° Il bugiardo di Roberto Potito

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

Re: Il bugiardo di Roberto Potito

Messaggioda Donna » 28 dic 2008, 12:10

Rossella ha scritto:
Donna ha scritto:No No cara, è che arrivo solo adesso! :oops:
Devo dire che si sente molto la mancanza di altro burro e delle uova per renderlo un pò più "panettone", la fortuna del mio risultato è stato che l'ho aromatizzato sia con arance candite (si fa per dire) e sia con l'aurum. Con l'uvetta sarebbe stata completa, la consistenza è di di un pane dolce molto morbido con un gran sentore di lievito di birra come retrogusto. Ottimo accompagnato con una buon marmellata.

se avessi diminuito il lievito di birra(aumentando i tempi di lievitazione) e aumentando il burro.... 8))

Avrei fatto un'altra ricetta! :ahaha: :ahaha: :ahaha:
scherzi a parte è per questo motivo che mi butterò sul panettone! 8))
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
 
Messaggi: 3439
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Re: Il bugiardo di Roberto Potito

Messaggioda Luciana_D » 8 gen 2009, 12:28

[quote="Donna"]Oggi sembravo il robort di Iva Cattaneo mentre facevo questo pane dolce di Daniela MAsina..sono soddisfatta e credo che la consistenza debba essere questa visto che lievita solo una volta, unica mia variante, non avendo uvetta in casa è stato che ho caramellato le scozette di arancia con un cucchiaio di acqua e 2 abbondanti di zucchero+ ho aggiunto mezzo bicchierino di Aurum....
Spennellato la superficie mezza chiara montata con mandorle, zucchero e granelli di zucchero
Questa me la sono persa, Donna.E' fantastica :D
Ti dispiace postare ricetta? *smk*
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda


Io condivido anche gli spatasci ,e tu ??? :D
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 12924
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e un castello romano,il mio :)

Re: Il bugiardo di Roberto Potito

Messaggioda Donna » 8 gen 2009, 17:11

Luciana_D ha scritto:
Ti dispiace postare ricetta? *smk*

Lucy, è la ricetta messa in prima fila di questo thread. :saluto:
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
 
Messaggi: 3439
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Re: Il bugiardo di Roberto Potito

Messaggioda Luciana_D » 8 gen 2009, 18:35

Donna ha scritto:
Luciana_D ha scritto:
Ti dispiace postare ricetta? *smk*

Lucy, è la ricetta messa in prima fila di questo thread. :saluto:

Mi ha distratta la firma ;-))
Grazie Donna *smk*
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda


Io condivido anche gli spatasci ,e tu ??? :D
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 12924
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e un castello romano,il mio :)

Precedente

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee