°Cavatelli ai frutti di mare e ceci di Cicerale

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

°Cavatelli ai frutti di mare e ceci di Cicerale

Messaggioda susyvil » 30 lug 2012, 15:28

Immagine

Immagine
Un piatto realizzato con meraviglioso legume che viene prodotto esclusivamente nel mio splendido territorio! :D
Scusate la presunzione, ma sono Cilentana e me ne vanto!!!! :lol:
Se siete incuriositi e volete conoscerne origini e caratteristiche, guardate Qui!

Per i Cavatelli
500 g di semola rimacinata di grano duro
300 g di acqua bollente

Mettere sul piano di lavoro la farina a fontana, aggiungere l'acqua bollente a filo mescolando inizialmente con una forchetta, proseguire ed impastare fino ad ottenere un composto liscio e vellutato. Formare dei rotolini e tagliarli a tocchetti della lunghezza di circa 2 cm e del diametro di cira 1 cm, poggiare il dito indice ed il dito medio sui tocchetti e premendo sull'impasto trascinare verso di se.

Immagine

Per il condimento
250 g di ceci di Cicerale
1,500 Kg di frutti di mare (vongole, cozze e tartufi di mare nelle proporzioni che preferite)
250 g di pomodorini ciliegini
1 spicchio di aglio
olio e.v.o. q.b.
prezzemolo tritato
sale e peperoncino (se piace) q.b.

Lasciate a bagno per tutta la notte i ceci con un pizzico di bicarbonato, al mattino cuoceteli per circa 2 ore in abbondante acqua, salate solo a fine cottura, scolateli e metteteli da parte.
In un capiente tegame, assieme ad un mestolo d'acqua, fate aprire i gusci dei frutti di mare, prelevateli man mano che si aprono e alla fine filtrate tutto il loro liquido e tenetelo da parte. In una larga padella fate soffriggere l'aglio nell'olio poi, eliminatelo. Unite i pomodorini tagliati a metà e fateli appassire per 5/6 minuti, versate i ceci e i frutti di mare, lasciate insaporire il tutto per altri 5 minuti ed unite la metà del liquido messo da parte, assaggiate il sughetto e se è necessario unite del sale. Cuocete i cavatelli in abbondante acqua salata, scolateli e versateli nella padella con il condimento, unite il liquido rimasto, cospargete con il prezzemolo tritato e fate saltare brevemente per amalgamare perfettamente la preparazione, servite immediatamente in tavola.
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: Cavatelli ai frutti di mare e ceci di Cicerale

Messaggioda cinzia cipri' » 30 lug 2012, 15:43

buono senza alcub dubbio!
Domanda: tutti scoppiate i frutti di mare con un cucchiaio d'acqua?
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Cavatelli ai frutti di mare e ceci di Cicerale

Messaggioda miao » 30 lug 2012, 16:39

E questo perche' non volevi stare in cucina : Chef : :clap: :clap: brava!!!
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3590
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: Cavatelli ai frutti di mare e ceci di Cicerale

Messaggioda miao » 30 lug 2012, 16:49

cinzia cipri' ha scritto:buono senza alcub dubbio!
Domanda: tutti scoppiate i frutti di mare con un cucchiaio d'acqua?

Cinzia , io personalmente i frutti di mare quali cozze vongole, lupini o telline, li faccio aprire dopo aver messo dell'aglio olio e peperoncino dopo li tolgo dalla pentola, con l'aiuto di un mestolo o direttamente li solevo con le mani poi filtro l'acqua che hanno lasciato. Procedo poi alla preparazione della ricetta, :D tu come fai? :|?
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3590
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: Cavatelli ai frutti di mare e ceci di Cicerale

Messaggioda Nonna Tata » 30 lug 2012, 17:43

Bellissima ricetta!
Io i frutti di mare li metto in pentola con aglio schiacciato, gambi di prezzemolo, poco pepe nero frantumato, poco vino bianco.
Avatar utente
Nonna Tata
 
Messaggi: 752
Iscritto il: 28 set 2010, 20:19
Località: Paderna (AL) (ma da Genova)

Re: Cavatelli ai frutti di mare e ceci di Cicerale

Messaggioda Rossella » 30 lug 2012, 18:59

Nulla da aggiungere, semplicemente stupendo :clap: :clap:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Cavatelli ai frutti di mare e ceci di Cicerale

Messaggioda LoryC » 30 lug 2012, 21:44

Piace molto anche a me questa ricetta,nonché i ceci. :clap: Prendo nota anche di questo piatto!
Lorenza
Avatar utente
LoryC
 
Messaggi: 48
Iscritto il: 15 giu 2012, 12:41
Località: Ceccano(FR)

Re: Cavatelli ai frutti di mare e ceci di Cicerale

Messaggioda cinzia cipri' » 31 lug 2012, 6:09

io faccio come te Annamaria, ma Assunta dice che mette un po' d'acqua e chiedevo quindi...
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Cavatelli ai frutti di mare e ceci di Cicerale

Messaggioda anavlis » 31 lug 2012, 8:21

Bella ricetta e buona :-P o :p:

Anche a me ha incuriosito l'aggiunta dell'acqua per fare scoppiare i mitili e si scopre che si usano diversi metodi. Io, se l'obiettivo è solo di fare aprire le valve, no metto nulla - copro con il coperchio e appena iniziano ad aprirsi, le sbatto un poco per rigirarle, e spegno appena sono aperte senza farle cuocerle molto. Aggiungo gli altri ingredienti solo dopo: aglio, vino...dipende dalla ricetta che vado a fare.
Se invece debbo mangiare "cozze scoppiate" ficco tutto dentro nella fase di apertura.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10416
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Cavatelli ai frutti di mare e ceci di Cicerale

Messaggioda Rossella » 31 lug 2012, 8:22

cinzia cipri' ha scritto:io faccio come te Annamaria, ma Assunta dice che mette un po' d'acqua e chiedevo quindi...

Neanch'io aggiungo acqua, ne cacciano a sufficienza , se ne ho bisogno di un pò di più per risottare la pasta ad esempio, prelevo qualche cucchiaio di acqua calda dove ho cotto la pasta precedentemente.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Cavatelli ai frutti di mare e ceci di Cicerale

Messaggioda anavlis » 31 lug 2012, 11:14

Rossella ha scritto: se ne ho bisogno di un pò di più per risottare la pasta ad esempio, prelevo qualche cucchiaio di acqua calda dove ho cotto la pasta precedentemente.


Faccio anch'io così. Anche perchè uso una parte di acqua che cacciono i mitili per cuocere la pasta (allungata con acqua) così s'insaporisce mentre cuoce.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10416
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Cavatelli ai frutti di mare e ceci di Cicerale

Messaggioda misskelly » 31 lug 2012, 14:03

Squisita.... :-P o :p: :-P o :p: :-P o :p:
Giovanna ...e Spike Immagine
Avatar utente
misskelly
 
Messaggi: 1961
Iscritto il: 25 mar 2008, 17:45
Località: ISERNIA

Re: Cavatelli ai frutti di mare e ceci di Cicerale

Messaggioda Gaudia » 31 lug 2012, 23:31

Bellissimo piatto, Susy :-P o :p: :-P o :p:
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2093
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee