Brioche di Natale uvetta e pinoli

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda Rossella » 12 nov 2014, 6:31

rosanna ha scritto:Luciana non so perché vengono rovesciate quasi tutte ...alcune no e questo mi disorienta. Puoi raddrizzarle per favore ?

Mi piace ok , molto ok...per tenere in vita il lievito madre sforno brioche. Non ho un buon rapporto col LM e se non lo utilizzo ..muore


Ieri sera guardando le immagini dal tablet erano dritte, stamani tutte capovolte, non capisco :|?
Sistemate : Thumbup :
La sezione sebbene è stata tagliata ancora calda è strepitosa come te *smk*
Sto tentando di riprendere il lm, rinfrescare giornalmente...una noia mortale, ma se prima non lo riporto agli albori di un tempo, ci posso fare sono il pane :lol: :lol:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12649
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda anavlis » 12 nov 2014, 6:42

rosanna ha scritto:provala Silvana, ti piacerà molto con ciocc e pere ..Se Nuccio non ha le pere spedisco prontamente. Fammi sapere


All'antica macelleria Cottone, trovo diversi prodotti di eccellenza anche la pera sciroppata (si può anche preparare a casa con pere durette). Comunque grazie, sei sempre un tesoro! *smk*
La farei con la versione ldb, basta nutrire LM!!! un mangia farine a tradimento :lol: :lol: :lol: :lol:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda rosanna » 12 nov 2014, 8:33

mangiafarine a tradimento :lol: e poi con le nostre farine care.. piange il cuore. L'ho messo di nuovo in frigo e spero di non dimenticarlo, metto un'annotazione sul cellulare così lo vedo :lol:
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda Rossella » 12 nov 2014, 9:14

rosanna ha scritto:mangiafarine a tradimento :lol: e poi con le nostre farine care.. piange il cuore. L'ho messo di nuovo in frigo e spero di non dimenticarlo, metto un'annotazione sul cellulare così lo vedo :lol:

Infatti, rinfresco con la caputo rossa, ottima anche per i rinfreschi! :lol:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12649
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda anavlis » 12 nov 2014, 14:39

questo è un esempio che mangiare dietetico non è necessareamente sofferenza :-P o :p:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda CETTY » 12 nov 2014, 19:07

Rosanna complimenti....poi pere e cioccolato :-P o :p:
CETTY
 
Messaggi: 405
Iscritto il: 21 nov 2012, 7:48

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda rosanna » 12 nov 2014, 22:16

Vista e non vista :lol:
Mio figlio mi ha chiesto di rifarla pere e cioccolato per le bambine e tutti ridevano
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda misskelly » 12 nov 2014, 22:31

:clap: :clap: :clap: Voglio provare...resta morbida per un pò?
Giovanna ...e Spike Immagine
Avatar utente
misskelly
 
Messaggi: 1960
Iscritto il: 25 mar 2008, 17:45
Località: ISERNIA

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda rosanna » 13 nov 2014, 0:53

finisce subito :lol: puoi tagliare a fette e congelare oppure pare un paio di giorni fuori va bene.
eventualmente passa in forno per 10 min. e diventa come appena fatta
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda misskelly » 14 nov 2014, 13:41

rosanna ha scritto:* Dal burro totale ho tolto 30 gr (per dose doppia) e come fa Adriano , per panettoni ma non solo , ho messo sul fuoco ed ai ..primi sfrigolii mi sono fermata e posto in frigo


Rosanna scusa ...a cosa serve questo passaggio e poi cosa ci hai fatto con questo burro? :|?
Giovanna ...e Spike Immagine
Avatar utente
misskelly
 
Messaggi: 1960
Iscritto il: 25 mar 2008, 17:45
Località: ISERNIA

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda Rossella » 14 nov 2014, 14:02

misskelly ha scritto:
rosanna ha scritto:* Dal burro totale ho tolto 30 gr (per dose doppia) e come fa Adriano , per panettoni ma non solo , ho messo sul fuoco ed ai ..primi sfrigolii mi sono fermata e posto in frigo


Rosanna scusa ...a cosa serve questo passaggio e poi cosa ci hai fatto con questo burro? :|?

Quella piccola parte di burro in genere si lascia andare a fuoco medio insieme agli aromi, scorza d'arancia grattugiata e poi non so cosa prevede la ricetta di cui sopra, a freddo si aggiunge alla pasta incordata insieme all'altra parte di burro e così via, per esaltare maggiormente i profumi!
Rosanna, quando hai inserito questa parte di burro? A questa parte di burro hai aggiunto altro?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12649
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda misskelly » 14 nov 2014, 17:56

: Thumbup : ...grazie...non lo sapevo.
Giovanna ...e Spike Immagine
Avatar utente
misskelly
 
Messaggi: 1960
Iscritto il: 25 mar 2008, 17:45
Località: ISERNIA

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda rosanna » 14 nov 2014, 20:26

Rossella il burro aromatizzato dopo il burro a pezzetti
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda misskelly » 15 nov 2014, 10:03

Immagine


Immagine

eccola...l'ho fatta nello stampo a ciambella perchè gli stampi da plumcake erano uno piccolo l'altro grande, mi sarebbe servito una via di mezzo e ho rimediato così, ho triturato grossolanamente i pinoli in superficie.
ho usato la biga come indicato nella ricetta e usato farina Garofalo W 350, forno 160°, ldb disidratato non fresco.
Quella di Rosanna mi sembra più "ovattata" - soffice a giudicare dalla foto della fetta-mollica.
Giovanna ...e Spike Immagine
Avatar utente
misskelly
 
Messaggi: 1960
Iscritto il: 25 mar 2008, 17:45
Località: ISERNIA

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda anavlis » 15 nov 2014, 11:05

misskelly ha scritto:
Quella di Rosanna mi sembra più "ovattata" - soffice a giudicare dalla foto della fetta-mollica.


è venuta bene :wink: l'effetto ovattato è più evidente se la fetta la strappi, il taglio netto non può dartelo. Giusto Rosanna? lo hai detto tante volte. Le tue impressioni, come ti sembra di sapore?
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda misskelly » 15 nov 2014, 11:30

il sapore è buono. Ieri sera l'ho aperta che era ancora tiepida, era morbidissima ma il sapore non mi aveva entusiasmato, stamattina decisamente più profumata ed equilibrata nei sapori. Ho usato il rum dove metto a macerare l'uvetta, ne ho sempre un barattolino pronto, e probabilmente mi ha scurito un pò l'impasto perchè era di un bel colore marrone scuro anzichè biondo, non sento molto la vaniglia eppure ho messo un baccello intero.
Giovanna ...e Spike Immagine
Avatar utente
misskelly
 
Messaggi: 1960
Iscritto il: 25 mar 2008, 17:45
Località: ISERNIA

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda rosanna » 15 nov 2014, 11:41

Mio figlio ha portato a casa sua la variante pere e cioccolato ..era ancora tiepida e non ho potuto fare foto della sezione. Su un rettangolo ho sparso gocce e arrotolato, sull'altro le pere . ho intrecciato e adagiato il treccione nello stampo plumcake grande di Ikea (penso che sia per il pane a cassetta) Con farina 400 W viene ancora più grande .
Aspetto per lunedì che il corriere mi consegni le farine Quaglia che ho ordinato...tre farine diverse. La panettone ce l'avevo già, quindi quattro in tutto..
a ripensarci non ho nessuna 00 debole. devo organizzarmi per poter mettere su una panetteria/ pasticceria :lol:
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda rosanna » 16 nov 2014, 15:06

Luciana credo che tu possa risolvere il problema .

Come devo fare a non ritrovarmi buchi dalla parte delle pere e cioccolato che sporca la fetta ? Per il cioccolato devo aspettare ore perché si raffreddi bene ma per i buchi? Devo stringere meglio il rotolo ?

Immagine


Come fare per avere una fetta senza voragini ?

Immagine
Ultima modifica di rosanna il 16 nov 2014, 15:31, modificato 1 volta in totale.
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda Rossella » 16 nov 2014, 15:15

I buchi dipendono da quanto stringi il rotolo, anche le pere non dovrebbero essere tagliate troppo grandi!
Sempre bellissime le tue brioche :clap: :clap: :clap:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12649
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Brioche di Natale uvetta e pinoli

Messaggioda rosanna » 16 nov 2014, 15:38

Rossella posso resistere davanti ad una bavarese ma davanti a panettoni, brioche , babà no. ho mangiato tre fette . L'altra brioche la regalo e vorrei fare altrettanto con l'altra (metà) altrimenti me la mangio tutta io.
consiglio di dedicarti ad una brioche cioccolato pere così ci dici la tua opinione sulla bontà e della brioche e del connubio ciocc/pere :thud: :lol:

Le pere le ho comprate già tagliate a cubetti , forse lo zucchero, il glucosio che le avvolge crea le voragini?
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

PrecedenteProssimo

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee