x Adriano ed esperti/e:lm disidratato

Dubbi, consigli, attrezzi & c

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: x Adriano ed esperti/e:lm disidratato

Messaggioda nicodvb » 6 mar 2013, 15:51

Perché gli enzimi e le colture possono essere omessi dall'etichetta?
Secondo me queste cose sono fatte in perfetta malafede per fregare il pubblico.

d) i formaggi, il burro, il latte e le creme di latte fermentati, purché non siano stati aggiunti ingredienti diversi dai prodotti derivati dal latte, gli enzimi alimentari e le colture di microrganismi necessari alla fabbricazione o ingredienti diversi dal sale necessario alla fabbricazione di formaggi che non siano freschi o fusi;


Non che ci sia il dubbio che questi ingredienti possano far male (se sono ammessi ovviamente non fanno male in quella dose), ma perché creare sempre queste barriere che
1) fanno cadere la fiducia del consumatore
2) sono escamotage inseriti dietro pressione dei produttori per non dover indicare additivi diretti e indiretti
?
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: x Adriano ed esperti/e:lm disidratato

Messaggioda annaemme » 7 mar 2013, 21:47

Oggi mi sono imbattuta in questo:
Lievito madre attivo con germe di grano

qualcuno lo conosce e mi sa dire qualcosa?
Anna
Non si guarda nemmeno più allo specchio, mette il suo cappellino viola ed esce solo per il piacere di vedere il mondo !
Avatar utente
annaemme
 
Messaggi: 92
Iscritto il: 29 gen 2010, 17:04
Località: Lago di Garda

Re: x Adriano ed esperti/e:lm disidratato

Messaggioda titione06 » 8 mar 2013, 9:11

Penso che sia lo stesso con ldb :shock:
Christiane
titione06
 
Messaggi: 882
Iscritto il: 25 nov 2010, 18:04
Località: BIOT in FRANCIA

Re: x Adriano ed esperti/e:lm disidratato

Messaggioda Adriano » 7 apr 2013, 22:14

Si, quello del molino Rossetto è LM disidratato con aggiunta di lievito di birra secco, come la maggior parte di quelli in commercio. D'altra parte non sarebbe possibile aggiungerlo in un impasto sperando che si inneschi una fermentazione efficace.
E' possibile setacciarlo per eliminare il ldb ma non si è al riparo da possibili contaminazioni.

Ho chiesto un campione puro, per vedere se è possibile riattivarlo e/o ribilanciarlo con una quantità minore di ldb.
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 618
Iscritto il: 14 dic 2006, 21:17

Re: x Adriano ed esperti/e:lm disidratato

Messaggioda nicodvb » 7 apr 2013, 23:29

Adriano ha scritto:Si, quello del molino Rossetto è LM disidratato con aggiunta di lievito di birra secco, come la maggior parte di quelli in commercio. D'altra parte non sarebbe possibile aggiungerlo in un impasto sperando che si inneschi una fermentazione efficace.
E' possibile setacciarlo per eliminare il ldb ma non si è al riparo da possibili contaminazioni.

Ho chiesto un campione puro, per vedere se è possibile riattivarlo e/o ribilanciarlo con una quantità minore di ldb.


Hai letto del criscito del molino Caputo appena messo in commercio? Quello è lievito madre essiccato secca senza ldb, ma non lo intendono come sostituto del lievito, solo come additivo. In che percentuali si usa negli impasti?
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: x Adriano ed esperti/e:lm disidratato

Messaggioda Adriano » 8 apr 2013, 0:03

nicodvb ha scritto:Hai letto del criscito del molino Caputo appena messo in commercio? Quello è lievito madre essiccato secca senza ldb, ma non lo intendono come sostituto del lievito, solo come additivo. In che percentuali si usa negli impasti?


No, ma sarà un prodotto tipo naturkraft.
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 618
Iscritto il: 14 dic 2006, 21:17

Precedente

Torna a Carabattole e pignate

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee