calzoni dolci e salati

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: calzoni dolci e salati

Messaggioda ziaFania » 16 nov 2010, 22:42

anavlis ha scritto:... e vale la regola del mai dire mai.
Forse la ricotta è poco zuccherata e non è una crema di ricotta classica. Hai le proporzioni di ricotta e zucchero?


Guarda Silvana, io vi do questo consiglio. Premesso che da giovanissima non li adoravo - si tratta di un gusto acquisito - io direi che quando prepari i ravioli salati (solo ricotta e mozzarella come ho spiegato sopra) prepara solo un poco di ripieno dolce. Cucinali separatamente e ricordati di mescolarli nel tuo piatto. Alla prima non sarai convinta, poi comincera` a piacerti il contrasto, alla terza ti piaceranno e basta. Non sara` un caso che passino di generazione in generazione. I miei figli non li mangiano come non li mangiAVO nemmeno io. La storia sembra ripetersi. La crema deve essere dolce, non c'e` altra via, altrimenti non sarebbero calzoni dolci di ricotta. :sigh:
Avatar utente
ziaFania
 
Messaggi: 221
Iscritto il: 14 ago 2010, 17:18
Località: San Diego

Re: calzoni dolci e salati

Messaggioda anavlis » 17 nov 2010, 20:47

ziaFania ha scritto: La crema deve essere dolce, non c'e` altra via, altrimenti non sarebbero calzoni dolci di ricotta. :sigh:

: Thumbup : Le tradizioni non si discutono e vanno tramandate, come giustamente dici tu. :wink:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10416
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Precedente

Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee