè a pezzetti.
Si arrotola su sè stesso aiutandosi con la carta e si mette in frigo.

Curd di limone e arancio (microonde)
Questa è una mia ricetta col microonde, molto veloce ma squisita. Un mio amico mi ha detto che se avesse potuto ci avrebbe fatto il bagno dentro!! Si può usare mezzo limone e mezzo arancio.

In un recipiente di vetro della capienza di 1, 5 litro sbattere 3 uova intere con gr 200 di zucchero, aggiungere gr 125 di succo di limone, un cucchiaio di scorza grattugiata (usare limoni non trattati lavati con acqua e bicarbonato) e gr 60 di burro fuso.
Cuocere alla massima potenza da 3 a 5 minuti fino a quando la crema quasi stacca il bollore e si è rassodata, mescolandola due volte durante la cottura.
Quando è fredda unire con delicatezza gr 200 di panna fresca montata non dolcificata.
Servire in una coppa di vetro guarnendo con zeste di limone.

Mousse di cioccolato fondente
E' una ricetta che mi ha dato una bravissima, Rosanna Sora, che ringrazio tutte le volte che la faccio
Cioccolato fondente al 70% 350 gr, panna fresca al 35% di grasso 600 gr.
Montare 425 gr di panna (non eccessivamente) e metterla in frigo.sciogliere il cioccolato con il microonde o a bagno maria. scaldare 175 di panna:deve essere bella calda quasi bollente, ma non arrivare a farla bollire, anche questo si può fare con il microonde. aggiungere il cioccolato sciolto a filo sulla panna ben calda.mescolare velocemente con energia, si deve creare un'emulsione.la temperatura deve essere circa di 50°. versare l'emulsione calda in una sola volta sulla panna montata. mescolare con energia, senza paura di smontare. si ottiene unamassa piuttosto liquida, tutto a posto è giusto così, versare in 12 ciotole e mettere in frigo per almeno 2 ore. decorare con semi di cacao e cacao.
Cucino per amore
Avatar utente
benedetta lugli
 
Messaggi: 419
Iscritto il: 27 nov 2006, 21:34
Località: firenze


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee