Capretto alla bresciana

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Capretto alla bresciana

Messaggioda Grazyna » 10 apr 2007, 22:22

Capretto alla bresciana

La ricetta provviene dal qui dove è stata publicata da "Dani02":

Ingredienti

2, 5 kg di capretto a pezzi

200 gr di burro

50 ml di olio extra vergine

2 rametti di salvia

2/3 rametti di rosmarino

2 spicchi d'aglio

vino bianco secco

sale e pepe

Preparazione
Da fare la sera prima: prendete il burro, lasciandone 50 gr. da parte, mettetelo in una padella larga (che contenga il capretto a misura) con l'olio, l'aglio e la salvia e il rosmarino legati a mazzetto.
Accendete il fuoco e a freddo mettete il capretto a pezzi rigirandolo ben bene.
Attenzione, non state rosolando, questa operazione va fatta con il burro che si sta sciogliendo.
Salate e pepate la carne ed aggiungete il vino bianco fino ad arrivare a metà della carne.
Fate ora prendere solo il primo bollore e poi spegnete il fuoco.
Ora attenzione, ... la tradizione vuole che spento il fuoco la padella resti lì, al massimo leggermente al fresco fino al giorno dopo.
Ma non in frigo.
Nel frattempo il capretto avrà modo di insaporirsi per bene e di perdere l'odore di selvatico.
La mattina rimettiamo la padella sul fuoco e facciamo cuocere all'inizio coperto e scopriamo dopo una mezzoretta.
Continuiamo la cottura sul fuoco per un'oretta aggiungendo del brodo caldo se il liquido si dovesse troppo asciugare.
Trascorso questo tempo prendete la padella, aggiungete gli ultimi 50 gr. di burro e mettetela in forno a 160°- 180° per l'ultima mezz'ora per fare prendere il "rosso" alla carne.
La carne è perfettamente cotta quando si stacca molto facilmente dall'osso.
Servite il capretto con patate arrosto al rosmarino e polenta fumante".

Ho preparato la carne esattamente come descritto sopra (con più tanto rosmarino e salvia), aggiungendo due noci intere con guscio come ulteriore precauzione per far perdere l'odore di selvatico alla carne.
Mentre la carne cuoceva, ho preparato le patate novelle al rosmarino - prima un pochino in padella e poi le ho aggiunte nella teglia con la carne e finito la cottura al forno.
Mio marito e anche i miei suoceri (!) hanno detto che non hanno mai mangiato il capretto così tenero. :D
La ricetta è veramente molto valida e da tenere memorizzata.
Avatar utente
Grazyna
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 25 nov 2006, 22:33
Località: BS

Re: Capretto alla bresciana

Messaggioda zoster » 6 apr 2015, 0:41

Interessante, mi stupisco che nessuno abbia provato... ve la siete persa?
Avatar utente
zoster
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 276
Iscritto il: 30 nov 2006, 23:22
Località: Fabrica di cioccolato di Willy Wonka


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee