Brioche rustica napoletana - varie ed eventuali

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: Brioche rustica napoletana

Messaggioda TeresaV » 23 feb 2015, 15:37

Allora, queste tecniche A&P le spiegano sul loro gruppo fb, bisogna leggere tutti i commenti e carpire anche le cose dette a mezza bocca!! Un tempo lo facevo.
Di sicuro è stato detto per il pandoro ma anche per altre preparazioni che presentano lo stesso inconveniente. Anche per il casatiello sfogliato, per esempio, solo che in quel caso è addirittura possibile il quasi-capovolgimento sulla teglia stessa.

Rosanna,
hai ragione: non si può procedere subito ma forse 6/7 minuti sono sufficienti.
Poi si cerca in qualche modo di tenere di lato la brioche con tutto il ruoto, e magari dopo 10 minuti, la si rotola ancora. Io metto due latte di metallo per mantenerla in piedi (ma obliqua), poi ognuno userà quello che ha in casa ....

Quanto all'esperimento che mi sembra ben riuscito, Rosanna :D , ti chiedevo proprio avere un'idea chiara sul peso delle patate. Con il peso da cotte che hai indicato, non riesco a capire qual'è la proporzione tra patate e farina (che peraltro hai aumentato).
Ti ringrazio per la gentile delicatezza con cui ti sei espressa ma non devi temere che mi possa dispiacere per la ricetta di mamma: io stessa ho proposto di modificarla, lanciando la proposta di sperimentazione e influendo nello specifico sul peso delle patate.
Avatar utente
TeresaV
 
Messaggi: 1344
Iscritto il: 17 gen 2013, 6:44
Località: Bruxelles

Re: Brioche rustica napoletana

Messaggioda rosanna » 23 feb 2015, 16:20

TeresaV ha scritto:
Ti chiedevo proprio avere un'idea chiara sul peso delle patate. Con il peso da cotte che hai indicato, non riesco a capire qual'è la proporzione tra patate e farina (che peraltro hai aumentato).


Teresa ho aumentato la farina perché con i 300 gr. Di patate seppure asciutte l'impasto mi sembrava troppo umido. Ho aggiunto 30 gr, dipende dalla farina che usi , con quella forza 30 gr. sono stati sufficienti. Non so se è questo che volevi sapere *smk*
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche rustica napoletana

Messaggioda TeresaV » 23 feb 2015, 16:29

Rosanna,
mi interesserebbe conoscere il peso delle patate crude.

Tutte le ricette fino a questo momento eseguite indicano il peso delle patate crude, quindi:
1) mi piacerebbe capire il rapporto che hai usato tra patate e farina;
2) replicare il tuo esperimento, e dare indicazioni a tutti gli utenti con il peso delle patate crude.

Grazie *smk*
Avatar utente
TeresaV
 
Messaggi: 1344
Iscritto il: 17 gen 2013, 6:44
Località: Bruxelles

Re: Brioche rustica napoletana

Messaggioda TeresaV » 23 feb 2015, 17:50

Ecco la Fonte del metodo di raffreddamento del pandoro (https://attachment.fbsbx.com/file_downl ... S-cEYXY60Q)

DOMANDA: Una volta cotto e tirato fuori dal forno come procedo?

RISPOSTA: "La tecnica migliore per evitare che si afflosci una volta cotto, è quella di lasciarlo
intiepidire dritto nello stampo fuori dal forno e dopo un quarto d'ora
circa, inclinarlo leggermente sul piano (dopo averlo tirato fuori per una
decina di cm della sua
altezza) favorendo la fuoriuscita del vapore e
avendo cura di ru
otare man mano lo stampo con pause di 10’.
Si toglie
dallo stampo una volta completato il giro e raffreddato il pezzo.
Solodopo alcune ore, quando è veramente freddo, si imbusta".
Avatar utente
TeresaV
 
Messaggi: 1344
Iscritto il: 17 gen 2013, 6:44
Località: Bruxelles

Re: Brioche rustica napoletana

Messaggioda rosanna » 23 feb 2015, 17:59

TeresaV ha scritto:Rosanna,
mi interesserebbe conoscere il peso delle patate crude.

Tutte le ricette fino a questo momento eseguite indicano il peso delle patate crude, quindi:
1) mi piacerebbe capire il rapporto che hai usato tra patate e farina;
2) replicare il tuo esperimento, e dare indicazioni a tutti gli utenti con il peso delle patate crude.

Grazie *smk*


Guarda qui :

www.sapermangiare.mobi/tabelle_variazioni_peso.html
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche rustica napoletana

Messaggioda TeresaV » 23 feb 2015, 18:18

Rosanna,
innanzitutto grazie per la tabella! :D
Poi, secondo la tabella, 100 gr di patate crude con la buccia equivalgono esattamente a 100gr di patate cotte!!
Possiamo quindi dedurne che hai usato 300 gr di patate : Thumbup :
Avatar utente
TeresaV
 
Messaggi: 1344
Iscritto il: 17 gen 2013, 6:44
Località: Bruxelles

Re: Brioche rustica napoletana

Messaggioda Patriziaf » 23 feb 2015, 18:40

Teresa, Ma Tua Mamma ci legge ?
Mia madre direbbe:ma voi siete pazze? :lol: :ahaha:
loro sempre abituate a "uocchio"! :ahaha:
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2621
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: Brioche rustica napoletana

Messaggioda TeresaV » 23 feb 2015, 20:02

miky ha scritto:Teresa, Ma Tua Mamma ci legge ?
Mia madre direbbe:ma voi siete pazze? :lol: :ahaha:
loro sempre abituate a "uocchio"! :ahaha:


Patrizia, mai hai fatto morire dal ridere :ahaha: :ahaha:

No, mamma non ci legge ma hai ragione, direbbe che siamo pazze!! Lei non va "a occhio", è super precisa ma si pone meno problemi di noi su pieghe, riposi etc.!!! :lol: :lol: Mi ha già detto invece di farle sapere i risultati della sperimentazione perché vuole farla anche lei con più patate!!

Io intanto ho trovato una caccavella 28cm che non ricordavo neppure di avere comprato, appena posso parto!! :=:!
Avatar utente
TeresaV
 
Messaggi: 1344
Iscritto il: 17 gen 2013, 6:44
Località: Bruxelles

Re: Brioche rustica napoletana

Messaggioda rosanna » 23 feb 2015, 20:34

Basta per 10 persone e oltre . Ieri sera eravamo tre ,oggi a colazione e stasera a cena con un bicchiere di latte (di avena) e ne ho ancora ...ancora buona buona e morbida dopo 24 ore. La prossima volta mezza dose ..
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche rustica napoletana - varie ed evenuali

Messaggioda Patriziaf » 28 feb 2015, 15:42

vorrei farla....anzi stamparmi prima la ricetta...... :lol: quale pagina stampo? sono in leggera confusione :result^
L'originale della mamma di Teresa :|?
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2621
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: Brioche rustica napoletana - varie ed evenuali

Messaggioda TeresaV » 28 feb 2015, 16:00

Patrizia,
non ho ancora avuto la possibilità di sperimentare, ma credo che grosso modo tu abbia 4 possibilità:

1) ricetta Imercola
2) ricetta mamma/nonna di Teresa
3) ricetta sperimentazione del Forum
4) ricetta sperimentazione di Rosanna

Quando la facrò, credo che sceglierò la 4, quella di Rosanna che prevede 300gr di patate lesse cotte, perché ci ha detto che è rimasta morbida ache il giorno dopo. Quindi non ha senso aumentare ulteriormente la quantità di patate.
Sulla formatura, scegli tu, si tratta solo di una questione personale di gusto: la formatuta a ciambella con i cubetti di ripieno è per forza di cose meno ricca; la formatura tradizionale a strati, essendo più ricca di ripieno, mette in risalto i sapori di mozzarella e prosciutto.
Avatar utente
TeresaV
 
Messaggi: 1344
Iscritto il: 17 gen 2013, 6:44
Località: Bruxelles

Re: Brioche rustica napoletana - varie ed evenuali

Messaggioda Patriziaf » 28 feb 2015, 18:32

TeresaV ha scritto:Patrizia,
non ho ancora avuto la possibilità di sperimentare, ma credo che grosso modo tu abbia 4 possibilità:

1) ricetta Imercola
2) ricetta mamma/nonna di Teresa
3) ricetta sperimentazione del Forum
4) ricetta sperimentazione di Rosanna

Quando la facrò, credo che sceglierò la 4, quella di Rosanna che prevede 300gr di patate lesse cotte, perché ci ha detto che è rimasta morbida ache il giorno dopo. Quindi non ha senso aumentare ulteriormente la quantità di patate.
Sulla formatura, scegli tu, si tratta solo di una questione personale di gusto: la formatuta a ciambella con i cubetti di ripieno è per forza di cose meno ricca; la formatura tradizionale a strati, essendo più ricca di ripieno, mette in risalto i sapori di mozzarella e prosciutto.


: Thumbup :
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2621
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: Brioche rustica napoletana - varie ed evenuali

Messaggioda rosanna » 28 feb 2015, 23:08

E' la terza volta che faccio questa brioche , magari qualche pezzetto di salame (50 gr. ) ce lo inserirò la prossima volta . Oggi l'ho fatta insieme ad un'amica col suo kenwood che usa raramente , al contrario di me :lol: Cottura in forno a 180 -190° per 45 minuti nel suo magnifico Neff : Thumbup : A Napoli si dice : 'A lanterna 'mman 'e cecate :lol:
Teglia 28 cm col buco centrale
Immagine
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche rustica napoletana - varie ed evenuali

Messaggioda TeresaV » 1 mar 2015, 2:08

rosanna ha scritto:E' la terza volta che faccio questa brioche , magari qualche pezzetto di salame (50 gr. ) ce lo inserirò la prossima volta . Oggi l'ho fatta insieme ad un'amica col suo kenwood che usa raramente , al contrario di me :lol: Cottura in forno a 180 -190° per 45 minuti nel suo magnifico Neff : Thumbup : A Napoli si dice : 'A lanterna 'mman 'e cecate :lol:
Teglia 28 cm col buco centrale
Immagine


Rosanna, mi hai fatto morire dal ridere :lol: :lol: :lol: e come non darti ragione!!

La tua brioche è bellissima, anzi spettacolare!! :clap: :clap: La caccavella 28 a bordi alti ce l'ho, devo solo decidermi ^rodrigo^

Come dicevo a Patrizia, seguiró la tua ricetta, per il procedimento cosa hai fatto? Lievitino, impasto, lievitazione, forno? Oppure hai fatto dei riposi in frigorifero?
E per la formatura? La vedo liscia la superficie .....
Grazie *smk*
Avatar utente
TeresaV
 
Messaggi: 1344
Iscritto il: 17 gen 2013, 6:44
Località: Bruxelles

Re: Brioche rustica napoletana - varie ed evenuali

Messaggioda Rossella » 1 mar 2015, 4:40

Bella bella non c'è che dire! :clap: :clap:

TeresaV ha scritto:
La tua brioche è bellissima, anzi spettacolare!! :clap: :clap: La caccavella 28 a bordi alti ce l'ho, devo solo decidermi ^rodrigo^

Come dicevo a Patrizia, seguiró la tua ricetta, per il procedimento cosa hai fatto? Lievitino, impasto, lievitazione, forno? Oppure hai fatto dei riposi in frigorifero?
E per la formatura? La vedo liscia la superficie
.....
Grazie *smk*

Per il raffreddamento come ti sei regolata?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12649
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Brioche rustica napoletana - varie ed evenuali

Messaggioda anavlis » 1 mar 2015, 8:56

Bellissimissima :yeeeeh:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Brioche rustica napoletana - varie ed evenuali

Messaggioda Luciana_D » 1 mar 2015, 9:16

Questa la devo fare.
Ormai me la sogno la notte :lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11826
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Brioche rustica napoletana - varie ed evenuali

Messaggioda rosanna » 1 mar 2015, 10:43

Teresa :lol: la gente compra cose meravigliose e poi non so se veramente le apprezzi, A' lanterna ...Il forno Neff è un mio sogno
Sì, il lievitino con 10 gr. di ldb, no frigo non c'era tempo. Fatto lievitare a 28° per tre ore , sgonfiato impasto , pieghe, dopo 15 min. steso a rettangolo su cui abbiamo messo il ripieno a cubetti. iI peso del ripieno a fette o a cubetti è lo stesso : Thumbup : Arrotolato stretto e piazzato nella teglia, fatto lievitare per un'ora e mezza ed infornato. Non c'erano uova per lucidare :roll:
non abbiamo piegato sul lato, era ben cotta forse un tantino troppo ..la crosta .Ti abbraccio e buona domenica !

Rossella il piatto è di Caltagirone !! La mia amica ha un bellissimo servizio di piatti . Da Filicudi andò un Sicilia a Caltagirone a fare acquisti
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche rustica napoletana - varie ed evenuali

Messaggioda Patriziaf » 1 mar 2015, 15:03

Rosanna facci conoscere questa tua amica :ahaha:
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2621
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: Brioche rustica napoletana - varie ed evenuali

Messaggioda anavlis » 1 mar 2015, 16:54

rosanna ha scritto:
Rossella il piatto è di Caltagirone !! La mia amica ha un bellissimo servizio di piatti . Da Filicudi andò un Sicilia a Caltagirone a fare acquisti


Rosanna, da quel che vedo mi parrebbero i colori che usano nelle ceramiche di Santo Stefano di Camastra , in provincia di Messina, che è più vicino alle Eolie. Chiediglielo, magari hai memorizzato Caltagirone, sono curiosa di sapere se ci ho azzeccato :D Anni fa acquistai anch'io un servizio (ridotto) di ceramica, con quelle deliziose ciotoline con i due manici tipici di Santo Stefano. Li presi dalla "Maga" le loro produzioni sono le più simili ai decori del '600, usano molto il verde e l'azzurro e meno il rosso e l'arancio, colori tipici della produzione più moderna. Anche a Patti (sempre messinese) hanno una buona produzione di ceramiche.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

PrecedenteProssimo

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee