° Baklavà o Bakhlàwa (Medioriente - Grecia - Balcani)

Altrove e dintorni, ricette dall'estero

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

° Baklavà o Bakhlàwa (Medioriente - Grecia - Balcani)

Messaggioda Typone » 11 dic 2006, 8:10

Metto questa ricetta anche qui perché questo dolce è un monumento gastronomico e non può mancare in una stanza "etnica"... 8)

Uno dei modi più correnti di usare la pasta fillo (in turco: yufka), ma si può fare anche con la pasta da brik tunisina (chiamata anche "briouat" in Marocco), questo dolce è quasi il simbolo dell'influenza ottomana in tutti i paesi dove l'Impero aveva le sue "colonie".

Per 6
20 fogli di pasta fillo o brik
100g di noci tritate finemente
100g di mandorle tritate finemente
100g di pistacchi tritati finemente
2 cucchiai da minestra di zucchero
cannella in polvere
burro fuso

Sciroppo:
25 cl d’acqua,
150 g di zucchero,
4 cucchiai di miele,
il succo di 1 limone
1 cucchiaio di acqua di fior d'arancio

Fare prima lo sciroppo:
mescolare l'acqua e lo zucchero e addensare sul fuoco a bollore fino a quando non è spesso ma non troppo.
Agiungere gli altri ingredienti dello sciroppo e lasciare raffreddare. Mettere in frigo per almeno un paio di ore (deve essere molto freddo).

Preparare il dolce (calcolare i tempi perché il dolce dovrà essere annaffiato con lo sciroppo appena uscito dal forno e bollente):
Mettere mandorle, pistacchi, noci e zucchero nel mixer e tritarli finemente ma non in farina.
Stendere 12 fogli di fillo o brik prealabilmente spennellati sulle due facce con abbondante burro fuso, l'uno sopra l'altro.
Stendere il miscuglio noci-mandorle-zucchero sopra l'ultimo foglio e spolverare con cannella abbondante.
Coprire il tutto con altri 8 fogli imburrati bene.
Con un coltello affilato e bagnato in acqua calda tagliare il dolce a rombi spingendo la lama del coltello fino all fondo della teglia.
Infornare a 180° per una quarantina di minuti, fino a quando il dolce è dorato color miele chiaro (non deve essere troppo scuro).
Appena uscito dal forno, annaffiare il dolce subito con lo sciroppo ghiacciato, in modo che lo sciroppo penetri bene in tutti i tagli dei rombi.
Lasciare raffreddare e mangiare a temperatura ambiente.
Nei paesi dove si fa, il baklavà non si mangia mai come dessert dopo pasto, ma come merenda o spuntino, sempre servito con un bicchiere di acqua fresca e a volte con thè o caffè.
Si conserva bene un giorno o due fuori dal frigo.

Immagine
Cortesia: metrocity

T.
Ultima modifica di Typone il 9 set 2007, 20:53, modificato 2 volte in totale.
Typone
 

Messaggioda Sandra » 11 dic 2006, 9:23

Mio fratello ne va matto, trascorre due mesi e mezzo tutte le estati a Lefkada e sono due mesi e mezzo di Baklava!!!! :lol: :lol: :lol: :lol: Io potrei morire anche con una sola!!! :cry: :cry: :cry:
Non puo' effettivamente mancare !!!
Typone e la mussaka di MJ, la puoi chiedere per favore?Mio marito quando é in vena la prepara ma non mi fido della sua interpretazione , nonostante sia stata seguita quasi alla lettera un ricetta di un libro di cucina greco!!!Grazie Sandra
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 9013
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda Typone » 11 dic 2006, 9:40

Giovanna ha scritto:Io, in piccole dosi, l'adoro.
L'ho anche fatto un paio di volte: devo ripescare la ricetta e confrontarla con la tua: sicuramente come fonte sei più affidabile del libriccino dal quale l'ho presa.

Non è detto... :wink:

T.
Typone
 

Messaggioda Typone » 9 set 2007, 20:54

Tiro sù per nostalgia della Grecia... :(

T.
Typone
 

Messaggioda bollicina » 9 set 2007, 21:40

Typone non trovi siano troppi 3 tipi di frutta secca insieme? Comunque ce ne sono tante versioni, anche la forma caratteristica io sapevo fosse con disegni rombodali. In ogni modo è sempre un dolce molto buono D:Do
bollicina
 

Messaggioda Typone » 9 set 2007, 21:42

bollicina ha scritto:Typone non trovi siano troppi 3 tipi di frutta secca insieme? Comunque ce ne sono tante versioni, anche la forma caratteristica io sapevo fosse con disegni rombodali. In ogni modo è sempre un dolce molto buono D:Do

Perché troppi? A me piace farlo così e ti garantisco che è molto buono... :wink:
La forma è relativa. C'è chi lo fa a rombi, altri a rettangoli, a triangoli o a quadrati...Anche qui questione di gusti...

T.
Typone
 

Messaggioda hadassa » 10 set 2007, 13:52

io la pasta phillo purtroppo non la trovo;
c'è modo di farla a casa?
(così, oltre a poter fare una goduriosa e rituale baklava, potrei smetterla di arrangiare spanakopite eretiche con pasta sfoglia!)
Fratelli umani, lasciate che vi racconti com'è andata. J Littel
hadassa
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 8 dic 2006, 9:29

Messaggioda ila » 10 set 2007, 13:57

Hadassa hai guardato anche nel banco dei prodotti freschi? Dove c'é il lievito, la pasta sfoglia fresca non congelata? Te lo chiedo perché a Pistoia si trova anche congelata ma a Torino l'ho trovata solo insieme al lievito.
Questo dolce é buonissimo io lo mangiavo in Turchia, ho provato anche a rifarlo un paio di volte ma sempre molto piccolo perché mi viene a noia presto da quanto é dolce...anche io metto tanta frutta secca :D
Immagine

Le mie FOTO
Il mio blog
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda hadassa » 10 set 2007, 14:21

Si, Ila, grazie, ma ho guardato: tutti i tipi di paste pre-fatte per pigre irrimediabili o per cuoche momentaneamente frettolose, ciambelloni in buste versa e cuoci, biscotti ritaglia e inforna .... ma niente phillo!
Fratelli umani, lasciate che vi racconti com'è andata. J Littel
hadassa
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 8 dic 2006, 9:29

Messaggioda Typone » 10 set 2007, 14:48

hadassa ha scritto:io la pasta phillo purtroppo non la trovo;
c'è modo di farla a casa?
(così, oltre a poter fare una goduriosa e rituale baklava, potrei smetterla di arrangiare spanakopite eretiche con pasta sfoglia!)


Guarda QUI

Comunque la spanakopita con la pasta sfoglia la faccio anch'io e in Grecia la fanno sempre di più... :)

T.
Typone
 

Messaggioda hadassa » 11 set 2007, 16:36

Grazie Ty:
mi consolo per la spanakopita con la sfoglia e mi rimbocco le maniche per la phillo!
Fratelli umani, lasciate che vi racconti com'è andata. J Littel
hadassa
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 8 dic 2006, 9:29

Messaggioda stefanì » 11 set 2007, 19:47

la baklavà mi piace tantissimo, ma non la preparo mai più di una volta l'anno, così evito la tenatazione di mangiarla tutta!!!
anch'io uso mandorle, noci e pistacchi, e anch'io uso sciroppo freddissimo e baklava caldissima
dentro ogni ragazza snella e bella
c'è una donna grassa di mezza età, che aspetta di uscir fuori.
(samantha armstrony)
stefanì
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 21 mag 2007, 12:06
Località: roma

Messaggioda Typone » 11 set 2007, 19:53

stefanì ha scritto:la baklavà mi piace tantissimo, ma non la preparo mai più di una volta l'anno, così evito la tenatazione di mangiarla tutta!!!


Ti capisco!

:)

T.
Typone
 

Messaggioda Dida » 12 set 2007, 8:04

Ho trovato la pasta phyllo nel banco frigo del supermercato. Ho visto poi una pubblicità della Buitoni che dice che ora questa pasta si trova in aggiunta alla sfoglia, alla frolla, etc.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2895
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Messaggioda ila » 12 set 2007, 9:04

Dida qui a Torino la trovo ad es nel banco frigo dove c'é il lievito
ma a Pistoia la trovo congelata e devo dire che tra le due quest'ultima mi piace di piú
rimane meno secca.
Ho provato a fare le spanakopita (il nome é giusto?) di Typone e questa fresca mi é stato piú difficile inumidirla bene con burro.
Meglio che niente visto che qui si trova solo quella...
Immagine

Le mie FOTO
Il mio blog
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda Typone » 12 set 2007, 10:18

ila ha scritto:Ho provato a fare le spanakopita (il nome é giusto?)

Se proprio vuoi essere grammaticale devi mettere il plurale: LE spanakopitES... :lol:

T.
Typone
 

Messaggioda ila » 12 set 2007, 12:55

Typone ha scritto:
ila ha scritto:Ho provato a fare le spanakopita (il nome é giusto?)

Se proprio vuoi essere grammaticale devi mettere il plurale: LE spanakopitES... :lol:

T.


>furiosi< :-$ o :$

Mi sono venute meglio cucinate che scritte... :lol: :wink:
Immagine

Le mie FOTO
Il mio blog
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09


Torna a Specialità dal mondo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee