Brioche di Natale uvetta e pinoli

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda rosanna » 20 ott 2014, 22:41

Dal blog di Paoletta
http://aniceecannella.blogspot.com

Mi avevano invitata a fare un lavoro col gruppo di Adriano e Paoletta per questa brioche durante il w.e. :sad: ho letto tardi il messaggio e non avendo un buon LM ho fatto la biga e dopo 12 ore di frigo l'impasto l'ho avviato stamani.
Ottima brioche , ne ho fatte due , una con pinoli
Immagine


l'altra invece per ricordare che fra poco si da l'avvio ai panettoni !!!

In forno è cresciuta a dismisura e toccava il cielo . Che ansia !

Immagine





Immagine



LA BRIOCHE DI NATALE ALL'UVETTA E PINOLI

Ingredienti:
150 gr di lievito madre (in sostituzione fate una biga 12 ore prima con 100 gr di manitoba, 50 gr di acqua e 1,5 gr di lievito di birra fresco, lasciata fermentare a 18°)
380 gr di farina W330/350 (in alternativa manitoba del supermercato)
125 gr di latte
65 gr di acqua
120 gr di zucchero
100 gr di burro
1 uovo
1 tuorlo
8 gr di lievo di birra fresco
5 gr di sale
1 cucchiaio di rhum
1 cucchiaino di estratto di vaniglia home-made (in alternativa i semini di una bacca)
la buccia di un'arancia grattugiata *
200 gr di uvetta
pinoli
1 albume

* Dal burro totale ho tolto 30 gr (per dose doppia) e come fa Adriano , per panettoni ma non solo , ho messo sul fuoco ed ai ..primi sfrigolii mi sono fermata e posto in frigo

ho usato W 330 dei Molini Rossetto

Procedimento:

Mettere in ammollo l'uvetta in acqua tiepida con qualche cucchiaio di rhum.
Sciogliere nella planetaria il lievito madre (rinfrescato due volte) o la biga a pezzettini, nell'acqua e latte, usando la foglia.
Aggiungere il lievito di birra sbriciolato, e tanta farina, presa dal totale, quanto basta per ottenere un impasto morbido, amalgamare. Unire un tuorlo, 30 gr di zucchero e subito dopo un po' di farina quanta ne serve per ridare all'impasto una consistenza morbida.
Ad assorbimento di uovo e zucchero, proseguire con l'altro tuorlo, 40 gr di zucchero e ancora un po' di farina.
Continuare con l'albume rimasto, 50 gr di zucchero, il sale aggiungendo poca alla volta tutta la farina riservandone un cucchiaio.
Incordare l'impasto con la foglia.
Dividere il burro in tre parti e aggiungerlo in tre riprese, la seconda ad assorbimento della prima parte e così via.
Unire il rhum poco alla volta, la buccia grattugiata dell'arancia e la vaniglia. Ad assorbimento unire la farina rimasta ed incordare l'impasto.
Togliere la foglia e usare il gancio per inserire l'uvetta ben strizzata e asciugata. Quando questa sarà ben distribuita, avrete due strade:
1. formare una palla con l'impasto, metterlo in un contenitore, coprirlo con pellicola e lasciarlo in frigo circa 8 ore. In questo caso tirarlo fuori al mattino, e lasciarlo a temperatura ambiente circa 1 ora e mezza prima di proseguire.
2. lasciar puntare l'impasto 1 ora in un contenitore coperto da pellicola, poi spezzare in due pezzi uguali (pesarli!) avvolgerli (una sola volta) con i pollici senza serrare troppo, il Maestro spiega qui, attendere 10' allungare i due pezzi, avvolgerli tra loro a formare un treccione.
Imburrare uno stampo antiaderente da plumcake da 30 x 10,5 cm. adagiarvi il treccione e coprire con pellicola. Attendere che superi il bordo di due dita circa, spennellare con un albume, decorare con pinoli e infornare a 200° per i primi 15', coprire con un foglio di alluminio se la superficie si è ben dorata e proseguire la cottura a 170° per altri 35'/40'.
Fare la prova stecchino al centro, deve uscire asciutto e non deve trovare resistenza quando si infila.
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4411
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda Rossella » 21 ott 2014, 5:34

Che dire Ros... ^rodrigo^
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda Luciana_D » 21 ott 2014, 6:06

BELLA :clap: :clap: :clap:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda anavlis » 21 ott 2014, 8:13

davvero bella :hi
la ricetta originaria richiede una lievitazione mista? lm e ldb, giusto?
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda rosanna » 21 ott 2014, 9:58

La biga per dodici ore in frigo poi 8 gr di ldb. La biga l'ho fatta con la W400 visto che avevo poca W330 . È molto buona e poco dolce nonostante lo zucchero presente e poi morbidissima
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4411
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda Etta » 21 ott 2014, 14:44

Anch'io l'ho fatta piu' volte,semplice e piacevole..
Avatar utente
Etta
 
Messaggi: 1058
Iscritto il: 5 lug 2007, 14:04
Località: Milano

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda Donna » 21 ott 2014, 15:24

Questa piacera´molto alla famiglia!
Si,anche io ce la posso fare!

Brava Rosanna :buongiorno:
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3322
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda rosanna » 2 nov 2014, 16:55

Ho un buon LM che sto spingendo in vista, spero, di fare un panettone 4 stagioni Morandin con marroni, albicocche , frutti di bosco e cioccolato i
Quindi No uvetta no pinoli no Natale :-) fantastica brioche con albicocche lasciate macerare nel cointreau .


La brioche mi ricorda il profumo in casa quando da bambini ci svegliavamo e ci precipitavamo, la giornata cominciava bene :lol:

Immagine Immagine Immagine
Per la colazione di una mia amica che festeggia il compleanno e onomastico Gliel'ho portata , abitiamo vicinissime, calda calda poco dopo la mezzanotte , primo pensiero di compleanno . il profumo di brioche è ancora più bello della brioche vero ?
Immagine




Immagine



La seconda brioche era destinata alle nipotine eh non volevano uvetta. Non ho resistito e con la scusa che volevo vedere la sezione , ho mangiato una bella fetta poi soddisfatta ..finalmente a nanna.

L'ho consegnata a mio figlio così ...mancante ...e Gabriele prontamente mi ha inviato foto delle piccole che la gustano .
:-P o :p:
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4411
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda Etta » 2 nov 2014, 20:08

Io ne ho fatte tre ieri,con solo lm liquido...sono state spazzolate da tre destinatari..Sembra sia davvero buona :lol:
Avatar utente
Etta
 
Messaggi: 1058
Iscritto il: 5 lug 2007, 14:04
Località: Milano

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda Rossella » 3 nov 2014, 6:21

Rosanna questa ultima con il lm? Bellissima, hai notato differenza con la precedente fatta con la biga?


Etta ha scritto:Io ne ho fatte tre ieri,con solo lm liquido...sono state spazzolate da tre destinatari..Sembra sia davvero buona :lol:

Come mai non c'è ne hai parlato... :|?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda rosanna » 3 nov 2014, 12:10

certamente ! migliora eppure di molto (è comunque sempre di alto livello, grazie ad Adriano e Paoletta)

Le foto le vedi diritte? io tutte capovolte ...
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4411
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda Rossella » 3 nov 2014, 13:37

rosanna ha scritto:certamente ! migliora eppure di molto (è comunque sempre di alto livello, grazie ad Adriano e Paoletta)

Le foto le vedi diritte? io tutte capovolte ...

Con il tablet si : Thumbup :
Ultimamente con il lm ho un rapporto di amore e odio : Chessygrin :
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda rosanna » 3 nov 2014, 19:43

Amore e odio, idem :lol:
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4411
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda rosanna » 11 nov 2014, 16:46

A questo punto dovrebbe cambiare nome .... :lol: no pinoli no uvetta ...

Immagine



Immagine



Per me questa brioche con cubetti di pere sciroppate e gocce di cioccolato ė la migliore che abbia provato finora, stra..buona. Pere e cioccolato sono un connubio perfetto , si sa. Morbidissima : Love : fatta con farina panettone quaglia ...volevo verificare quanto consigliatomi dalla signorina dei Molino Quaglia.. Mi diceva di provarla per impasti brioche
La foto della sezione è venuta maluccio, cioccolato e pere erano ancora calde. :lol: Farò una foto migliore in serata , se resta qualcosa

Ho aggiunto ciocc e pere al momento di fare i salsicciotti, dopo la lunga sosta in frigo ed ho avvolto a treccia. Penso che sia giusto così perché 8 ore di frigo (10 stavolta ) con il peso di 250 gr di pere e 100 di gocce l'impasto avrebbe sofferto :lol:
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4411
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda anavlis » 11 nov 2014, 19:30

variante pere e cioccolato :-P o :p:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda rosanna » 11 nov 2014, 19:58

provala Silvana, ti piacerà molto con ciocc e pere ..Se Nuccio non ha le pere spedisco prontamente. Fammi sapere
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4411
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda Luciana_D » 11 nov 2014, 20:00

Mi piace tutto :clap: :clap: :clap:
meno le foto rovesciate :lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda rosanna » 11 nov 2014, 20:08

Luciana non so perché vengono rovesciate quasi tutte ...alcune no e questo mi disorienta. Puoi raddrizzarle per favore ?

Mi piace ok , molto ok...per tenere in vita il lievito madre sforno brioche. Non ho un buon rapporto col LM e se non lo utilizzo ..muore
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4411
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda TeresaV » 12 nov 2014, 0:26

Bellissima, Rosanna! :clap:
Avatar utente
TeresaV
 
Messaggi: 1352
Iscritto il: 17 gen 2013, 6:44
Località: Bruxelles

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda Luciana_D » 12 nov 2014, 6:19

rosanna ha scritto:Luciana non so perché vengono rovesciate quasi tutte ...alcune no e questo mi disorienta. Puoi raddrizzarle per favore ?

Mi piace ok , molto ok...per tenere in vita il lievito madre sforno brioche. Non ho un buon rapporto col LM e se non lo utilizzo ..muore

Mistero perche' in origine sono dritte :?
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Prossimo

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee