° Biancomangiare alla spagnola (Spagna)

Altrove e dintorni, ricette dall'estero

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

° Biancomangiare alla spagnola (Spagna)

Messaggioda Typone » 5 set 2007, 11:12

Per 4 persone

300g di mandorle pelate
150g di zucchero
40g di fecola di mais (Maizena)
1 mezza stecca di cannella
1 pezzetto di giallo di buccia di limone
1 pizzico di sale
olio evo

Sbollentate per 10 minuti 250g di mandorle pelate in acqua bollente non salata.
Pestatele molto fine e versatele in un recipiente aggiungendo 1l di acqua bollente.
Lasciare riposare per mezz'ora poi filtrare il latte di mandorle attraverso un canovaccio pulito, spremendo il canovaccio alla fine per estrarre tutto il latte.
Aggiungere al latte di mandorle la cannella, il zesto di limone, 120g zucchero e il sale.
portare a bollore e fare sobbollire per una decina di minuti.
Eliminare la cannella e il zesto di limone e incorporare la fecola di mais.
Lasciare ispessire a fuoco basso per 15 minuti poi spegnere il fuoco e versare la crema nelle coppette.
Lasciare rapprendere in frigo per almeno 2 ore.
Nel frattempo fare dorare i 50g di mandorle tenute da parte, con 30g di zucchero, in un fondo di olio in padella.
Scolarle, trittarle e spolveratene la superficie delle coppette di crema prima di servire.

Da: La cucina catalana - Edizioni Bonechi, Firenze.

T.
Typone
 

Messaggioda Danidanidani » 5 set 2007, 12:12

ma buonaaa! si fa molto simile anche in Sicilia, Biancumanciari:

Mettere in un tegame 1 litro di latte di mandorla, una buccia di limone (solo la parte gialla) e 200 gr di zucchero.Fare sciogliere il tutto a fiamma bassa.Togliere una tazza del composto così ottenuto e, a freddo aggiungervi 100 gr di amido per dolci, poi aggiungerlo al resto del latte di mandorla e mescolare continuamente, sempre a fuoco basso.Appena inizia il bollore, la crema comincerà ad addensarsi:toglierla dal fuoco.Versare la crema in coppette e spolverizzare la superficie con cannella.Fare raffreddare, prima a temperatura ambiente e poi in frigo per un paio d'ore.Sformarle poi su piattini sui quali avrai sistemato foglie di limone (lavate e asciugate).Decorare con fiori di gelsomino.

dal libro "profumi di Sicilia" di Giuseppe Coria
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda luvi » 5 set 2007, 14:07

:D ..e anche questa è da fare....
luvi
 


Torna a Specialità dal mondo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee