cagliata e miele

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

cagliata e miele

Messaggioda stroliga » 11 ott 2007, 16:16

Una merenda "stupida" che mi sono appena goduta:

oggi tra la preparazione del poolish per il pane toscano e la preparazione di una bavarese ai cachi (chissà come viene ?) ho appena intiepidito del latte che dovevo far fuori (circa a 35 gradi) aggiunto 4-5 gocce di caglio e lasciato cagliare.
Dopo il tempo necessario ho rotto grossolanamente la cagliata, raccolto un due mestolini in una scodellina ed aggiunto del miele.
Semplice semplice, delicatissimo ed il mio pensiero andava ai monti.......

PS dalle nostre parti sempre più spesso abbiamo la possibilità di acquistare latte crudo direttamente presso le aziende agricole che si sono munite di dispenser :P



Immagine
****************************
Licia
“Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto, ma da quelle che non avete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

“Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non sarà sprecato: è quello il posto in cui devono stare.E adesso metteteci sotto le fondamenta.” David Thoreau
Avatar utente
stroliga
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 14 lug 2007, 8:27
Località: Bugliaga dentro - VCO

Messaggioda Typone » 11 ott 2007, 16:27

Bella roba. Licia!
Somiglia allo Iaùrti mè mèli (yogurt co miele) greco...

T.
Typone
 

Messaggioda gatta » 11 ott 2007, 19:54

Deve essere buono, fresco fresco! :D :D
Avatar utente
gatta
 
Messaggi: 153
Iscritto il: 22 dic 2006, 15:50
Località: Milano

Re: cagliata e miele

Messaggioda Mariella Ciurleo » 12 ott 2007, 7:27

stroliga ha scritto:
PS dalle nostre parti sempre più spesso abbiamo la possibilità di acquistare latte crudo direttamente presso le aziende agricole che si sono munite di dispenser


Anch'io, qui a Roma, grazie a degli amici che abitano alle porte della città, riesco a trovare il latte crudo distribuito con i dispenser.
Ci faccio uno yogurt super! Ora proverò anche la tua ricetta.

Un bacio
Mariella
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)
Avatar utente
Mariella Ciurleo
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 4 dic 2006, 8:28
Località: Roma (Q.re Talenti)

Re: cagliata e miele

Messaggioda stroliga » 12 ott 2007, 7:54

Mariella Ciurleo ha scritto:Ci faccio uno yogurt super! Ora proverò anche la tua ricetta.


e come lo fai lo yogurt ? *smk*
****************************
Licia
“Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto, ma da quelle che non avete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

“Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non sarà sprecato: è quello il posto in cui devono stare.E adesso metteteci sotto le fondamenta.” David Thoreau
Avatar utente
stroliga
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 14 lug 2007, 8:27
Località: Bugliaga dentro - VCO

Re: cagliata e miele

Messaggioda Mariella Ciurleo » 12 ott 2007, 8:44

stroliga ha scritto:
Mariella Ciurleo ha scritto:Ci faccio uno yogurt super! Ora proverò anche la tua ricetta.


e come lo fai lo yogurt ? *smk*


Lo yogurt lo faccio con un sistema appreso anni fa sul forum di C. I. .
E' molto semplice e non occorre yogurtiera.
Ormai sono un paio d'anni che lo yogurt , tranne casi eccezionali, non lo compro più, me lo faccio in casa.

Un bacio
Mariella
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)
Avatar utente
Mariella Ciurleo
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 4 dic 2006, 8:28
Località: Roma (Q.re Talenti)

Re: cagliata e miele

Messaggioda stroliga » 12 ott 2007, 9:39

Mariella Ciurleo ha scritto:
stroliga ha scritto:
Mariella Ciurleo ha scritto:Ci faccio uno yogurt super! Ora proverò anche la tua ricetta.


e come lo fai lo yogurt ? *smk*


Lo yogurt lo faccio con un sistema appreso anni fa sul forum di C. I. .
E' molto semplice e non occorre yogurtiera.
Ormai sono un paio d'anni che lo yogurt , tranne casi eccezionali, non lo compro più, me lo faccio in casa.

Un bacio

dai........lasciati andare......me lo spieghi come fai così lo faccio anch'io? :fiori:
****************************
Licia
“Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto, ma da quelle che non avete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

“Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non sarà sprecato: è quello il posto in cui devono stare.E adesso metteteci sotto le fondamenta.” David Thoreau
Avatar utente
stroliga
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 14 lug 2007, 8:27
Località: Bugliaga dentro - VCO

Re: cagliata e miele

Messaggioda Mariella Ciurleo » 12 ott 2007, 13:38

stroliga ha scritto:dai........lasciati andare......me lo spieghi come fai così lo faccio anch'io? :fiori:


Il metodo che utilizzo è quello che illustrò anni fa Francesca Spalluto su Cucinait .
Ti dico brevemente come faccio.
Per ogni litro di latte occorrono due cucchiai di yogurt naturale come starter. La prima volta comprane uno molto fresco con molti fermenti, tipo Activia, poi le volte successive userai il tuo.
Lo starter va portato a temperatura ambiente, il latte va scaldato fin quasi ad ebollizione.Ciò è
necessario per eliminare degli enzimi che impedirebbero la trasformazione del latte in yogurt. Fai tornare il latte alla temperatura tra i 40°- 42° poi stempera lo starter con qualche cucchiaio di latte. Mescola quindi tutto il latte con lo starter e metti in vasi di vetro con tappo a vite (io usi quelli del miele da un chilo).
Avvolgi i vasi in una bella sciarpa o coperta e lascia riposare per almeno 4 ore (alcune volte mi ci vuole di più). Appena diventa ben compatto metti in frigorifero e lascia riposare per una notte. La mattina dopo avrai pronto il tuo ottimo yogurt.

Se ci provi fammi sapere come è andata.

Un bacio
Mariella
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)
Avatar utente
Mariella Ciurleo
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 4 dic 2006, 8:28
Località: Roma (Q.re Talenti)

Messaggioda stroliga » 12 ott 2007, 14:17

sembrasemplice!
grazie, ti farò sapere :P
****************************
Licia
“Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto, ma da quelle che non avete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

“Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non sarà sprecato: è quello il posto in cui devono stare.E adesso metteteci sotto le fondamenta.” David Thoreau
Avatar utente
stroliga
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 14 lug 2007, 8:27
Località: Bugliaga dentro - VCO

Messaggioda MEB » 12 ott 2007, 15:29

ecco io ho provato tremila volte e non è mai venuto ! ( invece della coperta usavo un termos )
O rimane tutta una brodaglia liquida o si caglia ( nel senso che una massa densa precipita sul fondo e rimane sopra la parte liquida .. tutto è tranne che yogurt ... )
boh !
Maria Elena Baroni
MEB
 
Messaggi: 228
Iscritto il: 27 nov 2006, 11:24
Località: Dovera - CR

Messaggioda Mariella Ciurleo » 12 ott 2007, 17:30

MEB ha scritto:ecco io ho provato tremila volte e non è mai venuto ! ( invece della coperta usavo un termos )
O rimane tutta una brodaglia liquida o si caglia ( nel senso che una massa densa precipita sul fondo e rimane sopra la parte liquida .. tutto è tranne che yogurt ... )
boh !


Che strano, io faccio ogni domenica i miei due litri di yogurt per tutta la settimana seguendo esattamente il procedimento che ho descritto più sopra e finora ho fallito solo quando, per fare la "furba" , pensando di risparmiare tempo, scaldavo il latte direttamente a 42° senza arrivare quasi all'ebollizione e poi far ridiscendere la temperatura.
Una cosa a cui si deve far attenzione, oltre che a controllare bene la temperatura al momento in cui si mischia latte con starter, è che nel posto dove lo metti a riposare avvolto nella coperta non ci siano vibrazioni: metterlo sopra al frigo, ad esempio, non va bene.
Comunque, un po' di liquido separato dalla massa bianca è normale, basta mescolare il tutto oppure, se vuoi uno yogurt molto denso, lo puoi filtrare attraverso un panno di cotone dopo averlo messo in frigo.

Di più non ti so dire...

Un bacio
Mariella
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)
Avatar utente
Mariella Ciurleo
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 4 dic 2006, 8:28
Località: Roma (Q.re Talenti)


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee