BRIOCHE IMPERIALE di Alberto Baccani

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

BRIOCHE IMPERIALE di Alberto Baccani

Messaggioda morgana » 10 feb 2009, 13:03

Sabato sera ho preparato questa brioche, adattandola un po' agli ingredienti che avevo in casa. Veramente molto buona - mio marito si e' segnato il nome sull'agenda, perche' dice che poi mi dimentico e non gliela preparo piu' :roll: ... Il bambino sono due giorni che si porta quella avanzata (che conservo in frigo) a scuola per merenda..

BRIOCHE IMPERIALE di Alberto Baccani
Ingredienti per 8 persone :
1 kg. Di farina "00"
4 etti di prosciutto cotto
4 etti di formaggio dolce vergaro o sette colli
2 etti di burro
1⁄2 litro di latte
2 tavolette di lievito di birra
6 uova
pane grattugiato
2 cucchiaini di sale
2 cucchiaini di zucchero
Preparazione:
Facendo una piccola fonte sciogliere i lievito nel latte tiepido aggiungere 6 uova, 2 etti di burro, 2 cucchiaini di sale e di zucchero e il latte. Impastare con la mano da un solo lato per 15 minuti circa affinché l’impasto risulta ne troppo molle ne troppo duro. Dividere l’impasto in 2 tielle e coprire bene con una coperta e far lievitare per un’ora. Ungere la tiella di burro e pane grattugiato mettere una parte di impasto aggiungendo 4 etti di prosciutto cotto e 4 etto di formaggio tagliato a fettine .Coprire con il resto dell’impasto mettere nel forno per 40 minuti a 200°.
[Tratta dal librettino di una nota casa editrice che faceva delle specie di dispense, denominato " Pizze focaccie e torte salate".]

Queste le mie variazioni: di lievito ne ho usato 1 cubo da 25g. Ho sciolto il lievito (che era pure congelato) in 250 ml di latte tiepido, ho aggiunto una parte di farina (ad occhio - ho usato Caputo rossa), lo zucchero ed ho fatto una cremina che, coperta con pellicola ed avvolta in uno scialle di lana, ho messo a lievitare su di un termosifone caldo.
Nel frattempo nella ciotola del kenwood ho mescolato le uova e il restante latte; ho aggiunto l'altra farina ed impastato con la frusta a K, poi ho coperto e fatto riposare per pochissimo. Ho quindi aggiunto il lievito (che nel frattempo aveva fatto le bolle), un cucchiaino di malto, e il burro che avevo tagliato a piccoli pezzi e che ho incorporato pochi alla volta; alla fine ho aggiunto il sale, ho messo la spirale e lavorato penso a 1,5 per 5-10 minuti (non ricordo), rivoltando ogni tanto l'impasto. Ho quindi coperto con pellicola, avvolto nello scialle e messo sul termosifone.
Dopo un paio d'ore l'ho ripreso, ho rovesciato sulla spianatoia con l'intenzione di fare un paio di pieghe - ma me ne sono scordata - per cui ne ho steso direttamente una meta' in teglia ben imburrata (senza pangrattato), cosparso con dadini di speck (c/a 150 g), di mortadella (c/a 150g) e di asiago dolce (altri 150g - 200g) e coperto con l'altro impasto, prendendolo un pezzo alla volta e "formandolo" in aria (era un impasto molto morbido, ma elastico per cui con le mani ben imburrate si lavorava bene in aria, mentre a stenderlo in spianatoia temevo avrebbe mangiato molta farina). Ho infornato in forno (a gas) gia' caldo a circa 200°.
E' venuto bello alto, e morbido, probabilmente l'alveolatura non perfetta ma penso che avrei dovuto lasciarlo a lievitare un altro po' - magari in teglia - ma ero proprio di corsa e , comunque, ripeto, e' stato molto apprezzato.

Ciao :saluto:
Raffaella
morgana
 
Messaggi: 81
Iscritto il: 3 mar 2008, 9:36
Località: Lecce

Re: BRIOCHE IMPERIALE di Alberto Baccani

Messaggioda Luciana_D » 10 feb 2009, 17:48

Che bella ricetta Raffaella :D
Il mio unico dubbio e' la quantita' di lievito, anche se l'hai diminuito, e per fortuna.
Non e' che avresti una foto per mostrarci la brioche?
E magari anche una della sezione *smk*
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri


Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee