° La Baguette de Tradition

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

Messaggioda anavlis » 19 nov 2007, 22:06

Ed ecco a voi la mia baguette BRULE'!!!!!

Immagine Immagine

Ho seguito la ricetta passo passo come ben descritta da Sandra, le ho messe in forno e mi sono sdraiata un attimo sul divano e.... ^sleep^ Questo è il risultato ;-))
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10904
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda Sandra » 19 nov 2007, 22:58

:lol: :lol: :lol:

Questa è quella che viene chiamata:baguette bien cuite :lol:
Merci!!!
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 9012
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda luvi » 20 nov 2007, 11:40

:D che spettacolo!
luvi
 

Messaggioda anavlis » 20 nov 2007, 18:02

Grazie Sandra, grazie Luisa...ma si sono proprio bruciacchiate anche sotto :cry: :oops:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10904
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda Rossella » 20 nov 2007, 19:44

anavlis ha scritto:Grazie Sandra, grazie Luisa...ma si sono proprio bruciacchiate anche sotto :cry: :oops:

embè :piedino ti tocca riprovare!!! :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14273
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda luvi » 20 nov 2007, 20:00

:D meglio un pane un po' troppo cotto che uno poco cotto.. fidati..:D
luvi
 

Re:

Messaggioda germana » 23 giu 2008, 8:23

Sandra ha scritto:Passo , Passo........



Allora ricomincio da capo per chi volesse provare !!!Poi con M.Giovanna potremmo piu' facilmente confrontare!!!!

500 gr di farina 0
350 gr di acqua
12 gr di sale
7 gr di lievito fresco

Sciogliere il lievito nell'acqua.
In una ciotola mettere la farina setacciata ed il sale.Aggiungere l'acqua ed il lievito, mescolare bene per amalgamare il tutto.
Si ottiene un impasto colloso.
Si copre con uno strofinaccio umido e si aspettano 20 minuti.
1° Si passa con una mano sotto al pastone sollevandolo un pò facendo il giro della ciotola.
Si aspettano 20 minuti
2° Si passa con una mano sotto al pastone sollevandolo un pò acendo il giro della ciotola
Si aspettano 20 minuti
3° Si passa con una mano sotto al pastone sollevandolo un pò facendo il giro della ciotola
Si aspettano 20 minuti
4° Si passa con una mano sotto al pastone sollevandolo un pò facendo il giro della ciotola

Si lascia lievitare un'ora coperto o, lei dice 1 ora e mezza.

Infarinare un piano da lavoro, versare delicatamente il pastone ed infarinarlo leggermente anche sopra.
1°Tirarlo a destra ed a sinistra e ripiegarlo a portafoglio.
Riposare coperto per 20 minuti
2° Tirarlo a destra ed a sinistra e ripiegarlo a portafoglio
Riposare coperto per 20 minuti
3° Tirarlo a destra ed a sinistra e ripiegarlo a portafoglio
Riposare coperto per 20 minuti

NB Fare ogni volta un quarto di giro.
Pesare il pastone, dividerlo in tre parti e formare delle palle senza lavorare molto.
Lasciare riposare 20 minuti.
Dare forma allungata alle palle delicatamente(sono gonfie di bolle).
Lasciare riposare 20 minuti.
Nel frattempo riscaldare il forno a 270° al massimo insomma, mettendo una ciotola metallica piena di acqua nel forno.
Spolverare con farina la baguette, anche se la tradizione direbbe che non si fa, fare degli intagli con una lama ed infornare.Abbassare la temperatura del forno a210/240e cuocere per 15/20 minuti .
Io ho cotto 25.

Sandra


Grazie mille Sandra, sei stata chiarissima. :fiori:

Proverò senz'altro.
Avatar utente
germana
 
Messaggi: 56
Iscritto il: 6 giu 2008, 12:16
Località: Cremona

Re: La Baguette de Tradition: mi aiutate a tradurla?

Messaggioda kuklamaja » 2 ott 2008, 19:49

Cosa intendete quando dite di mettere la mano sotto l'impasto e di fare il giro della ciotola? Se io lo facessi con la spatola di silicone? Non è che mi rimanga tutto attaccato alle mani e dopo tanti giri... di impasto non ne rimanga nulla???
Un'altra cosa. Piegare a portafoglio per voi vuoi dire piegare in tre o in quattro? Io uso questi 2 modi di piegare per la pasta sfoglia.
Grazie e ciao
kuklamaja
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 1 set 2008, 12:53

Re: La Baguette de Tradition: mi aiutate a tradurla?

Messaggioda anavlis » 3 ott 2008, 8:36

kuklamaja ha scritto:Cosa intendete quando dite di mettere la mano sotto l'impasto e di fare il giro della ciotola? Se io lo facessi con la spatola di silicone? Non è che mi rimanga tutto attaccato alle mani e dopo tanti giri... di impasto non ne rimanga nulla???


E da tanto che non preparo questo pane ma non ricordo di avere avuto particolari disagi in questa operazione...eventualmente ti aiuti con un poco di farina

kuklamaja ha scritto:Un'altra cosa. Piegare a portafoglio per voi vuoi dire piegare in tre o in quattro? Io uso questi 2 modi di piegare per la pasta sfoglia.
Grazie e ciao

Sono i folding e trovi il video nella raccolta. I foldin servono per dare corpo ad un impasto molto idratato (la percentuale di acqua come vedi è alta) e a trattenere l'aria che si forma per la lievitazione (le bolle).
Non sono brava a selezionare :oops: guarda folding 1 e folding 2
viewtopic.php?f=12&t=3064&st=0&sk=t&sd=a&start=30
Comunque potrà aiutarti meglio chi è più bravo di me...e sono tanti! :saluto:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10904
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: La Baguette de Tradition: mi aiutate a tradurla?

Messaggioda kuklamaja » 3 ott 2008, 11:05

Grazie, i filamti sono eccezionali, non li avevo ancora visti.
Urge però una domanda a cui l'esperto di chimica forse può rispondere.

Come smaltisco la soluzione al 3% di soda?

Se la butto nel water non è che alla lunga sciolgo i tubi?
MI conviene diluirla ulteriormente?

Grazie e ciao
kuklamaja
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 1 set 2008, 12:53

Re: La Baguette de Tradition: mi aiutate a tradurla?

Messaggioda Luciana_D » 3 ott 2008, 14:33

Accidenti che bello :shock:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda


Io condivido anche gli spatasci ,e tu ??? :D
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 12920
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e un castello romano,il mio :)

Re: La Baguette de Tradition: mi aiutate a tradurla?

Messaggioda kuklamaja » 7 ott 2008, 22:50

Ho fatto le baguettes, sono venute benissimo, solo la crosta non era croccantissima, forse ho messo troppa acqua nel fondo del forno? A che punto della cottura deve essere tutta evaporata?
Ne ho messo 1/2 litro contemporaneamente ho infornato il pane, è giusto?
Grazie e ciao kuk
kuklamaja
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 1 set 2008, 12:53

Re: ° La Baguette de Tradition: mi aiutate a tradurla?

Messaggioda Mapi » 3 feb 2009, 16:55

Tempo fa avevo preparato la ricetta della baguette seguendo la ricetta trovata su Kucinare:

LA BAGUETTE di Kucinare

poolish
100 g farina manitoba
50 g farina di segale
150 g acqua
1 g lievito di birra

impasto
350 g farina 00
150 g acqua
5 g lievito di birra
2 cucchiaini sale

poolish
Sciogliere il lievito nell'acqua, aggiungere la farina e impastare tutto fino ad avere una pastella omogenea. Far lievitare circa 15 ore a temperatura ambiente (ca. 20 gradi).

impasto
Aggiungere al poolish gli ingredienti dell'impasto (il sale per ultimo). Impastare bene per almeno 10 minuti. Coprire e far lievitare a temperatura ambiente per circa 2 ore.

Senza manipolare troppo l'impasto, per evitare di sgonfiarlo eccessivamente, dividerlo in 4 parti uguali.
Formare dei filoncini corti e tozzi. Lasciarli "rilassare" per circa 15 minuti e poi allungarli fino a circa 40 cm.

La tecnica di formatura delle baguette sarà piu' chiara dando uno sguardo a questo video

Porre i filoni su una teglia coperta di carta forno o sull'apposita teglia per baguette.
Far lievitare ancora per circa 75 minuti in luogo riparato.

Intanto preriscaldare il forno a 240 gradi.

Cospargere leggermente la superficie delle baguette con poca farina di segale fatta scendere da un setaccio.
Praticare 4 tagli su ciascuna baguette con una lama molto affilata (un rasoio o un bisturi).

IMPORTANTE:
- i tagli devono essere quasi paralleli all'asse della baguette
- devono "sovrapporsi" di 1-2 cm
- devono essere profondi (circa 1 cm)
- devono essere praticati con un movimento veloce e deciso

Infornare subito e versare un bicchiere d'acqua nella leccarda del forno (attenzione al vapore).
Cuocere per circa 25 minuti, abbassando la temperatura di una ventina di gradi negli ultimi 7-8 minuti.

Sfornare e far raffreddare su una gratella.

* * *
Le ho trovate buone, ma... nonostante la quantità di lievito di birra fosse molto esigua, in cucina c'era un forte odore di lievito che io ho sentito anche nel pane (i miei amici no).
Da riprovare eliminando però i 5 g di lievito nell'impasto - la biga è più che sufficiente - ed allungando eventualmente i tempi di lievitazione.
Alla fine ho seguito letteralmente la ricetta dividendo l'impasto solo dopo la lievitazione, tanto con la manipolazione si sgonfia in ogni caso.

Ecco le foto:

Stampo baguette unto di burro:

Immagine

Tagli prima di infornare (ho un taglierino che uso solo ed esclusivamente a questo scopo):

Immagine

Baguettes sfornate:

Immagine
La gente non vuole trovare solo la pappa pronta, vuole anche essere imboccata.

Maria Pia Bruscia
http://www.laapplepiedimarypie.blogspot.com
Avatar utente
Mapi
 
Messaggi: 149
Iscritto il: 4 dic 2006, 10:21

Re: ° La Baguette de Tradition: mi aiutate a tradurla?

Messaggioda cinzia cipri' » 3 feb 2009, 17:00

che bella maria pia!
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6978
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: ° La Baguette de Tradition: mi aiutate a tradurla?

Messaggioda Clara » 3 feb 2009, 17:07

Bellissime Maria Pia, grazie :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 7092
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: ° La Baguette de Tradition: mi aiutate a tradurla?

Messaggioda Sandra » 3 feb 2009, 17:22

Molto belle Maria pia ,io le farei cuocere un po' di piu'!!Hai per caso una foto dll'interno?Grazie!! *smk*
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 9012
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: ° La Baguette de Tradition: mi aiutate a tradurla?

Messaggioda Adriano » 3 feb 2009, 22:51

Mapi ha scritto:Le ho trovate buone, ma... nonostante la quantità di lievito di birra fosse molto esigua, in cucina c'era un forte odore di lievito che io ho sentito anche nel pane (i miei amici no).
Da riprovare eliminando però i 5 g di lievito nell'impasto - la biga è più che sufficiente - ed allungando eventualmente i tempi di lievitazione.

potrebbe dipendere da quel poolish, la segale la metterei in seconda e ridurrei a 12 ore. Oppure si potrebbe lasciarla nel poolish, regolando il lievito e la fermentazione a 4 ore.
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 627
Iscritto il: 14 dic 2006, 21:17

Re: ° La Baguette de Tradition: mi aiutate a tradurla?

Messaggioda Mapi » 9 feb 2009, 12:05

Grazie Adriano! :D
La gente non vuole trovare solo la pappa pronta, vuole anche essere imboccata.

Maria Pia Bruscia
http://www.laapplepiedimarypie.blogspot.com
Avatar utente
Mapi
 
Messaggi: 149
Iscritto il: 4 dic 2006, 10:21

Baguette de tradition francaise

Messaggioda alban » 2 mar 2011, 16:46

MI sento male di non avere contribuito nessuna ricetta e magari questa la sapete anche ma lo metto su ugualmente. Questa e una baguette facilissima da preparare che ho trovato navigando qua e la. Provata con successo .Metto in francese ma si capisce facilmente.


1kg de farine pure T55 (sans aucun additifs 10% gluten)
25g sel
700g d'eau
15g levure

Petrisage minimum: 5 min 1er vitesse au petrin,petrissage a main,pate homogene

Pesage :pate a 25degree

Pointage 20min

Rabat
Pointage 20min
rabat
pointage 20min
rabat
pointage 2h

Division

faconage a la main

Appret 30 a 40 min cuisson sur four a sole de pierre a 25C -25min






p.s Una domanda a le signore francesi .Cosa significa -Petrissage en GV/PV ?
alban
 
Messaggi: 63
Iscritto il: 20 lug 2009, 21:15
Località: Stati Uniti

Re: ° La Baguette de Tradition: mi aiutate a tradurla?

Messaggioda Sandra » 4 mar 2011, 9:23

<^UP^> <^UP^> <^UP^>
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 9012
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

PrecedenteProssimo

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MSNbot Media e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee