mi aiutate a stupire??!!!

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: mi aiutate a stupire??!!!

Messaggioda PierCarla » 11 gen 2008, 12:24

ti dico cosa mi stuzzica oggi:
attingere da questo Corso di pasticceria salata qui
e poi anche le polpettine di pesce di Silvana
e poi non so. :oops:
Avatar utente
PierCarla
 
Messaggi: 861
Iscritto il: 23 nov 2006, 12:42
Località: prov. Bergamo

Re: mi aiutate a stupire??!!!

Messaggioda Danidanidani » 11 gen 2008, 13:05

proseguendo col pesce...
mousse di aringa:


mousse di salmone, anche nella variante di sandra "rillettes di salmone con mousse di avocado":


braciolettine di pesce spada:
viewtopic.php?f=2&t=4552&hilit=braciolettine+di+pesce+spada
torta di carciofi di Rossella:
viewtopic.php?f=2&t=253&hilit=torta+di+carciofi

ci vedrei bene un bel cous cous di pesce, ma per questo fatti consigliare dal Maestro...

P.S.Scusate se non riesco a mettere il qui o qua, ma mi devo ancora impratichire col nuovo forum... :oops: :mrgreen: :mrgreen:
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Re: mi aiutate a stupire??!!!

Messaggioda Barbara » 11 gen 2008, 13:08

Barbara
______________________________________
Un giorno senza un sorriso, è un giorno perso (Charlie Chaplin)

http://ricettebarbare.blogspot.com/
Avatar utente
Barbara
 
Messaggi: 369
Iscritto il: 27 nov 2006, 9:59
Località: Trieste

Re: mi aiutate a stupire??!!!

Messaggioda benedetta lugli » 11 gen 2008, 20:44

Ciao Lydia, ti copio pari pari il menù che ho fatto io in aprile per una cena importante, in piedi per 25 persone.
Sono stata molto soddisfatta del risultato, magari ora le lasagne potresti farle con i carciofi, seguendo la stessa ricetta, perchè almeno io amo usare verdure di stagione.
Io faccio sempre sia piatti a base di pesce che di carne, quando non sono più che sicura dei gusti, e se la cena è in piedi, cose che si possano mangiare senza usare il coltello.
Il sartù di Mariella, che sicuramente conoscerai, è divino!! :thud:

Menù

Noccioline messicane (ricetta mia)
Torcetti al parmigiano (ricetta mia)

Gelatina di pomodori con pesto (Paola Rovetto)
Mini croissant al papavero e al cumino (ricetta mia)
Gelato di gorgonzola (Flavia Nicoletta Mazzola Clerici)
Mini tarte tatin tiepide alle pere (ricetta rivisitata)

Lasagne agli asparagi (Cucina It.)
Sartù di riso al pesce (Mariella di Meglio)

Bocconcini di filetto allo speck (ricetta mia)
Budino di parmigiano con pisellini (ricetta talismano della felicità)

Crostata marmellata di arance e cioccolato (Cucina It.)
Mini bavaresine after eight (ricetta mia)
Mini semifreddi lemon curd (ricetta mia)

Ricette
NOCCIOLINE MESSICANE (benedetta lugli)

Far scaldare in una padella 2 cucchiai di olio con 4 spicchi di aglio spremuto e 20 piccoli peperoncini piccanti per un minuto, girando sempre. Unire gr 800 di noccioline tostate salate e far tostare leggermente per circa 5 minuti, girando sempre. Cospargere con un cucchiaino colmo di sale grosso macinato ed un cucchiaino di spezie per chile. Mescolare bene e conservare in un barattolo di vetro per almeno due giorni prima di consumare.


TORCETTI AL PARMIGIANO (benedetta lugli)

Stendere sottile della pasta briseè (fatta frullando nel robot da cucina gr 200 di farina con gr 100 di burro ed un grosso pizzico di sale finchè si formeranno grosse briciole ed unendo poi 4 cucchiai di acqua fredda ed impastando velocemente), spennellarla con uovo sbattuto, cospargere di parmigiano grattato, ripiegarla in due su sè stessa chiudendola e tagliare delle strisce alte un centimetro e lunghe circa sette, otto. Attorcigliare su sè stessa la striscette di pasta e metterle su un foglio di carta forno, spennellare di nuovo con l'uovo sbattuto e cospargere con un po' di sale. Cuocere in forno moderato finchè sono dorate, senza far colorire troppo altrimenti il formaggio diventa amaro.


SFORMATINI FREDDI DI POMODORO (paola rovetto)

Tempo: 40' + il raffreddamento. Ingredienti: (dose per 6 persone)pomodori kg 1 - cipolle g 200 - colla di pesce gr 10 - aglio - maggiorana fresca - concentrato di pomodoro - zucchero semolato - olio d'oliva - sale - pepe. - Per accompagnare: 6 fette di pancarré - aglio - paprica - peperoncino piccante in polvere - parmigiano grattugiato - olio extravergine d'oliva
Mettete a bagno in acqua fredda la colla di pesce. Pelate i pomodori (per farlo più facilmente incideteli con un taglio a croce poi tuffateli per alcuni secondi in acqua bollente), quindi apriteli a metà e svuotateli dei semi. Ponete a rosolare uno spicchio d'aglio intero insieme con le cipolle tritate, in 3 cucchiaiate d'olio caldo. Aggiungete i pomodori e cuoceteli a fuoco vivo per circa 10', quindi condite con sale, pepe, abbondante maggiorana tritata, un cucchiaino di zucchero e una cucchiaiata di concentrato di pomodoro. Spegnete, scartate l'aglio e trasferite nel frullatore. Raccogliete il ricavato in un tegame e portate nuovamente su fuoco moderato; quando il frullato sarà ben caldo, unite la colla di pesce strizzata, mescolate per accertarvi che si sciolga perfettamente. Spegnete e aggiustate ancora di sale e di pepe; irrorate con una cucchiaiata d'olio, quindi dividete il composto fra 6 stampini monodose a bordi alti, leggermente unti d'olio. Fate raffreddare a temperatura ambiente, poi trasferite gli stampini nel frigorifero almeno per 3 ore. Al momento di servire, accompagnate con bruschettine piccanti volendo anche con del pesto leggero.


GORGONZOLA GELATO (flavia nicoletta mazzola clerici)

x 10
200gr roquefort
200gr gorgonzola dolce
400gr robiola
25gr pistacchi tritati
200gr panna montata
Sbriciolare il roquefort con una forchetta e nell’impastatrice
+ robiola + gorgonzola + paprica + pistacchi, mescolare e
aggiungere la panna montata.
Riempire uno stampo rettangolare cm26x6x6 foderato di
alluminio e in freezer per 2 ore o più
Sformarlo 30’ prima di servirlo e spolverizzato con una
cucchiaiata di pistacchi tritati.


TARTE TATIN ALLE PERE (benedetta lugli)

x 36 mini tarte

Fare una pasta briseè con gr 300 farina 00, gr 150 burro, un pizzico di sale, 6 cucchiai di acqua fredda. Mettere in frigo.
Imburrare generosamente 36 stampini da muffins e riempire con piccoli pezzetti di pera abate sbucciata, serviranno circa 3 grosse pere. Cospargere con mezzo cucchiaino di zucchero ed un mini fiocchetto di burro. Infornare a 180° per circa 15'.Togliere dal forno.
Stendere la pasta briseè ad uno spessore di circa mm 2 e, con un tagliapasta rotondo della stessa misura del diametro superiore degli stampini da muffins, tagliare 36 coperchietti rotondi, bucherellare la pasta con una forchetta.
Cospargere le pere con una bella macinata di pepe nero e coprire ciascun stampino con un dischetto, cercando di rincalzarlo bene intorno.
Cuocere per circa 20' a 180°, e sformarle con l'aiuto di una spatolina. Servire tiepide.


CROISSANTS VELOCI (benedetta lugli)

E' una ricetta veloce ed estremamente duttile, che permette di ottenere una pasta lievitata e burrosa molto velocemente. In questa occasione ho leggermente modificato la ricetta precedente e sono soddisfatta delle modifiche.

Nel robot di cucina sciogliere gr 25 di lievito di birra (un dado di lievito fresco od una bustina di lievito di birra secco) con gr 200 di acqua tiepida.
Aggiungere gr 150 di latte evaporato in barattolo (non dolce), un uovo intero, gr 70 di zucchero, gr 140 di farina 00, gr 10 di sale, gr 60 di burro fuso tiepido.
Frullare fino ad ottenere una pastella liscia.
In una ciotola capiente intridere gr 550 di farina 00 con gr 220 di burro, freddo di frigo, sfregandolo fra le dita per ottenere delle grosse briciole.
Versare la pastella preparata sulla farina intrisa di burro nella ciotola e far penetrare la pastella, smuovendo appena con una spatola, qua e là e giro giro lungo il bordo, quel tanto che basta a far scendere la pastella nella farina ed ad inumidirla , girandola il meno possibile. L'aspetto della pasta rimane bozzoloso e DEVE rimanere così, perchè sono i mini pezzettini di burro che struggendosi con la cottura creano l'effetto sfoglia. La pasta non va lavorata.
Coprire la ciotola con la pellicola e mettere nel frigo da UN MINIMO DI 4 ORE AD UN MASSIMO DI 4 GIORNI!!!!
Trascorso il tempo prestabilito nel frigo, rovesciare la pasta, che sarà lievitata, sul tavolo infarinato e non impastare ma schiacciare il composto e le briciole per unirli, senza aggiungere altra farina. La pasta rimane bozzoluta, i pezzi di burro sono evidenti, ed è questo che permette che i cornetti siano ben sfogliati.
Dividere la pasta in 4 parti e, riponendo le altre in frigo, usare una parte per volta.
Stendere il quarto di pasta in un disco di circa cm 40 di diametro e tagliarlo con un coltello affilato in 8 spicchi.
Arrotolare ciascun spicchio iniziando dalla base verso la punta, e metterlo sulla placca del forno foderata di cartaforno, avendo l'accortezza di mettere la punta sotto e di piegarlo leggermente a forma di mezzaluna. Lasciare posto fra un croissant e l'altro per la lievitazione.
Formare nello stesso modo tutti gli altri croissants, in tutto 32, e metterli a lievitare coperti con un panno.
Quando saranno lievitati (d'inverno circa 2 ore, d'estate molto meno ) spennellarli con un tuorlo d'uovo sbattuto con un cucchiaio d'acqua e cuocerli nel forno già caldo a 170° per circa 25 minuti, o fino a che sono dorati.
Cospargere a piacere o con zucchero o con semini vari, papavero, cumino, sesamo, o semplicemente sale grosso macinato.
Per fare dei croissants più piccoli, dividere la pasta in 8 parti e stendere ciascuna parte in un disco di circa cm 25, da tagliare sempre in otto spicchi, ottenendo così in tutto 64 pezzi, cuocendoli naturalmente solo 15 minuti.
Si possono congelare già cotti, facendoli poi scongelare a temperatura ambiente, oppure passandoli un attimo in forno.


SARTù DI RISO AL PESCE (mariella di meglio)

Si mettono in una pentola con dell'acqua cipolla, carota e sedano in abbondanza; quando l'acqua bolle da una mezz'ora, si aggiungono dei gamberetti e li si fa cuocere per un paio di min., poi si scolano, conservando il brodetto. A parte, si fanno aprire a fuoco vivace cozze e vongole, si sgusciano e si conservano coperte con un po'del loro liquido filtrato, il resto lo si aggiunge al brodetto. Frullare della polpa di salmone fresco con 1 albume, prezzemolo e scorza di limone grattugiata; con le mani inumidite, formare delle polpettine, che verranno rotolate nella farina. Portare a bollore metà del brodetto e scottare rapidamente le polpettine di salmone. Fare una "bechamel", sostituendo metà del latte con il brodetto rimasto (es. 250 ml latte, 250 ml. brodetto, 50 g burro, 50 g. farina); quando è pronta, aggiungervi abbondante prezzemolo tritato.Lessare il riso, scolarlo al dente e condirlo con metà della bechamel . Imburrare uno stampo a ciambella e rivestirne le pareti con parte del riso; versare nello stampo i gamberetti sgusciati, le polpettine, le cozze e le vongole, mescolati con parte della bechamel rimasta (conservare 2-3 cucchiai di bechamel ed un po' di ripieno). Chiudere con altro riso. Infornare, e, quando lo si sforma, mettere nel buco centrale il ripieno messo da parte e nappare con la bechamel.


LASAGNA AL FORNO (cucina It.)

Tempo: 60'

Ingredienti: (dose per 4 persone)
Per la pasta: farina g 100 - un uovo - olio d'oliva - sale. - Per il ripieno: asparagi verdi g 500 - asparagi violetti g 400 - ricotta g 200 - parmigiano grattugiato - burro - olio d'oliva - sale - pepe

Conto calorie: kcal 330 (KJ 1381) a porzione

Con la farina, l'uovo, mezzo cucchiaio d'olio, un pizzico di sale, preparate una pasta soda ma elastica; tiratela in sfoglie sottili, lessatele, raffreddatele e stendetele ad asciugare su un canovaccio. Per il ripieno, pulite gli asparagi verdi, quindi lessateli in poca acqua salata, scolateli e frullateli insieme con la ricotta, sale, pepe: otterrete una crema piuttosto densa. Mondate gli asparagi violetti, riduceteli a rondelle sottili e saltateli in padella, a fuoco vivo, con un filo d'olio, sale, pepe. Imburrate una teglia, rivestitela con alcune sfoglie di pasta, su queste versate parte della crema di asparagi, alcune rondelle di quelli violetti, una spolverata di parmigiano e proseguite a strati, fino ad esaurimento degli ingredienti: l'ultimo strato di pasta dovrà essere coperto di crema, pezzetti di asparago, abbondante parmigiano e fiocchetti di burro. Infornate la lasagna a 200° per 25' circa.

C.I. 05/95 pag. 94


BOCCONCINI DI FILETTO ALLO SPECK (benedetta lugli)

Tagliare a cubetti di circa cm 4 di lato del filetto di manzo, dopo averlo ripulito accuratamente da eventuale grasso o pellicine o nervetti. Avvolgere strettamente ogni bocconcino in una fettina di speck tagliata sottile, mezza se fosse troppo grande.
Scaldare una padella antiaderente sul fuoco e quando è calda metterci una noce di burro ed i bocconcini preparati, farli andare a fuoco vivo per un minuto o due, girarli e cuocerli ancora un minuto. Servirli subito su un letto di insalatina o rucola se piace. Non salare nè pepare.


BUDINO DI PARMIGIANO (talismano della felicità)

Fare una besciamella con gr 100 di burro, 4 cucchiai di farina, mezzo litro di latte. Unire gr 100 di parmigiano grattugiato, 2 tuorli d'uovo, 2 uova intere e gr 100 di emmenthal tagliato a dadini. Aggiustare di sale e di pepe.
Cuocere in forno a bagnomaria in uno stampo a ciambella imburrato, per circa 30'-40' a 170°.
Sformare e servire versando nel foro centrale pisellini cotti con olio, cipollina fresca e prezzemolo.


CROSTATA ARANCE E CIOCCOLATO
Stefano Fagioli, Trattoria Viavai, Ripalta Cremasca

Frolla:
170 g farina
100 g burro
70 g zucchero a velo
2 tuorli d’uovo
buccia d’arancia grattugiata
sale

Farcia:
200 g marmellata di arance
200 g cioccolato fondente
100 g panna fresca


Intridere il burro con la farina, poi amalgamate tutto il resto degli ingredienti e un pizzico di sale, lavorando velocemente. Fare riposare la pasta per ½ ora in frigorifero. Stendere la pasta e rivestire uno stampo Ø 24 ricoperto di carta forno. Coprire la pasta con carta forno e fagioli secchi per impedirle di gonfiarsi in cottura. Infornatela a 160° per 20’ Svuotate quindi il guscio di pasta ed
Infornatelo ancora per 20’ per farlo dorare. Sfornate la crostata vuota e lasciarla raffreddare, poi farcirla con la marmellata di arance, coprire con il cioccolato già fuso a bagnomaria e mescolato con la panna. Tenete il dolce in frigorifero un’ora prima di servirlo.


AFTER EIGHT (benedetta lugli)

Mettere a bagno in acqua fredda 3 fogli di gelatina (gr 6) e farli ammorbidire.
Montare con le fruste 3 uova intere fino a quando sono bianche e spumose, aggiungere gr 150 di zucchero e continuare a montare finchè il composto è molto denso e scrive.
Togliere dall'acqua i fogli di gelatina e strizzarli, farli sciogliere in una tazzina a bagnomaria o 10 secondi nel microonde e mescolarli a 50 ml di sciroppo di menta (circa 1/2 tazzina da caffè).
Montare non del tutto gr 200 di panna fresca e unire a filo lo sciroppo di menta con la gelatina, finendo di montare.
Unire la panna al composto di uova, girando delicatamente dal basso verso l'alto e mettere a freddare in frigo (non freezer) in coppette singole o coppa grande oppure, come faccio di solito io, suddividere la crema in bicchierini da liquore da servire dopo il dolce, tipo cioccolatini.
Scaldare gr 100 di panna fresca ed unire gr 200 di cioccolato fondente tagliato a pezzetti, amalgamare bene e stendere la crema di cioccolato sul composto alla menta freddo.
Rimettere in frigo per mezz'ora.


LEMON CURD SEMIFREDDO (benedetta lugli)

In un recipiente di vetro della capienza di 1 litro sbattere 3 uova intere con gr 200 di zucchero, aggiungere gr 100 di succo di limone ed un cucchiaio di scorza grattata (usare limoni non trattati lavati con acqua e bicarbonato) e gr 50 di burro fuso.
Cuocere a 750 w da 3 a 5 minuti fino a quando la crema stacca il bollore e si è rassodata, mescolandola due volte.
Quando è fredda unire con delicatezza gr 200 di panna fresca montata non dolcificata.
Servire in una coppa di vetro o in bicchierini da liquore, guarnendo con zeste di limone.
Cucino per amore
Avatar utente
benedetta lugli
 
Messaggi: 403
Iscritto il: 27 nov 2006, 21:34
Località: firenze

Re: mi aiutate a stupire??!!!

Messaggioda benedetta lugli » 11 gen 2008, 20:50

Lydia ha scritto: miniquiche cipolle e mele, sformato di riso con salsa al parmigiano



Lydietta, ricette please, ho fatto la tua arista con cipolle, mele e prugne, squisita!
Cucino per amore
Avatar utente
benedetta lugli
 
Messaggi: 403
Iscritto il: 27 nov 2006, 21:34
Località: firenze

Re: mi aiutate a stupire??!!!

Messaggioda Mariella di Meglio » 12 gen 2008, 12:13

Lydia, Benedetta mi ha preceduta, perchè stavo giusto pensando di consigliarti il sartù di mare, che riscuote sempre un gran successo. Potresti, magari, farli monoporzione.
Potresti, poi, fare dei mini vol-au-vent, ripieni di insalata russa. Puoi preparare i vol-au-vent in anticipo, congelarli e cuocerli il giorno in cui ti serviranno e l'insalata puoi farla il giorno prima, aggiungendo la maionese al momento.
Anche i cake bourguignonne di Pinella sono molto buoni

Cake bourguignon

ingredienti:
250 g di farina
un sacchetto di lievito per torte salate
3 grosse uova
100 ml di olio di oliva
50 g di olive verdi e altrettante nere, snocciolate e tritate grosse
100 ml di vino bianco secco
200 g di pancetta affumicata tagliata a dadini
150 g di emmenthal grattugiato
1 cucchiaio da minestra di senape di Digione, niente sale
in una terrina mescolare nell'ordine gli ingredienti.
Versare l' impasto i uno stampo da plum cake rivestito di carta da forno (il mio è antiaderente e non serve). Cuocere 50 o 60 min. in forno a 170°, verificando la cottura col coltello. Dopo 20 o 25 min, aprire velocemente il forno e fare un' incisione per il lungo per aiutare la lievitazione. E' buono freddo, con una bella insalata.
E' importante cuocere a temperatura non troppo alta per evitare che il formaggio, bruciandosi, conferisca sapore amaro al cake.

POLPETTINE DI CUSCUS

Mettere 50g. di cuscus in una ciotola es aggiungere 350 ml di brodo vegetale.Coprire con pellicola e far riposare per 10 min.Nel frattempo, cuocere 1/4 di porro affettato con un po' di olio evo.Aggiungere al cuscus 125 g di ricotta, 1 uovo leggermente sbattuto, 1 cucchiaio di capperi, 50 g. di olive verdi snocciolate e tritate, il porro, la buccia grattugiata di mezzo limone e di mezzo lime, sale e pepe.Coprire e mettere in frigo per mezz'ora.Riscaldare un po' d'olio in una padella e formare delle polpettine dalla forma leggermente schiacciata.Cuocere finchè saranno leggermente dorate.Decorare ogni polpettina con con una fetta di lime e formare una specie di pacchetto, legandolo col porro a strisce.Servire tiepide o fredde.

CONCHIGLIONI RIPIENI DI MELANZANE E CACIOTTA SU COLì DI PEPERONI GIALLI:

x4 pers. 300gr di melanzane, 4 fette di pancarrè bianco senza crosta, 30gr di parmigiano gratt. 50gr di ricotta di pecora, 4cucch. di panna fresca, origano. basilico.
SALSA DI PEPERONI: peperoni gialli olio ex., 1 bicchiere di brodo vegetale.
Cuocere le melanzane tagliate a quadrotti al vapore dopo averle salate, quando sono morbide farle asciugare in padella senza aggiungere condimenti. Lasciare freddare. Mettere il pan carrè a bagno nella panna e poi frullarlo insieme alle melanzane preparate , si aggiunge al composto origano e basilico regolare di sale e pepe bianco. Si aggiunge la ricotta e la caciotta tritata. Si sbollenta i conghiglioni e si farciscono con la purea ottenuta, mettere a gratinare in forno in teglia leggermente unta o ricoperta da carta forno spolverizzandoli con parmigiano e caciotta tritata. Prepare la salsa tagliando i peperoni a pezzetti , farli rosolare in olio e stufare aggiungendo il brodo, portare a cottura e regolare di sale. Passare con un frullino a immersione ottenendo un bel colì giallo!!! Disporre il colì a specchio su un bel vassoio e mettere sopra i conchiglioni gratinati, servire caldo......non come ad Arezzo che si sono freddati purtroppo!!!!!!ah! dimenticavo .....ho guarnito il piatto con bucce di melanzane fritte....un bell 'effetto cromatico di colore. ciao
patrizia cencioni
siena
Avatar utente
Mariella di Meglio
 
Messaggi: 241
Iscritto il: 25 nov 2006, 19:29

Re: mi aiutate a stupire??!!!

Messaggioda stefanì » 13 gen 2008, 9:39

STRUDEL DI PATATE E FUNGHI
RICETTA
per la pasta
300gr di farina
10 gr di lievito
sale
per il ripieno
200 gr di funghi
400 gr di patate
2 cipollotti freschi
2 uova
3 cucchiai di parmigiano
2 cucchiai di olio
2 spicchi di aglio
un rametto di timo
sale pepe

sciogliete il lievito in poca acqua tiepida, impastatelo con la farina e il sale, lavorare fino ad ottenere una palla liscia ed elastica
poi mettetela in una terrina a lievitare x 30 minuti.
lessate le patate e passatele allo schiacciapatate
pulite i funghi tagliateli a fettine e fateli saltare in padella con olio e aglio.
uniteli alle patate, aggiungete 1 uovo, il parmigiano il cipollotto tritato, il timo, sale e pepe.
stendete la pasta in un rettangolo e disponete al centro il composto di patate e funghi. arrotololate la pasta su se stessa chiudendola a i lati, fatela lievitare ancora x 30minuti, spennellare il rotolo con l'uovo sbattuto e infornare x 25/30 minuti a 190°
servire lo strudel tiepido tagliato a fette spesse, accompagnandolo con una fresca insalatina.

al posto della pasta di pane non ci vedrei male una pasta briosciata.

Immagine
Immagine
dentro ogni ragazza snella e bella
c'è una donna grassa di mezza età, che aspetta di uscir fuori.
(samantha armstrony)
stefanì
 
Messaggi: 85
Iscritto il: 21 mag 2007, 12:06
Località: roma

Re: mi aiutate a stupire??!!!

Messaggioda Rossella Lazzarini » 13 gen 2008, 16:29

Mia cara, io arrivo tardi, ma ti posso dire che se mancano le idee ad una come te (ma non ci credo proprio!) .... siamo messi tutti malissimo!!! Ma va', in realtà di idee :idea: :idea: :idea: ne hai sempre così tante che non sai nemmeno tu quali scegliere! :saluto: :saluto: :saluto:

Ps: però mi era venuta in mente una cosuccia, giusto durante le ultime feste: il famoso gorgonzola gelato di Flavia (buonissimo, tra l'altro), secondo me viene ancora meglio se lavorato effettivamente nella gelatiera. Al posto di montare la panna, si mettono nella macchina gli ingredienti ben amalgamati e via, così quando si toglie dal freezer rimane più mantecato, o no? D:Do
Ross
Rossella Lazzarini
 
Messaggi: 47
Iscritto il: 26 nov 2006, 18:25
Località: Cassina de' Pecchi (MI)

Re: mi aiutate a stupire??!!!

Messaggioda Frabattista » 13 gen 2008, 21:51

ho preparato con soddisfazione dei bastoncini di pasta fillo ripieni di verdure e formaggio (avevo usato gli asparagi che erano di stagione) e sempre con la pasta fillo ho preparato delle torte salate monporzione in stampini di pirex misura da muffin con la pasta sistemata a più strati, all'interno erbette formaggi e ricotta, infine in un'altra occasione sono stata soddisfatta dallo strudel di verdura
qui e qui. Mi è capitato di rifarlo di piccole dimensioni e mi sono sembrati proprio carini
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 957
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Re: mi aiutate a stupire??!!!

Messaggioda Frabattista » 14 gen 2008, 8:03

... mi è venuto in mente questo pane ripieno di Ila molto buono e di bell'effetto!
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 957
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Re: mi aiutate a stupire??!!!

Messaggioda stroliga » 14 gen 2008, 9:07

ed io ho pensato alle gougères bourguignonnes di Sandra che al più presto proverò :P
****************************
Licia
“Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto, ma da quelle che non avete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

“Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non sarà sprecato: è quello il posto in cui devono stare.E adesso metteteci sotto le fondamenta.” David Thoreau
Avatar utente
stroliga
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 14 lug 2007, 8:27
Località: Bugliaga dentro - VCO

Re: mi aiutate a stupire??!!!

Messaggioda elvira » 14 gen 2008, 13:05

Lydia, fatte a Capodanno: frittate ripiene. Te le racconto, poi le personalizzi come vuoi. Io ho preparato una frittata un po' sottile se no si rompe con uova, erbe di provenza, cipolla leggermente appassita. Poi, quando fredda l'ho spalmata di formaggio cremoso e ho coperto con fette di prosciutto crudo, arrotolata e avvolta in pellicola. Lasciata raffreddare qualche ora in frigorifero e affettata (in pratica si formano delle chiocciole). Un altra l'ho spalmata di patè di fegato e farcita con salame tipo Milano; altri ripieni che mi vengono in mente sono formaggio fresco con aneto e salmone affumicato (volendo aggiungi uova di salmone)oppure una mousse di tonno, acciughe e capperi; oppure peperoni grigliati e acciughe.
Sono molto coreografiche e ti puoi sbizzarrire a tuo gusto!!
In alternativa, i rotolini si possono fare anche con le fette di pane da tramezzini leggermente sovrapposte e schiacciate un po' con il mattarello. Sono molto buone, manon sono la stessa cosa!
elvira
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 27 nov 2006, 10:17
Località: MARZANO(PV)


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee