Budini al rhum in pentola a pressione

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Budini al rhum in pentola a pressione

Messaggioda benedetta lugli » 28 ott 2007, 22:45

Eccoti Lydia la ricetta promessa, anche questa tratta dal libro di Elena Spagnol sulla pentola a pressione

Budini al rhum dose x 6

2 uova intere - 4 tuorli - 140 gr zucchero - ½ litro di latte - 1 cucchiaino da tè di essenza di vaniglia - 6 savoiardi - 6 cucchiai di rhum - 2 cucchiai di violette candite o frutta candita tagliata a dadini o uvette - burro

Sbattere le uova con lo zucchero, unire la vaniglia e il latte, mescolare bene.
Imburrare 6 stampini da crème caramel.
Sul fondo di ciascuno mettere un savoiardo spezzettato, bagnarlo con il rhum, guarnire con le violette o la frutta candita e versare sopra il composto di latte e uova.
Versare nella pentola a pressione mezzo bicchiere d'acqua, accomodarvi gli stampini.
Chiudere la pentola ed alzare la fiamma al massimo.
Al sibilo ridurre la fiamma al minimo.
Dare 3 minuti di cottura, servire freddo.

Se gli stampini non stanno tutti sul fondo della pentola, fare due strati, mettendo un piatto od una griglia fra l'uno e l'altro.
Cucino per amore
Avatar utente
benedetta lugli
 
Messaggi: 403
Iscritto il: 27 nov 2006, 21:34
Località: firenze

Messaggioda Eledigi » 29 ott 2007, 9:27

Interessante, anche per chi come me non ha feeling con la pentola a pressione...
Dovrei provare a rispolverarla.
Avatar utente
Eledigi
 
Messaggi: 285
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:05
Località: Macerata

Messaggioda Anne » 29 ott 2007, 10:18

Benedetta, hai già provato senza rum? I budini piacciono al cucciolo ma ho paura che sia un po' presto per l'alcol :D Posso bagnare solo con un po' di latte secondo voi?
Avatar utente
Anne
 
Messaggi: 159
Iscritto il: 24 apr 2007, 9:24

Messaggioda lallinat » 29 ott 2007, 11:00

Domandina... Ma i dolci al cucchiaio cotti in pentola a pressione, visto che la temperatura cche si raggiunge è superiore ai 100° C, non vengono con i buchini?
Io il libro ce l'ho, si trova tranquillamente in libreria ed è davvero una miniera per chi ama la PAP.
dai diamanti non nasce niente...

Immagine
Avatar utente
lallinat
 
Messaggi: 53
Iscritto il: 26 nov 2006, 12:42
Località: roma

Messaggioda benedetta lugli » 29 ott 2007, 11:39

Lydia ha scritto:Grazie Benedetta *smk*
Questo libro è una fonte inesauribile.
Chissà se riesco a trovarlo in libreria...
Una domanda: mettendo un piatto tra gli stampini non si rischia si rompa con il calore?


Tranquilla, non si rompe, io copro sempre il crème caramel con un piattino da frutta.

Anne ha scritto:Benedetta, hai già provato senza rum? I budini piacciono al cucciolo ma ho paura che sia un po' presto per l'alcol :D Posso bagnare solo con un po' di latte secondo voi?


Secondo me sì, oppure potresti mettere invece della frutta secca, dei pezzettini di ananas o altra frutta sciroppata ed usare un po' dello sciroppo, od ancora fragole ed il loro sughino.

lallinat ha scritto:Domandina... Ma i dolci al cucchiaio cotti in pentola a pressione, visto che la temperatura cche si raggiunge è superiore ai 100° C, non vengono con i buchini?
Io il libro ce l'ho, si trova tranquillamente in libreria ed è davvero una miniera per chi ama la PAP.


I buchini vengono se usi una fiamma troppo forte, se cuoci al minimissimo, al limite del mantenimento del vapore, non succede. Stessa cosa per il crème caramel.
Cucino per amore
Avatar utente
benedetta lugli
 
Messaggi: 403
Iscritto il: 27 nov 2006, 21:34
Località: firenze

Messaggioda lallinat » 29 ott 2007, 15:04

Allora ci riprovo col creme caramel. L'unica volta che l'ho fatto ho seguito indicazioni di non mi ricordo più chi, che prevedevano svariati minuti di cottura in pressione, e il risultato è stato una frittata...
dai diamanti non nasce niente...

Immagine
Avatar utente
lallinat
 
Messaggi: 53
Iscritto il: 26 nov 2006, 12:42
Località: roma

Messaggioda Anne » 29 ott 2007, 17:54

lallinat ha scritto:Allora ci riprovo col creme caramel. L'unica volta che l'ho fatto ho seguito indicazioni di non mi ricordo più chi, che prevedevano svariati minuti di cottura in pressione, e il risultato è stato una frittata...


che è quello che ho ottenuto io de ore fa :lol:
Ma credo sia colpa mia.
Ho contato 3 minuti poi ho spento e ho lasciato tutto dentro. Benedetta, dovevo sfiatare e aprire subito la pentola?
Avatar utente
Anne
 
Messaggi: 159
Iscritto il: 24 apr 2007, 9:24

Messaggioda lallinat » 29 ott 2007, 21:29

Anne ha scritto:
lallinat ha scritto:Allora ci riprovo col creme caramel. L'unica volta che l'ho fatto ho seguito indicazioni di non mi ricordo più chi, che prevedevano svariati minuti di cottura in pressione, e il risultato è stato una frittata...


che è quello che ho ottenuto io de ore fa :lol:
Ma credo sia colpa mia.
Ho contato 3 minuti poi ho spento e ho lasciato tutto dentro. Benedetta, dovevo sfiatare e aprire subito la pentola?


Ho guardato sul libro e in effetti dice d aprire e fermare subito la cottura con acqua fredda. Ma aspettiamo Benedetta...
dai diamanti non nasce niente...

Immagine
Avatar utente
lallinat
 
Messaggi: 53
Iscritto il: 26 nov 2006, 12:42
Località: roma

Messaggioda benedetta lugli » 29 ott 2007, 22:00

lallinat ha scritto:
Anne ha scritto:
lallinat ha scritto:Allora ci riprovo col creme caramel. L'unica volta che l'ho fatto ho seguito indicazioni di non mi ricordo più chi, che prevedevano svariati minuti di cottura in pressione, e il risultato è stato una frittata...


che è quello che ho ottenuto io de ore fa :lol:
Ma credo sia colpa mia.
Ho contato 3 minuti poi ho spento e ho lasciato tutto dentro. Benedetta, dovevo sfiatare e aprire subito la pentola?


Ho guardato sul libro e in effetti dice d aprire e fermare subito la cottura con acqua fredda. Ma aspettiamo Benedetta...


Mi dispiace :( Scusatemi :oops: , nella fretta non ho specificato bene. Se non si fa calare la pressione, facendo sfiatare la valvola, e non si apre subito il coperchio, le cose dentro continuano a cuocere, ed in questo caso in cui bastano tre minuti di cottura, a stracuocere. :aiuto:
Io di solito sfiato, apro, tolgo i budini e li immergo in una ciotola con due dita di acqua fredda per freddarli velocemente.
Cucino per amore
Avatar utente
benedetta lugli
 
Messaggi: 403
Iscritto il: 27 nov 2006, 21:34
Località: firenze

Messaggioda lallinat » 30 ott 2007, 21:40

:cry: :cry: :cry: :cry: :cry:

Mi sono venuti i buchini...

Credo che la mia pentola ci metta troppo tempo ad entrare in pressione. Non so se fare un ultimo tentativo, riducendo i minuti a 1-2, oppure tornare al noioso ma affidabile fornello normale.
dai diamanti non nasce niente...

Immagine
Avatar utente
lallinat
 
Messaggi: 53
Iscritto il: 26 nov 2006, 12:42
Località: roma

Messaggioda mariafatima » 31 ott 2007, 15:02

Help, viene bene solo a chi è esperta.SIGHT
mariafatima
 
Messaggi: 339
Iscritto il: 14 apr 2007, 15:26
Località: San Pietro in Lama (Lecce)

Messaggioda benedetta lugli » 31 ott 2007, 15:10

lallinat ha scritto::cry: :cry: :cry: :cry: :cry:

Mi sono venuti i buchini...

Credo che la mia pentola ci metta troppo tempo ad entrare in pressione. Non so se fare un ultimo tentativo, riducendo i minuti a 1-2, oppure tornare al noioso ma affidabile fornello normale.


Prova a usare acqua già calda ed a mettere i budini nel cestello per cuocere a vapore in modo che non tocchino il fondo della pentola, appena entra in pressione abbassa al minimissimo e poi sennò......mandami al :evil: !!!
Cucino per amore
Avatar utente
benedetta lugli
 
Messaggi: 403
Iscritto il: 27 nov 2006, 21:34
Località: firenze


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee